Cronache‎ > ‎

cronache varie

CAMPIONATO 2014-2015

-
-----------------------------------------------------------------------------------------------


COPPA PRIMAVERA 2015


--------------------------------------------------------------------------------------------


7^ giornata C.P.      - Campionato di Calcio a 5  C.S.I. -   17.04.201

                     Chiudete le valigie… si vola in finale!

   VILLANOVAFORRU  -  SIMALA   3 – 3 (5-6 d.c.d.r.)

Formazione: Atzei, Manca G, Pusceddu, Sitzia, Diana (c.), a disp.: Scano, Manca S., Doro;

Marcatori:  9’(V),  18’ Pusceddu, 8’st  Doro, 16’- 25’+1’st (V), 25’+2’st Doro;

Man of the Match: Danilo Pusceddu;

 

Villanovaforru. Il Simala dopo una splendida cavalcata conquista la sua settima vittoria consecutiva e accede da prima della classe alla finalissima di Coppa Primavera 2015. Non è stata così scontata la trasferta a Villanovaforru infatti il Simala è parso un pò troppo contratto, forse la tensione la fatta da padrona, la paura di non riuscire a raggiungere quella finale tanto desiderata. Ma il Simala è fatto così, le cose troppo semplici non sono gradite da queste parti le grandi imprese bisogna sudarsele e se si parla di 7 vittorie allora è giusto dire che i nostri ragazzi hanno raggiunto questa benedetta finale sudando le cosi dette 7 camicie e senza risparmiare ai propri sostenitori emozioni fino all’ultimo secondo.

Si comincia col Simala ad impostare la gara su buoni ritmi, squadra corta e attenta che nei primi minuti tiene i padroni di casa lontani dalla propria area, al 5’ è buona l’intesa Diana-Pusceddu che chiudono una bella triangolazione ma il giovane difensore manca lo specchio di un niente. Il Simala ha una nuova occasione 2 minuti dopo questa volta con Sitzia il cui diagonale viene intercettato dalla difesa padrona di casa. Nuovo contropiede simalese al minuto 8 con Diana che stoppa di petto un rinvio di Atzei, palla a terra e assist ancora per l’accorrente Danilo Pusceddu che tutto solo entra in area ma il portiere in uscita sventa il possibile vantaggio biancorosso. Ora è il Villanovaforru a farsi pericoloso sulla sinistra con lo spagnolo Velasco Sanchez Jairo che superato un uomo si accentra e sforna un assist per l’accorrente Ibba che dalla distanza trafigge Atzei, 1-0. Il Simala non ci sta e si riporta in avanti con Tetto Manca che dopo un bel tunnel punta dritto in area ma trova pronto Cillocco a fermarlo in scivolata.

Bella partita ma siamo sotto e i minuti passano.. arriviamo al 18’ quando finalmente il Simala riesce a concretizzare i suoi sforzi grazie ad un bel gol del suo esterno Danilo Pusceddu che lanciato a rete supera Ibba con un bel diagonale, 1-1! Nei restanti minuti del primo tempo poche le emozioni, da evidenziare una bella girata al volo di Sitzia che di fatto chiude il primo tempo.

La ripresa è da subito scoppiettante con Tetto Manca che lanciato da Doro sfiora il gol dopo una discesa sulla fascia destra. Al 6’ è Diana che ancora stoppa di petto un rinvio di Atzei, l’assist è per l’accorrente Doro che con un gran tiro di prima intenzione scalda le mani al neo entrato Cristian Tatti (di origine simalese). Ancora i nostri in avanti con Doro che supera un difensore e con un precisissimo tiro dalla distanza fa secco proprio Tatti, 1-2 e meritato vantaggio simalese. Ora bisogna solo gestire una gara che se finisse così darebbe ai nostri la finale ma il pallone e rotondo e molte volte le cose che sulla carta sembrano scontate vengono ribaltate dal campo. I padroni di casa nonostante, vista la classifica, le remote chance di accedere alla finale non si danno per vinti e mettono i biancorossi alle corde in diverse occasioni, forse i nostri hanno tirato i remi in barca troppo presto e il rischio di essere raggiunti dai padroni di casa si concretizza al minuto 16 grazie ad una incomprensione tra Atzei e Doro che da la possibilità a Piras di realizzare il gol del pareggio per i padroni di casa, 2-2. Tutto è ancora possibile in una partita dalle forti emozioni, ai simalesi serve vincere questa partita o meglio servono 2 punti per accedere matematicamente alla finale, anche una eventuale vittoria ai calci di rigore non sarebbe quindi da scartare ma nel calcio è sempre meglio non correre rischi e puntare a vincere sul campo. I rischi invece li corrono i nostri, e anche seri quando al primo dei due minuti di recupero decretati dal direttore di gara la nostra linea difensiva si trova oltre la linea di centrocampo e un rischiosissimo passaggio orizzontale di Pusceddu per Peppe Manca viene intercettato da Piras che tutto solo si invola verso la porta simalese, l’uscita di Atzei è disperata ma il n.15 del Villanovaforru è glaciale nella sua conclusione che si infila all’angolino come una lama che passa sulla schiena dei nostri ragazzi, 3-2! Il Simala quando mancano 45 secondi alla fine della partita rischia di dire addio ai sogni di gloria, infatti una eventuale vittoria del Mogoro metterebbe a serio rischio l’approdo in finale.  Il volto di Atzei è tutto un programma i nostri si portano con uno sguardo “perso” nel vuoto sulla linea di centrocampo. Badate bene chi scrive ne ha viste tante e sa benissimo che in queste circostanze questa è la frase più azzeccata: “solo un miracolo potrebbe salvarli!”. Ebbene si! Quando tutto sembra perduto la dea bendata non si dimentica del Simala, non si dimentica di questi ragazzi che con Tetto Manca ad 1 minuto dal termine raggiunsero il pareggio a Pompu, con Diana a 2 minuti dal termine raggiunsero il pareggio contro il Mogoro, sempre con Diana nei minuti di recupero vinsero 2-3 a Nuragus, con Scano al 3° di recupero raggiunsero il pareggio a Mandas e con Doro sempre nei minuti di recupero vinsero 5-4 contro Is Pratzas.  Siamo infatti a 20 secondi dal fischio finale quando il miracolo si ripete e il Simala grazie a un gran tiro dalla distanza di Matteo Doro raggiunge un pareggio ormai insperato anche dal più ottimista dei simalesi. Incredibile per la sesta volta il biancorossi si salvano in zona Cesarini dimostrando di avere rabbia dentro quanta incoscienza! Da brividi!

E ora la lotteria dei calci di rigore, la specialità della casa infatti durante il corso della coppa ne hanno fatto le spese nell’ordine, il Pompu, il Mogoro e il Mandas. Dal dischetto parte Danilo Pusceddu che realizza, segna anche Ibba, ora Peppe Manca, gol! Ancora i padroni di casa a segno. Arriva il momento di Sitzia che sforna un rigore al bacio spiazzando Tatti! Ultimo rigore per i padroni di casa poi si andrà ad oltranza. Rincors di Pistis e grande riflesso di Superman Atzei che neutralizza e porta il Simala in finale! Ora solo festeggiamenti da parte dei nostri che dopo il grande spavento (che speriamo serva da monito) festeggiano il meritato traguardo. Bravi ragazzi e ancor più bravo mister Doro che al suo esordio raggiunge la finale! Complimenti anche al presidente Ferruccio Diana al quale va il merito di aver creduto fin dall’inizio su un giovane mister che lo ha ripagato alla grande. Insomma bravi tutti!

E ora preparate le valigie perché si vola in finale! Ebbene si l’appuntamento è per sabato 16 maggio a San Gavino Monreale nel parquet della palestra comunale alle ore 17:30 contro l’Is Pratzas di Las Plassas, un’avversaria tra le più forti del girone.

L’occasione è delle più ghiotte per continuare a scrivere un’altra bella pagina di sport simalese.

Avanti così ragazzi!


-----------------------------------------------------------------------------------------------


6^ giornata   C.P.    - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.    11.04.2015                              ….la “remuntada”simalese!

   SIMALA  –  IS PRATZAS   5 – 4

Formazione: Atzei, Manca G., Diana (c.), Pani, Manca S.; a disp.: Zuddas II, Doro, Pusceddu, Sitzia, Scano, Vizilio;

Marcatori:  2’-5’-7’ (I.P.),  15’ Manca G., 22’Doro, 12’st Diana, 15’st S.Manca, 21’st (I.P.), 25’+2’st Doro;

Man of the Match: Gianmarco Atzei e Stefano Manca;

 

Simala. Ancora una vittoria in extremis per un Simala che non vuole più fermarsi, una cavalcata che dura ormai da 6 gare e che sentendo le grida di giubilo dei ragazzi di mister Doro nel dopo partita siamo certi non finirà oggi. Se è vero infatti come dice il detto che “i cavalli di razza si vedono all’arrivo” bisognerà aspettare ancora la partita di venerdì prossimo contro il Villanovaforru per capire se i biancorossi riusciranno ad accedere alla finalissima. Nonostante con l’odierna vittoria il Simala guidi a quota 15 punti il girone riscontriamo diverse variabili (Is Pratzas, Mandas, Mogoro) che non danno ai nostri ragazzi la certezza matematica dell’approdo in finale. Aspetteremo fiduciosi allora.

Sono le 15:30 in punto quando il signor Angelo Lisci di Guspini tanto caro ai simalesi per aver esordito neppure ventenne, come giacchetta nera nell’ottobre del 1982 in un derby infuocato tra Simala e Curcuris che venne vinto al 90° dai simalesi grazie alla concessione di un calcio di rigore da parte di un arbitro che dovette trascorre più di un’ora all’interno dello spogliatoio simalese per poi esser travestito da giocatore così da poter partire senza il seguito della tifoseria ospite a rincorrerlo. Ma questa è storia.

Veniamo alla cronaca, il Simala parte con una formazione a dir poco offensiva, infatti sono del quintetto iniziale Tetto Manca, Pani e Diana; la squadra appare da subito un pò troppo sbilanciata in avanti e gli ospiti ne approfittano con Lilliu che dalla destra supera Pani e conclude con un gran tiro, sulla respinta di Atzei è Ghiani il più lesto di tutti e di piatto destro sigla lo 0-1. Il Simala non c’è con la testa e dopo pochi minuti arriva inesorabile il raddoppio del Is Pratzas con Lilliu che approfittando di una leggerezza difensiva segna il gol del raddoppio, 0-2. Udite! Udite! Quella che doveva essere la partita della stagione sta diventando un inferno per il Simala che dopo soli 5 minuti è già in svantaggio di 2 gol. Ma non basta i nostri in questo inizio gara paiono addirittura autolesionisti e con un clamoroso svarione a centrocampo regalano un invitante occasione da rete alla compagine di Las Plassas che ringrazia e va sopra di 3! Esatto avete capito bene al 7’ minuto gli ospiti conducono clamorosamente col punteggio di 0-3! Il Simala pare un pugile suonato e dopo un time-out chiesto da mister Doro rischia addirittura di subire lo 0-4 ma questa volta Lilliu da due passi grazia Atzei. Che paura! A spezzare il dominio degli ospiti arriva un calcio piazzato per i nostri grazie ad un fallo subito dall’allenatore-giocatore Matteo Doro che dopo una bella discesa viene fermato con le cattive sul vertice alto di sinistra. Sembra la mattonella di Peppe Manca che non disdegna e con la solita pennellata di collo destro insacca all’angolino e ci riporta in partita, 1-3. I nostri ora ci credono e sembrano galvanizzati dal gran gol di Manca tanto che sfiorano il raddoppio grazie ad una splendida azione di Vizilio che viene fermato solo dall’uscita disperata del n.1 ospite, peccato! Il gol però è nell’aria e dopo una gran conclusione di Zillo Sitzia dalla distanza che sfiora l’incrocio è proprio mister Doro a trovare il varco giusto e con un chirurgico diagonale fa secco l’estremo dell’Is Pratzas, 2-3 e il Simala c’è! Ora lo scenario comincia a cambiare e gli ospiti sembrano soffrire l’ascesa biancorossa che viene fermata solo dal duplice fischio del direttore di gara che decreta la fine del primo tempo.

La ripresa comincia con il Simala in avanti alla ricerca del pari ma è ancora la nostra difesa a traballare su un’incursione di Ghiani che scartati  due dei nostri scaglia in porta e solo la manona di superman Atzei ci salva da subire la quarta rete. Pericolo scampato e Simala nuovamente in avanti con Diana che scartato un avversario scaglia in porta, il numero n.1 ospite devia e ancora Tetto Manca pronto sulla respinta a botta sicura ma la provvidenziale chiusura in scivolata del difensore nega il gol del pari al nostro bomber. In questa fase della partita i nostri sembrano patire il gran caldo a dispetto di un Is Pratzas che sembra chiudersi bene preferendo le veloci ripartenze che i nostri sembrano accusare. Al 15’ però il Simala sembra far sul serio, Peppe Manca dal centro apre sulla sinistra per il fratellino Tetto, discesa di quest’ultimo che taglia al centro per l’accorrente Diana, stop a seguire del capitano e tocco morbido di piatto destro, la palla è in rete, 3-3, pareggio simalese! Ora anche i nostri sostenitori sembrano crederci mentre i numerosi supporters venuti da Las Plassas pur incitando senza tregua i propri beniamini sembrano accusare il colpo. Il Simala ora punta alto vuole vincere e le incursioni dei nostri nell’area ospite si fanno sempre più frequenti, fino ad essere coronate dal un gran gol di Tetto Manca che come un avvoltoio si infila nella difesa ospite superando di precisione il portiere con un tocco di collo destro e regalando, a questo punto si può dire, un meritato vantaggio al Simala, 4-3! Tutto ora sembra andare per il verso giusto ma ancora una volta dobbiamo fare i conti con uno strepitoso Ghiani che dalla sinistra riesce a liberarsi dalla marcatura del nostro difensore e infilare Atzei, 4-4 e ospiti ancora in partita. Siamo ai titoli di coda e gli ospiti sembrano averne più dei nostri, arriviamo all’ultimo dei due minuti di recupero concessi dal signor  Lisci di Guspini quando l’Is Pratzas va a battere un calcio d’angolo che verosimilmente chiuderà la gara, il corner tirato dal n.5 ospite attraversa l’area biancorossa Diana spazza alla vecchia maniera verso il centrocampo la solo dove un inesauribile Doro riesce ad arrivare, il nostro n.14 una volta fatto suo il cuoio punta dritto verso la porta, prima un difensore.. saltato! ora un altro.. saltato! manca solo il portiere che sembra poter anticipare il nostro gioiellino in uscita ma Doro sembra una Ferrari e con la punta del piede destro riesce a concludere infilando all’angolino destro, 5-4! Il n.14 simalese viene letteralmente travolto da una nuvola rossa, infatti tutti i nostri, sia quelli in campo che dalla panchina sommergono il talento simalese in un abbraccio collettivo! A 10 secondi dal termine il simala completa la sua remuntada e porta a casa 3 punti pesantissimi che la rilanciano al primo posto in classifica. La palma del migliore in campo in via eccezionale viene attribuita a Gianmarco Atzei che con le sue parate ha contribuito al successo simalese e a Stefano Manca che oltre ad aver servito l’assist del pareggio ci ha regalato il gol del momentaneo vantaggio.  Al triplice fischio solo applausi anche da parte dei correttissimi sostenitori ospiti che nonostante la sconfitta dimostrano grande fair play. Al Simala ora mancano solo 2 punti per raggiungere quella finale tanto desiderata quanto insperata solo pochi mesi fa. E dallo spogliatoio simalese si inalza un grido che a Simala mancava ormai da troppo tempo: “..e se ne vaaa la capolista se ne vaaa!!!!!”

Ora manca poco al grande traguardo della finale ma prima bisognerà fare i conti col Villanovaforru un campo non facile dove i nostri hanno sempre sofferto, quindi non abbassiamo la guardia ragazzi, la parola d’ordine è una e categorica …VINCERE!


-----------------------------------------------------------------------------------------------


5^ giornata C.P.      - Campionato di Calcio a 5  C.S.I. -    27.03.2015

                                       …l’impresa di Mandas!

   MANDAS  -  SIMALA   3 – 3 (6-7 d.c.d.r.)

Formazione: Atzei, Manca G, Zuddas I, Sitzia, Manca S.; a disp.: Diana (c.), Scano, Pani;

Marcatori:  2’(M),  13’ Manca S., 15’st  Manca G., 18’st - 23’st (M), 25’+3’st  Scano;

Ammonizioni: Giuseppe Manca, Stefano Manca;

Man of the Match: Giorgio Scano;

 

Mandas. Il Simala conquista la sua quinta vittoria consecutiva a Mandas e si proietta al primo posto in classifica in attesa del recupero dell’ex capolista Is Pratzas contro il  fanalino di coda Frontera. Si proprio quell’Is Pratzas di Las Plassas che nel prossimo turno sarà ospite dei simalesi a Sa Cruxi Manna, infatti sabato 11 aprile alle ore 15:30 si giocherà uno scontro al vertice importantissimo che senza dubbio segnerà definitivamente le sorti del girone delineando quelle che saranno le compagini che si contenderanno la finalissima di Coppa Primavera 2015.

Veniamo alla cronaca, il Simala si presenta a Mandas con quasi tutto l’organico a disposizione, il Mandas è squadra di carattere, tecnica e ostica che tra le mura amiche ha lasciato pochi punti agli avversari. Tra le sue fila giocatori di esperienza come capitan Erriu, Gessa e Carola. Il Simala però è in uno stato di forma che già da diverse settimane supera a pieno la sufficienza, il che lascia ben sperare.

Per i nostri scendono in campo dal primo minuto Atzei tra i pali, Peppe Manca al centro della difesa, Sitzia sulla corsia di sinistra, Mauro Zuddas sulla destra e Tetto Manca in avanti. Il quintetto sembra carico al punto giusto ma i padroni di casa già dal calcio di in inizio sembrano voler fare un sol boccone dei biancorossi andando subito a mille. Dopo pochi secondi è Zuddas ha tamponare in extremis una pericolosa incursione di Erriu sulla sinistra, ancora il Mandas in avanti con Becchia che lasciato inspiegabilmente solo davanti Atzei ci grazia spedendo sul fondo. I nostri cercano di reagire ma la pressione dei padroni di casa non tende a diminuire è Sitzia deve intervenire d’esperienza per fermare un lanciatissimo Becchia prima del suo ingresso in area di rigore. Fischio dell’arbitro e calcio di punizione per i padroni di casa, parte il tiro che taglia la nostra difesa, il più lesto è il giovane Casti che in scivolata insacca il gol del vantaggio per il Mandas, 1-0! Trovarsi a giocare una delle partite chiave del campionato ed essere già sotto dopo soli 2 minuti non è certamente semplice sopratutto dinnanzi ad una squadra come il Mandas che in quanto a tattica e gestione del pallone la sa lunga. I nostri sembrano alle corde e nuovamente Carola per i padroni di casa sfiora il raddoppio a pochi passi dalla porta. Al 6’ è ancora Atzei a dire di no ad Erriu. Si soffre e si soffre tanto ma i nostri riescono ad affacciarsi nell’area avversaria con Sitzia che davanti al portiere, forse per troppa generosità, preferisce servire Tetto Manca che per pochi centimetri non inquadra la porta, peccato! Ancora i nostri in avanti con grande coraggio ma ancora la conclusione di Manca esce di un soffio. Reazione del Mandas che in questi minuti sembra avvertire il peso della posta in palio, forse l’immediato vantaggio ha un pò scaricato i padroni di casa che sembrano quasi pensare più alla gestione del vantaggio che a chiudere la gara. Il Simala sembra approfittare conquistando campo, siamo al 13’ quando Zuddas parte dalla corsia di destra superando un uomo e servendo Tetto Manca sulla sinistra, il nostro n.9 si fionda sul pallone come un avvoltoio e di piatto destro regala ai biancorossi il gol del pari, 1-1. Il Mandas sembra stordito e l’ingresso di Chicco Pani sembra accentuare le preoccupazioni dei padroni di casa che per ben due volte nel giro di un minuto devono ricorrere alle maniere forti per fermare il n. 11 simalese. A due minuti dal termine della prima frazione un sussulto simalese arriva dal piede destro di Peppe Manca che dalla distanza tenta il colpaccio ma Pisano non si lascia sorprendere. Duplice fischio e tutti a bere un tè caldo visti i 7 gradi e il forte vento in campo.

Il secondo tempo comincia con Scano in campo sulla destra per il Simala affiancato da Peppe Manca al centro e con Sitzia e Tetto Manca più avanzati. Buona la partenza simalese che tiene botta alla reazione del Mandas che sostenuto da un numeroso pubblico, sembra rientrato in campo per far suoi i 3 punti. I nostri soffrono sulle fasce e Scano deve superarsi al minuto 3 sul n.10 Alex Erriu che al momento della conclusione viene letteralmente “chiuso” in angolo dal nostro n.13. Passa un minuto e Diana entra al posto di uno stremato Tetto Manca, in avanti. Il Simala è tutto dietro la linea della palla col Mandas che in questa fase dalla gara la fa da padrona alla ricerca del gol del vantaggio. I padroni di casa giocano duro e i nostri in diverse occasioni ne fanno le spese. Al 15 Diana parte sulla sinistra venendo praticamente placato in scivolata da Carola, è il sesto fallo dei padroni di casa ed il dischetto bianco è proprio li che attende il pallone, quel pallone che Peppe Manca ha già li sotto il braccio come dire “ci penso io!”. Il nostro Capitan Futuro posiziona con cura la sfera indietreggiando poi per la sua classica breve rincorsa, parte la bomba, una di quelle terra-aria che tante soddisfazioni ha regalato negli anni ai simalesi.. anche questa sera continua a regalarne infilandosi sotto l’incrocio e facendo sobbalzare tutti i nostri ragazzi, 1-2 per il vantaggio biancorosso a 10 minuti dal termine.. praticamente una vita!

Il Mandas a questo punto è un animale inferocito per rendere il paragone un “cinghiale ferito” che si fionda sulle fasce alla ricerca del pari, i simalesi soffrono e per arginare le offensive dei padroni di casa ricorrono in diverse circostanze al cosidetto fallo tattico ma si sa prima o poi a quota 6 si arriva e infatti al minuto 18 il piatto è servito, questa volta è il Mandas con Casti ad andare sul dischetto, botta tremenda e palo-rete per il gol del 2-2. Ora è il Simala a reagire ma purtroppo per ben due volte non riesce a riportarsi in vantaggio, gol mangiato gol subito gol, questa è la regola e infatti a 2 minuti dal termine il Mandas trova dalla distanza il varco giusto con un rasoterra di Serra che inganna Atzei e porta i suoi in vantaggio, 3-2. Incredibile da una possibile vittoria i nostri si ritrovano a tempo scaduto con un pugno di mosche.. si proprio così a tempo scaduto! Il direttore di gara dà il recupero: 4 minuti! Sembrano tanti ma ora passano come secondi e il Mandas ci mette del suo a farli scorrere ancora più velocemente. Manca ormai meno di un minuto e i nostri son tutti nella metà campo avversaria per quella che presumibilmente sarà l’ultima azione della gara. Diana prova dalla distanza ma il suo tiro viene deviato dalle gambe di un difensore in angolo. Tetto Manca a battere dal vertice sinistro, Diana si avvicina e Manca che appoggia la palla, ancora Diana alla ricerca dello stoccatore Peppe Manca a cui appoggiare il pallone, Peppe è troppo lontano sulla destra cosa fare? dalle retrovie si propone Scano a dettare il passaggio, il capitano lo vede e gli affida l’arduo compito come si dice “o la va o la spacca!”, Scano riceve il pallone sulla trequarti, 3 passi palla al piede e poi il tiro, che tiro! Un fendente da fuori area che supera tutta la selva di difensori insaccandosi nel sette.. Gol! Gol! Gol! Apoteosi il simala raggiunge un pareggio inaspettato! Scano quasi non crede ai suoi occhi, quasi non realizza.. tutti i compagni sopra a festeggiarlo! Che partita che momenti! I nostri chiedono il tempo al direttore di gara che dice 5 secondi ed infatti dopo la ripresa da centrocampo arriva immediatamente il triplice fischio! I nostri sono al settimo cielo mentre i giocatori del Mandas si mangiano le dita, le mani e forse qualcos’altro per aver gettato alle ortiche una vittoria che avevano ormai in tasca.

Ora il tutto si deciderà ai calci di rigore, nell’ordine Peppe Manca, Tetto Manca e Zillo Sitzia vanno a segno come Erriu, Gessa e Casti per il Mandas nonostante il nostro Atzei riesca ad intuire e toccare le tre stoccate. Si va ad oltranza e sul pallone si porta uno dei protagonisti di questa battaglia, il n.6 del Mandas Andrea Carola, rincorsa lunga e sfida di sguardi con Atzei che chiude la saracinesca e respinge il tiro.. Grande Gimmi! Ora tocca a Scano l’eroe del pareggio simalese, il nostro n.13 supera la linea di centrocampo per accingersi ad andare a calciare ma forse la troppa tensione e la forte emozione per il gol segnato pochi minuti prima hanno scosso il nostro coriaceo difensore che saggiamente chiede di rinunciare al tiro. Lo sguardo di Scano incrocia quello di Diana accompagnato dalle testuali parole: sa crassa pensanci tui! Diana sembra “in apparenza” tranquillo e comprendendo la situazione, dopo aver scambiato un cinque col compagno di una vita, si porta sul dischetto, sguardo al portiere e tiro teso di collo destro ..gooool! …6-7! ..vittoria!

I simalesi sono al settimo cielo! Hanno espugnato la roccaforte di Mandas! Una partita memorabile che non dimenticheranno mai e che fra trent’anni racconteranno orgogliosi ai nipotini come la partita che per sempre sarà ricordata come l’impresa di Mandas!

Complimenti ragazzi siete stati semplicemente eroici!


-----------------------------------------------------------------------------------------------


4^ giornata C.P.    - Campionato di Calcio a 5  CSI  -     25.03.2015

Una vittoria all’ultimo respiro!

   NURAGUS B  -  SIMALA   2 - 3

Formazione: Atzei, Manca G, Diana (c.), Sitzia, Manca S.; a disp.: Scano, Pusceddu;

Marcatori:  2’ Sitzia, 14’ (N), 6’st  Manca S.,  20’st  (N), 25’+1’st  Diana;

Man of the Match: Marcello Sitzia;

 

Nuragus. Il Simala non si ferma più! Siamo alla quarta giornata e le aquile biancorosse tengono il passo delle grandi, ebbene si la classifica dice che i simalesi viaggiano ad un solo punto di distanza dal Is Pratzas a quota 11 e un punto sopra il Mandas a quota 9. Se andiamo ad analizzare la classifica Fair Play i nostri ragazzi si trovano al primo posto in classifica con 8,2 punti davanti a Is Pratzas a quota 8,0 …niente male per una squadra che veniva indicata da tutti come una delle due cenerentole del girone.

Ma passiamo alla cronaca di questa avvincente trasferta. Si parte con una Simala subito propositivo in fase offensiva, Peppe Manca parte dal centro imbucando un ottimo taglio per l’accorrente Sitzia, gioco di prestigio del n.5 simalese che nasconde palla a Loi e con un colpo di classe buca Zara all’angolino, meraviglia delle meraviglie, 0-1! Il Simala sembra in gran forma e dopo pochi minuti si ripresenta con Tetto Manca in zona gol ma la ravvicinata conclusione dell’attaccante simalese esce al lato. Risposta dei padroni di casa col n.14 Medda che scalda le mani ad Atzei. Il Simala non ci sta e ancora con Zillo Sitzia dalla distanza spaventa la retroguardia dei “Black” di Nuragus. Tutto sembra andare per il meglio ma al minuto 14 nel momento migliore dei nostri il Nuragus va in gol con un tiraccio dal vertice destro che dopo aver colpito il palo alla sinistra di Atzei va ad impattare proprio sul dorso di quest’ultimo rotolando in rete, 1-1. Il Simala non ci sta e si riporta in avanti ancora con Sitzia che taglia al centro per Diana, aggancio precario di quest’ultimo che non riesce a concludere, tocco in extremis a servire Manca ma il tiro del n.9 esce di poco al lato.  La prima frazione si chiude sotto una pioggia battente che penalizza certamente i nostri ragazzi sicuramente superiori ai padroni di casa in quanto a doti tecniche.

Nel secondo tempo il Simala parte più coperto con Scano alla destra di Peppe Manca. Dopo pochi minuti è però il Nuragus a sfiorare il gol e solo una prodezza del nostro n.1 Gianmarco Atzei evita il peggio su una gran conclusione di Deidda. Pericolo scampato e Simala nuovamente in avanti con Tetto Manca che in una delle sue sortite offensive sfiora il gol con un bel diagonale, l’appuntamento però è rinviato di pochi secondi infatti il nostro bomber parte dalla linea di centrocampo, tunnel su Pilia e dritto verso la porta, altro dribbling a sinistra e conclusione mancina che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali, 1-2! Ora bisogna difendersi, subito Danilo Pusceddu in campo sulla sinistra e Sitzia in avanti a fare da boa, i nostri sembrano controllare la gara portandosi più volte in zona gol. La partita è bella tirata e dopo qualche rischio in difesa i biancorossi chiedono un time-out al direttore di gara, il Sig. Demelas di San Gavino. Si riparte con una bella azione offensiva partita dalla destra e conclusa sulla sinistra con un diagonale di Pusceddu ma Zara in uscita non si fa sorprendere. I minuti passano lenti e i padroni di casa in più occasioni vanno vicino al gol del pareggio che inesorabilmente arriva al minuto 20 grazie ad una dolce concessione della nostra retroguardia che si dimentica Pilia tutto solo sul vertice destro, il n.21 del Nuragus non ci pensa due volte e con una sassata trafigge un incolpevole Atzei, 2-2 e tutto da rifare. Rientra subito in campo Tetto Manca a dare man forte in avanti, mancano pochi minuti al termine e le due squadre sembrano già pensare ai calci di rigore, forse in questa fase della gara la fà da padrona proprio la paura di non perdere. Manca un minuto al termine e i padroni di casa tentano di sfondare dalla sinistra ma Scano fa il suo dovere spazzando via il pallone senza pensarci due volte, pericolo scampato e tempo scaduto. L’arbitro segnala 2 minuti di recupero Il Nuragus tenta il tutto per tutto alla ricerca del gol in zona Cesarini ma come dice il detto “chi troppo vuole nulla stringe” ed infatti da un errore dei padroni di casa che a 30 secondi dal termine perdono palla in avanti parte inesorabile il contropiede simalese, Diana sulla sinistra apre per Tetto Manca che si invola sulla fascia destra, spalla a spalla con il coriaceo Medde e taglio teso al centro, sul pallone si fionda capitan Diana che infila Zara per il “pesantissimo” gol del 2-3 che regala 3 punti ormai insperati al Simala! Gli abbracci si sprecano tra i simalesi che tengono ancora duro per gli ultimissimi secondi di recupero fino al triplice fischio che arriva come una manna dal cielo, poi via ai festeggiamenti, ma senza esagerare perché nell’anticipo di venerdì notte i nostri ragazzi  dovranno far visita a quel Mandas che col coltello tra i denti farà di tutto e forse anche di più per avere la meglio su un Simala che speriamo voglia farci vivere forti emozioni come questa sera, cosa dire… bravi ragazzi e avanti così!!


-----------------------------------------------------------------------------------------------


3^ giornata   C.P.    - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      21.03.2015                 Simala vittorioso nella “remuntada” col Mogoro!

   SIMALA – MOGORO  3 – 3 (6-5 dcdr)  

Formazione: Atzei, Sitzia, Scano, Diana (c.), Manca S.; a disp.: Pani, Zuddas II, Pusceddu;

Marcatori:  7’-15’ (M),  20’ Manca S., 25’ (M), 17’st  Manca S.,  23’st  Diana;

Man of the Match: Stefano Manca;

 

Simala. Da sempre Simala-Mogoro è stata una classica e da sempre lo spettacolo non è  mancato. Neppure questa volta! Nonostante sia il 21 marzo sembra che la primavera debba ancora arrivare a Simala ma nonostante un fastidioso quanto freddo maestrale il pubblico non manca al Sa Cruxi Manna, mancano però Lorenzo Vizilio e Peppe Manca che per il Simala sono tanta roba. I nostri però non si piangono addosso visto anche il rientro in squadra del giovane Federico Pani e si presentano in campo decisi a dare battaglia.

Un generoso Sitzia sostituisce Manca al centro della difesa con Scano al suo fianco sulla destra e Diana sulla sinistra, Tetto Manca in avanti. Si parte col Simala subito in avanti con Diana che va al tiro dalla sinistra ma l’ottimo Pia devia in angolo, ancora i simalesi questa volta con Manca S. che supera due avversari ma al momento della conclusione è ancora Pia a chiudere in uscita. I nostri sembrano controllare la gara ma non sarà così, infatti al 7’ è un tiraccio dalla distanza di Piras a sorprendere la nostra retroguardia e infilare Atzei, 0-1. Il Simala sembra comunque non accusare il contraccolpo e generosamente si porta in avanti alla ricerca del pari, ancora Tetto Manca trova lo spiraglio ma miracolosamente  l’ottimo Matteo Pia riesce a respingere con un bel colpo di reni. Stiamo assistendo ad una partita dove le due compagini non si risparmiano, squadre corte e veloci contropiede, ma ancora una volta è un clamoroso svarione difensivo dei nostri a servire sul piatto d’argento il raddoppio ai cugini mogoresi, 0-2 …che botta! Entra in campo Pani e i nostri sembrano trovare più sprint offensivo infatti a 5 primi dal termine della prima frazione arriva il gol dei biancorossi con Manca S. che con un diagonale dalla destra infila Pia in uscita, 1-2. Ora il Simala crede nella rimonta e cerca di chiudere i giochi già nella prima frazione ma a soli 5 secondi da termine un altro incredibile quanto rocambolesco svarione difensivo dei nostri regala al Mogoro il gol del 1-3.

Il secondo tempo comincia subito male per il Simala che regala altre due palle gol agli ospiti che per ben 2 volte sfiorano il gol del 1-4. La partita sembra stregata per il Simala che non riesce proprio a concludere in rete,  infatti in ben tre occasioni i nostri si divorano 3 gol già fatti. Tetto Manca però al minuto 17 trova il gol e la sua personale doppietta portandoci sul 2-3. Ora manca veramente poco al termine e il Simala si porta in avanti in massa, il Mogoro sembra accusare il colpo e non riesce ad uscire dalla sua area, Pani è scatenato sulla destra e dopo aver saltato due uomini taglia al centro un bel pallone, capitan Diana è più lesto nell’occasione di Maccioni e con una zampata insacca il gol del 3-3! Siamo ormai un minuto al termine ed il direttore di gara fischia una punizione a favore del Simala, ancora un brivido corre sulla schiena dei mogoresi infatti la bomba di Sitzia va a scheggiare il palo alla destra di Pia, peccato! Triplice fischio e come una settimana fa ancora calci di rigore. Il primo a battere per i simalesi è Pani che però si fa ipnotizzare da Pia. Anche il Mogoro sbaglia dal dischetto mentre Tetto Manca e Zillo Sitzia vanno a segno. Si porta quindi sul dischetto il nostro n.7 Manuel Zuddas che, come in quel di Pompu, non sbaglia mentre Pianu coglie un palo che vuol dire terza vittoria  di fila per il Simala che a distanza di una settimana compie la sua seconda remuntada, avanti così ragazzi!

 


-----------------------------------------------------------------------------------------------


2^ giornata C.P.      - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      11.03.                                      Il Simala espugna Pompu!

   POMPU  -  SIMALA   4 - 4 (8-9 dcdr)

Formazione: Atzei, Manca G, Diana (c.), Sitzia, Manca S.; a disp.: Scano, Zuddas I, Zuddas II, Pusceddu;

Marcatori:  11’ (P), 15’ Manca G.,  17’ (P), 23’ Sitzia, 6’st (P), 15’st Manca G., 20’st (P), 24’st Manca S.;

Man of the Match: Giorgio Scano;

 

Pompu. L’attesissimo derby Pompu-Simala non tradisce le attese, un grande spettacolo che fino all’ultimo respiro ha tenuto tutti col fiato sospeso! Diversi gli attori protagonisti delle due compagini ma questa volta merita di essere menzionata la figura dell’arbitro il Sig. Luca Fois di San Gavino che ha diretto magistralmente una gara certamente non semplice, come tutti i derby, e che ha trasmesso serenità a tutti gli atleti in campo. Pronti via e i padroni di casa subito al tiro con il nostro Atzei che si fa trovare pronto,  risposta del Simala con Sitzia che dalla sinistra taglia al centro per l’accorrente Diana che  tira di prima intenzione ma coglie la traversa. Ancora il Simala in avanti con Manca G. che dalla distanza centra il palo.. che sfortuna! Nel momento migliore dei simalesi sono però i padroni di casa ad andare in vantaggio dopo una serie di rimpalli in area di rigore. Entrano forze le fresche, Scano si posiziona sulla sinistra, Zuddas II in avanti e il Simala continua a macinare gioco raggiungendo il pari con Manca G.. Ancora i padroni di casa in avanti e ancora il Simala ad andare in svantaggio ma è Sitzia a riequilibrare la gara trovando un bel diagonale dalla destra. La partita è frenetica le due compagini non si risparmiano, i simalesi sembrano avere qual cosina in più dal punto di vista tecnico ma sono ancora i padroni di casa a portasi in vantaggio con un bel gol dal limite, tutto da rifare! I nostri oggi però hanno 7 vite e nel giro di pochi minuti, dopo aver colto un altro palo e aver sfiorato il gol con Scano, riportano la gara in parità grazie ad un bel gol di Manca S., 3-3. Mancano ormai 5 minuti al termine e la stanchezza si fa sentire simalesi in avanti forse anche troppo generosamente e micidiale contropiede del Pompu che trova scoperta la nostra retroguardia, 4-3. Brutta botta per i biancorossi, il Pompu ormai si chiude a riccio e il Simala non sembra trovare più spiragli. Manca ormai un minuto al termine e i nostri buttano il cuore oltre l’ostacolo rischiando il tutto per tutto, la dea bendata questa volta è dalla nostra parte e dopo una mischia in area è lo zampino del nostro n.9 Tetto Manca a riportarci in partità, 4-4. A pochi secondi dal termine il Simala ha addirittura il pallone della vittoria con Sitzia ma il n.1 del Pompu con un’uscita disperata sventa la beffa per i suoi. Fischio finale e calci di rigore. Per i nostri si presentano Manca G., Sitzia, Manca S., Scano e Zuddas, tutte belle esecuzioni ma quella di Scano viene intercettata dal portierone del Pompu, si va così ad oltranza, capitan Diana si porta sul dischetto, tiro e gol, ora tocca al Pompu tiro e palo alla destra del nostro Atzei, una liberazione! I simalesi festeggiano consapevoli di aver portato a casa un’importante vittoria per il proseguo  della loro cavalcata.. Bravi ragazzi!

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------


1^ giornata C.P.      - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          01.03.2015

                                  ….buona la prima!

   SIMALA – FRONTERA  23 - 2  

Formazione: Atzei, Manca G, Scano, Zuddas I, Manca S.; a disp.: Diana (c.), Zuddas II, Pusceddu;

Marcatori:  2’ Scano, 4’Zuddas I, 9’Scano., 10’-12’ Manca S.,13’(F), 14’-16’-17’-19’-21’-25’ Pusceddu D., 2’-4’-6’-7’-8’-11’-13’st Zuddas II, 14’st(F), 17’-19’-21’-23’-25’st Pusceddu D.;

Man of the Match: Danilo Pusceddu;

 

Simala. Il Simala comincia con una sonante vittoria la sua prima partita in Coppa Primavera 2015, bisogna ammettere la notevole differenza tecnico tattica con i malcapitati avversari del Frontera che hanno comun que dato il massimo al comunale di Simala riuscendo ad andare in gol in due occasioni. Buona la prestazione dei giocatori simalesi i quali si son dato da fare già dai primi minuti andando ripetutamente in gol. Mattatore della serata il giovane Danilo Pusceddu che in questa seconda fase della stagione sta acquisendo un discreto bagaglio tecnico che lascia ben sperare per il proseguo. Inutile dire che saranno le prossime gare a testare la vera condizione di questo Simala, troveremo infatti, oltre ai derby con Pompu e Mogoro  avversarie come il Mandas e Is Pratzas di Las Plassas che in questo momento paiono le più quotate per la finale di maggio, ma è giusto che anche Simala, Villanovaforru, Nuragus ecc. possano partecipare alla volata finale. Insomma il torneo è entrato nel vivo e cosa dire se non …buona la prima!



-----------------------------------------------------------------------------------------------

-----------------------------------------------------------------------------------------------


6^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          19.02.2015

Dopo l’illusorio vantaggio… una brutta sconfitta !

NURAGUS B  –  SIMALA  4 - 3  

Formazione: Atzei, Scano, Manca P, Diana (c.), Sitzia; a disp.: Pusceddu, Zuddas;

Marcatori:  8’(N), 15’- 22’ Diana, 3 - 7 - 17 st (N), 20 st’ Pusceddu;

Nuragus. Il Simala non sa più vincere! Proprio così, nelle ultime partite disputate si è visto un calo di forma dei ragazzi simalesi, una squadra imballata e poco incisiva che non riesce spesso a concretizzare le azioni offensive. Anche questa sera nel recupero di Nuragus si son viste grosse lacune nel possesso palla e nelle ripartenze, infatti 3 gol su 4 del Nuragus sono arrivati da palle perse ingenuamente dai nostri ragazzi, erreori inammissibili per una squadra che ha l’ambizione di giocare la Coppa Primavera da protagonista.

Veniamo alla cronaca, dopo un buon inizio del Simala che con Manca prima e Diana poi sfiora il vantaggio arriva il gol dei padroni di casa che dopo una serie di rimpalli si portano in vantaggio, 1-0. Reazione simalese pochi minuti dopo, taglio centrale di Peppe Manca per Diana che si gira superando Deidda e di destro insacca alle spalle di Pintori, 1-1. Ancora il Simala in avanti ma questa volta il n.1 dei neri non si fa sorprendere, come non si fa sorprendere il nostro Atzei che sventa con un colpo di reni il tiro di Loi. Ancora Loi si invola sulla destra ma questa volta arriva l’ottima chiusura di Scano. Il Simala continua a macinare gioco, Zuddas sulla destra appoggia per Manca, ancora il nostro centrale a verticalizzare per capitan Diana che questa volta si gira sulla sua sinistra e con una puntata mancina dalla distanza fulmina nuovamente Pintori per un 1-2 che chiude di fatto la prima frazione.

Il secondo tempo Siztia si sposta in avanti, Pusceddu e Zuddas sulle fasce con Manca al centro della difesa, il Simala soffre il ritorno dei padroni di casa andando letteralmente in bambola nei primi 10 minuti dove il Nuragus B mette alle corde la nostra difesa andando in gol per ben 2 volte nel giro di 5 minuti e capovolgendo la situazione, 3-2. Il Simala non c’è con la testa, barcolla è ormai in bambola e i padroni di casa gestiscono il vantaggio con tranquillità portandosi nuovamente in gol al minuto 17 con l’ennesima ripartenza. Ultimo sussurro dei nostri ad un minuto dal termine con Danilo Pusceddu che sigla il terzo gol simalese fissando il risultato sul 4-3.

Cosa dire.. l’auspicio è che i nostri ragazzi escano da questa crisi di risultati immediatamente perché sabato 28 fabbraio alle ore 16:00 al Sa Cruxi Manna si disputerà la prima partita della Coppa Primavera e  non saranno ammessi errori!  


-----------------------------------------------------------------------------------------------



5^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          23.01.2015

 

NURRI  –  SIMALA   NON DISPUTATA                  

                             

-----------------------------------------------------------------------------------------------


4^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          17.01.2015

Grande spettacolo a Nuragus!

NURAGUS A  –  SIMALA  5 - 3  

Formazione: Atzei, Scano, Manca S,, Pusceddu, Diana (c.); a disp.:

Marcatori:  6’-8’(N), 18’ Pusceddu, 5’-9’ st (N), 15’st Diana, 18’st (N), 22’st Manca S.;

 

Nuragus. Il Simala dopo le pessime prestazioni delle ultime 3 gare di campionato, si rialza quantomeno dal punto di vista caratteriale a Nuragus. Bella la partita giocata dalle due compagini che da subito cercano di imporre il proprio gioco.

Il Simala sembra quasi trovarsi a proprio agio quando gioca in condizioni di emergenza (vedi gara di andata a Las Plassas) infatti i nostri fino alla fine hanno dato filo da torcere ad un Nuragus A che fino alla fine ha dovuto sudare le classiche sette camicie per avere la meglio sui nostri ragazzi.

Dopo esser passati in svantaggio per 2-0 i nostri si rimboccano le maniche e trovano il gol con un bel tocco di Danilo Pusceddu che di piatto destro infila all’angolino, ancora i padroni di casa in gol ed il Simala a rispondere con un bel calcio piazzato di Diana che fa secco Castangia.

Ancora il Nuragus in rete cin un bel contropiede e ancora Diana che sfida dalla distanza Castangia che riesce a respingere, ma è un ritrovato Tetto Manca a non lasciarsi sfuggire l’occasione e approfittando proprio della respinta corta del n.1 impatta in rete con tutte le sue forze per il gol del 5-3 che chiude di fatto la gara.

Buona la prova dei nostri, da segnalare la buona condizione di Scano che in fase difensiva è stato puntuale in quasi tutte le chiusure e il ritorno al gol di Tetto Manca che con le squadre di Nuragus timbra sempre il cartellino.


-----------------------------------------------------------------------------------------------


3^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      10.01.2015                                            Il Simala non c’è!

   SIMALA – IS PRATZAS  1 - 5  

Formazione: Atzei, Manca G, Vizilio, Manca S., Diana (c.); a disp.: Scano, Zuddas I, Pusceddu;

Marcatori:  2’(IP) - 6’ Manca P. -  8’ (SP) – 4’-9’-17’st (SP);

Ammonizioni: 12’st Gianmarco Atzei;

 

Simala. Il Simala comincia il 2015 come aveva terminato il 2014, capitolando e subendo una goleada casalinga da quel Is Pratzas che nel girone di andata in casa e contro un Simala con soli 5 effettivi tra i quali Orrù in attacco non era andata oltre un 1-0 segnato a pochi minuti dal termine. Si proprio così se andiamo ad analizzare la distinta e la squadra in campo dei nostri avversari possiamo riscontrare l’identica squadra.. ma allora viene da chiedersi: cosa sta succedendo? I nostri potevano disporre a differenza della gara di andata di Vizilio, dei fratelli Manca, Manuel Zuddas, eppure si è capitolati contro una squadra mediocre e che in quanto a tecnica è certamente inferiore ai biancorossi simalesi.

La cronaca ha poco da dire, un Simala con la testa altrove, una difesa ballerina ed un attacco inconcludente che riesce ad andare in gol solo su calcio piazzato con il solito Peppe Manca.

Rimane da fare un grosso esame di coscienza ai ragazzi di mister Doro al quale spetterà il compito di capire quali sono in questo momento gli uomini su cui può veramente fare affidamento e che hanno a cuore i colori biancorossi.


--------------------------------------------------------------------------------------------


2^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      29.12.2014

Simala travolto ad Albagiara!

ALBESCO  –  SIMALA  0 - 6  

Formazione: Atzei, Manca G, Sitzia, Pusceddu, Diana (c.); a disp.: Scano, Manca S.;

Marcatori:  2’-6’-8’22’, 5’-9’ st (A);

 

Albagiara. L’ultima partita dell’anno finisce col botto, anzi con sei botti, tanti sono quelli che sente scoppiare il Simala ad Albagiara.

Una partita da dimenticare come quella giocata solo 2 giorni fa contro il Nuragus A. In due partita il Simala incassa 13 gol tanti quasi come quelli incassati in tutto il girone di andata dove il Simala poteva vantare la miglior difesa del girone. Il calcio però non perdona e infatti non appena i ragazzi di mister Doro hanno abbassato la guardia sono arrivate due pesanti sconfitte che hanno immediatamente ridimensionato le ambizioni dei biancorossi in questo campionato. Ancora una volta le assenze di Pani, Vizilio, Zuddas ecc. hanno pesato ma la cosa più preoccupante è stato l’evidente calo di forma dei nostri che già contro il Nuragus A avevamo evidenziato.

La cronaca parla di un Simala che dopo soli due primi è sotto e che per tutto il primo tempo deve subire  l’ottimo Albesco, squadra forte e compatta che ha in Diego Racis il suo punto di forza. La reazione dei nostri si concretizza in appena due tiri nello specchio nei primi 25 minuti e niente più, rimangono da contare altre tre reti dell’Albesco che chiude col punteggio di 4-0.

Il secondo tempo sembra la fotocopia del primo, i ragazzi di mister Doro non sembrano reattivi e arrivano altri due gol dei padroni di casa, 6-0. Altro tiro sullo specchio per il Simala arriva al 11’ con Tetto Manca, poi al 18’ con Giorgio Scano che si dimostra in un buon momento di crescita sia dal punto di vista tecnico che da quello fisico, buona la sua prova. Cosa rimane da dire.. la speranza e che il 2014 si porti via queste ultime due prestazioni e che il 2015 cominci col botto anche per il Simala che il 10 gennaio affronterà tra le mura amiche quell’Is Pratzas che all’andata in quel di Las Plassas portò via i 3 punti con un fortunoso gol nei minuti finali. A mister Doro e ai suoi ragazzi la soluzione per uscire dalla crisi!


--------------------------------------------------------------------------------------------


6^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      27.12.2014

Il Nuragus A travolge un Simala fortemente imbarazzante…

SIMALA  –  NURAGUS A    1 - 7

Formazione: Atzei, Manca G, Pusceddu, Manca S., Diana (c.); a disp.: Zuddas I,  Sitzia,

Marcatori:  23' (N), 6'-8'-12'-15'-18'-21' (N), 22’st Zuddas I;

 

Simala. A volte giocare sotto Natale risulta pesante per diversi motivi, cali di concentrazione, cali di motivazione nell’allenarsi insomma un calo di forma in generale. Poi si va a fare i conti con la bilancia e tutto questo calo quasi viene meno.. anzi si può facilmente riscontrare un sensibile un aumento di peso in ciascun atleta che porta ad un appesantimento del fisico e ad un rilassamento in campo che quasi sfiora il ridicolo. Se a tutto questo aggiungiamo pesanti assenze date da squalifiche o infortuni come quelle di Vizilio, Pani ecc. allora possiamo ben capire perché una squadra come il Nuragus, certamente non superiore al Simala per tattica o per tecnica riesca a fare un figurone a Sa Cruxi Manna.

Diventa imbarazzante fare un sunto della partita, cosa dire il Simala spreca 3 o 4 occasioni da gol nel primo tempo regalando a 2 minuti dal termine il vantaggio agli ospiti col solito contropiede che chiude la prima frazione sullo 0-1.

Il secondo tempo comincia col Simala in avanti alla ricerca del pareggio ma poi il crollo ed infatti in esattamente in 15 minuti tra il 7’ ed il 22’ il Nuragus A ne fa 6, portandosi sullo 0-7.

Ad un minuto dalla fine arriva il gol della bandiera con un tocco ravvicinato di Mauro Zuddas che chiude la gara col punteggio di 1-7 per quella che sarà ricordata come una delle più pesanti sconfitte casalinghe dei biancorossi.

Tra due giorni si giocherà il recupero contro l’Albesco di Albagiara e il Simala dovrà ancora far a meno di Vizilio che sconterà l’ultima giornata di squalifica e di alcuni infortunati. L’augurio è quello di limitare i danni anche se il compito che attende di mister Doro sarà molto difficile.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------


1^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      20.12.2014

Un grande Simala piega un ottimo Mandas!

SIMALA – MANDAS  1-1 (3-2 d.c.d.r.)  

Formazione: Atzei, Manca G, Sitzia, Pani, Vizilio; a disp.: Orrù, Diana (c.), Scano, Zuddas II;

Marcatori:  5’st (M), 16’st Vizilio;

Espulsioni:  25’st Lorenzo Vizilio;

 

Simala. La vittoria contro il Nuragus B della scorsa settimana e lo stato di forma dimostrato dai ragazzi di mister Doro avevano bisogno di nuove conferme. Le conferme sono arrivate e sono arrivate contro una squadra che punta in alto come il Mandas, compagine organizzata che ha nel suo organico giocatori di primissima qualità che già all’andata diedero dimostrazione di forza rimontando nei minuti finali una partita ormai persa. Mister Doro in quell’occasione entrando negli spogliatoi manifestò tutto il suo disappunto nei confronti dei ragazzi per non essere riusciti a gestire quei maledetti minuti finali. La lezione dell’andata è dunque servita ai biancorossi che memori di quell’esperienza hanno disputato una partita quasi perfetta, una sola sbavatura difensiva si può infatti rimproverare ad un Simala attento in tutti i reparti e molto concentrato dal punto di vista tattico. Già dai primi minuti i biancorossi sembrano smaniosi di mettere sotto l’avversario, subito una conclusione di Sitzia dalla distanza ad impensierire il n.1 ospite che si fa trovare pronto. Il Mandas non ci stà e per una decina di minuti tiene i nostri alle corde, la tecnica degli ospiti mixata con una buona preparazione atletica costringono però il Simala alle barricate. In questa fase il gioco si fa duro e le entrate al limite dall’una e dall’altra parte cominciano ad accumularsi, il direttore di gara sembra avere difficoltà a tenere la gara in pugno ed alcune incertezze su falli laterali e punizioni innervosiscono i 10 in campo che a loro volta in più occasioni si lasciano andare a vibranti proteste. La prima frazione si chiude comunque col Simala in avanti alla ricerca del vantaggio, Vizilio si invola sulla sinistra e taglia al centro, botta a colpo sicuro di Diana ma un balzo felino del portiere dei neri spegne ogni possibile entusiasmo. Manca ormai un minuto e Peppe Manca dalla distanza prova a ancora a sorprendere l’estremo avversario che in due tempi fa suo il pallone.

Durante l’intervallo mister Matteo Doro carica ai suoi, crede nell’impresa e chiede un ulteriore sforzo che possa portare i biancorossi al vantaggio. Si torna in campo e il Simala produce effettivamente il massimo sforzo con diverse conclusioni prima con Vizilio poi con Diana e ancora con Sitzia ma la difesa del Mandas è tosta da superare; fanno poi paura le veloci ripartenze avversarie che al 5’ si concretizzano portando il Mandas in vantaggio, è infatti il solito gol in contropiede a sorprendere i nostri, lancio dalla tre quarti verso la nostra difesa che  respinge di testa ma sulla palla si scaglia il velocissimo Mereu che con un collo destro al volo fa secco Atzei, 0-1! Incredibile proprio quando il Simala sembrava pregustare il vantaggio arriva il classico gol spezza gambe.. nulla però è compromesso i nostri non ci stanno e macinano gioco, mister Doro incita i ragazzi a moltiplicare le forze e a dare la massima spinta, Manca dalla destra prova a sorprendere il portiere che in uscita respinge tra una selva di gambe, i giocatori del Mandas chiedono la rimessa ma Diana senza perder tempo batte veloce quest’ultima servendo di prima intenzione Vizilio che senza pensarci due volte scaglia in porta pescando l’angolino basso alla sinistra del portiere ...goool! …1-1 ..il tutto tra le vibranti proteste degli ospiti.

Ebbene si siamo nuovamente in parità, mancano meno di 10 al termine e tentiamo caparbiamente l’impresa, Sitzia ancora dalla distanza cerca il gol della vittoria ma per una questione di centimetri rinvia l’appuntamento. Minuti finali incandescenti con le due compagini che non si risparmiano, squadre lunghe e schemi che saltano.. sembra una partita aperta a qualsiasi risultato, quasi una fotocopia dei minuti finali giocati in quel di Mandas nella partita di andata. Vizilio in contropiede tenta un’ultima incursione ma viene letteralmente falciato da tergo dal difensore ospite, i due non se le mandano a dire, qualche spintone e tutti a separare i rispettivi compagni, interviene il direttore di gara fischiando la punizione per il Simala, ma non finisce qui infatti “esagerando” estrae il cartellino rosso sventolandolo in faccia al difensore del Mandas, ma non finisce qui infatti anche il nostro Vizilio viene inspiegabilmente espulso. Certamente due cartellini gialli avrebbero messo a paciere gli animi mentre le due espulsioni portano la gara a protrarsi per un bel paio di minuti con le due squadre a chiedere spiegazioni ad un direttore di gara che pare un attimino smarrita e forse non proprio all’altezza della situazione.

Dopo la punizione di Peppe Manca respinta dalla barriera si chiude una bella partita che ha divertito il pubblico presente e che regalerà ancora emozioni col i calci di rigore. Tre rigori a testa e primi a battere gli ospiti, il nostro Gianmarco Atzei si dimostra para rigori e intercetta subito il primo tiro, Peppe Manca con una bomba va a segno, 2-1, ancora il Mandas e ancora Atzei a parare, Sitzia per i nostri, rincorsa, palla tesa ma fuori di un soffio, peccato..  nuovamente il Mandas sul dischetto e questa volta è 2-2. Ultimo tiro sui piedi di Manuel Zuddas che ha una bella responsabilità, il giovane attaccante simalese si dimostra all’altezza della situazione e puntando all’incrocio realizza il gol della vittoria, 3-2 e tutti a festeggiare un successo importante quanto meritato contro un ottimo avversario, bravi ragazzi, avanti così!


-----------------------------------------------------------------------------------------------


6^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.     12.12.2014

                              Il Simala vince in zona Cesarini!

SIMALA – NURAGUS B  4-3  

Formazione: Atzei, Manca G, Diana (c.), Zuddas I, Sitzia a disp.: Manca S., Pani, Vizilio, Scano, Zuddas II;

Marcatori:  5’(N), 13’ Diana, 18’ (N) 22’ Vizilio, 13’st (N), 20’st Manca, 25’st Sitzia ;

 

Simala. La remuntada questa volta è del Simala, dopo tanti punti persi nei minuti finali questa volta i simalesi devono dire grazie alla dea bendata che per una volta non volta le spalle ai nostri ragazzi!

A volte la fortuna aiuta gli audaci e mister Doro col suo coraggio ha avuto ragione, con una squadra super offensiva schierata nei minuti finali infatti il nostro tecnico ha avuto la meglio su un Nuragus B che a Simala a disputato un’ottima gara.

Si parte con gli ospiti subito in avanti col mancino Farci che con la sua tecnica mette in difficoltà la nostra retroguardia, è lui infatti al minuto 5 a smarcare con una grande verticalizzazione Porcu che solo davanti ad Atzei infila con freddezza il gol del vantaggio sopite, 0-1! Il Simala non ci sta e comincia a macinare gioco, al 7’ una triangolazione Diana-Zuddas porta quest’ultimo al tiro ma il pallone esce di un soffio. Ancora biancorossi in avanti con Sitzia che taglia al centro per l’accorrente Peppe Manca che dal limite impegna il n.1 Pintori che a mani chiuse devia in angolo. La partita si fa vivace e il Simala sembra riprendere le redini del gioco, siamo al minuto 13 quando Peppe Manca con una delle sue verticalizzazioni pesca Diana sul vertice sinistro, stop, dribbling e tiro di prima intenzione del capitano, respinta in tuffo dell’ottimo Pintori ma è ancora Diana a ribadire in rete riportando la partita in parità, 1-1. Entrano in campo Vizilio e Pani che subito si fanno sentire in avanti con una pericolosa azione di rimessa che all’ultimo la difesa ospite riesce a sventare. Sul momento migliore dei nostri arriva però il gol del Nuragus che con una azione collettiva prende di sorpresa la nostra retroguardia, é infatti un gran tiro di Loi ad infilarsi sotto l’incrocio, 1-2. Il Simala non ci sta, Pani parte dalla destra e serve un ottimo pallone a Vizilio, il nostro n.10 smarcato sulla sinistra con uno splendido tocco di piatto destro fa secco il portiere e ci riporta in parità chiudendo la prima frazione sul 2-2.

Il secondo tempo comincia male per i nostri che in diverse occasioni lasciano il contropiede ai neri di Nuragus ed infatti proprio da un contropiede nasce il gol degli ospiti che finalizzano col n.13 Valentino Farci una efficace azione corale, 2-3. Il Simala rischia il tutto per tutto prestando il fianco alle incursioni del Nuragus ma serve il gol della speranza che prima Diana poi Vizilio sfiorano di un soffio. Servono forze fresche e mister Doro con coraggio butta Tetto Manca nella mischia, il nostro n.9 al rientro dopo 7 mesi di infortunio non si fa pregare e alla prima occasione utile parte dalla destra e con un chirurgico diagonale fa secco Pintori riportando la partita in parità (…bravo Tetogol!). Ora tutto può succedere, le due compagini si sfidano a viso aperto, forse nessuna delle due vuol giocarsela ai rigori, o la va o la spacca! Il Simala c’è e a pochi secondi dal termine è una terrificante sassata terra-aria  di Zillo Sitzia a spezzare le gambe agli ospiti e a regalare i tre punti alle aquile biancorosse, 4-3! Dopo che il nostro n.5 viene sommerso dai compagni passa un solo minuto di recupero e poi il triplice fischio del direttore di gara che arriva come una manna dal cielo per i ragazzi di mister Doro che si riprendono con gli interessi alcuni punti persi in viaggio, bravi ragazzi continuate così perché sabato a Sa Cruxi Manna arriva il Mandas che a proposito di minuti finali ha già detto la sua. Chi ha orecchie per intendere…


-----------------------------------------------------------------------------------------------


4^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      22.11.2014

        Un Simala senza testa cede il passo ai campioni regionali!

SIMALA – NURRI  2-5  

Formazione: Atzei, Manca G, Diana (c.), Pani, Vizilio, a disp.: Sitzia, Scano, Zuddas II;

Marcatori:  13’- 18’-22’(N), 8’st (N), 10’st Pani, 14’st Vizilio, 23’st (N);

 

Simala. Questa volta non ci sono scuse il simala perde meritatamente contro la squadra più forte del campionato senza mai entrare in partita, ebbene si in quella che doveva essere la classica partita in cui un giocatore non ha bisogno di andare a cercare stimoli i nostri sono sembrati smarriti, mai presenti, impalpabili inconsistenti… senza stimoli appunto!

Veniamo alla cronaca, Nurri subito in avanti con Schirru che dopo un minuto taglia la difesa simalese e coglie il palo alla sinistra di Atzei! Scampato il pericolo i nostri capiscono che non è il caso di correre rischi e per quasi una decina di minuti decidono di chiudersi a riccio senza correre rischi, seguendo le indicazione del mister. Ma al 9’ minuto Mirko Atzeni al tiro dalla distanza, respinta di Atzei e difesa simalese incantata a guardare l’attaccante ospite depositare indisturbato in rete, 0-1.

Dopo il gol degli ospiti si chiude il pomeriggio calcistico dei nostri che perdono letteralmente la testa regalando altri due gol al Nurri che non si fa certamente pregare per andare in rete.

La prima frazione si chiude col punteggio di 0-3 per gli ospiti che cominciano la ripresa con la stessa intensità del primo tempo portandosi al 7’ sullo 0-4. Il Simala generosamente riesce ad  andare in gol con Pani che con un bel diagonale realizza da vertice destro. Passano pochi minuti e anche Vizilio va a segno accorciando le distanze e portandoci sul 2-4. Ma oggi non è giornata di rimonte ed i primi a saperlo sono proprio i simalesi che si incantano nuovamente su un’azione di contropiede degli ospiti i quali vincono meritatamente una partita a senso unico. Dopo questa brutta prestazione arriva un turno di riposo che i nostri dovranno sfruttare al massimo per arrivare pronti alla gara interna del 6 dicembre contro il Nuragus B.


--------------------------------------------------------------------------------------------

3^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.     16.11.2014 

           Un Simala rimaneggiato perde di misura a Las Plassas!

IS PRATZAS – SIMALA  1-0

Formazione: Atzei, Scano, Diana (c.), Pusceddu, Orrù;

Marcatori:  17’st (SP);

 

Las Plassas. Sconfitta forse un po’ troppo pesante quella subita oggi da un Simala fortemente rimaneggiato, gli uomini di mister Doro hanno infatti dato il massimo contro un Sa Pratza agguerrito già dai primi minuti.

Padroni di casa che forse pensavano di fare un sol boccone dei simalesi che dalla loro hanno eseguito quasi alla perfezione le indicazioni del mister ma che purtroppo per una disattenzione difensiva sono capitolati a pochi minuti dal termine.

Peccato la partita già dai primi minuti ha visto le aquile simalesi andare vicino al gol in più occasioni, la più limpida senz’altro quella avuta al minuto 13 con Orrù che chiudendo un bel fraseggio con Pusceddu vede il suo destro impattare contro il palo alla sinistra del portiere avversario. La prima frazione si chiude sotto un diluvio.

Nella ripresa padroni di casa vicino al gol a il direttore di gara annulla per una carica su Atzei. Un minuto dopo è l’ottimo Scano a deviare in angolo una pericolosa incursione ospite.

Al 16’ nuova interruzione per un nuovo acquazzone, si riprende dopo una buona dozzina di minuti ed i padroni di casa dopo soli 30 secondi freddano in tutti i sensi i nostri con un contropiede che coglie impreparata la nostra difesa, 1-0. I ragazzi di mister Doro tentano generosamente fino alla fine di riequilibrare la gara ma inesorabile arriva il triplice fischio accolto da urla festose dei padroni di casa che forse no pensavano di averla vinta contro una squadra che a ranghi completi avrebbe certamente dato un indirizzo diverso alla gara.

Bravi comunque i ragazzi di mister Doro che nonostante le difficoltà escono a testa alta dal comunale di Las Plassa. Da sottolineare l’ottimo esordio di Scano che si è fatto trovare pronto all’appntamento.

 


-----------------------------------------------------------------------------------------------


2^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      01.11.2014

Un Simala“Doro”si aggiudica il derby!

SIMALA – MANDAS  3-3 (6-4 d.c.d.r.)

Formazione: Atzei, Manca G, Diana (c.), Sitzia, Pani., a disp.: Orrù, Scano, Zuddas I, Zuddas II, Vizilio;

Marcatori:  13’(A), 18’ Manca G., 19’ (A), 23’ Manca G.,1’st (A), 15’st Manca G.;

 

Simala. Il calcio a volte è strano, solo pochi mesi fà, nel freddo mese di gennaio il Simala prendeva una pesante scoppola in quel di Albagiara, chi scrive intitolò quell’articolo “senza parole”, ebbene si non fù facile commentare una sconfitta (la più pesante di sempre) che non lasciava spazio a qualsivoglia giustificazione. A fine partita i biancorossi si chiusero in silenzio nello spogliatoio, pochi commenti se non qualche frase di circostanza della serie: “non vinceremo mai contro squadre così forti!”

E’ vero l’Albagiara è uno squadrone! Ma qualcosa è cambiato nel Simala 2014-2015 targato Matteo Doro, già la scorsa settimana nella trasferta di Mandas c’eravamo accorti di questa metamorfosi. La squadra per la prima volta in questi ultimi anni dà la sensazione di essere diventata un vero gruppo, unito, compatto, dove tutti giocano per la stessa causa: il Simala! Come i più acuti sanno è impossibile insegnare calcio in poche settimane, mister Doro questo lo sa bene ed difatti sta lavorando oltre che sull’aspetto tecnico-tattico, su quello prettamente psicologico, ovvero insegnare ai suoi ragazzi come si sta in un gruppo che lavora per lo stesso fine e quali sono le regole comportamentali da seguire come il rispetto per i compagni, lo spirito di sacrificio e l’attaccamento alla maglia! Il campionato è ancora lungo e ci sarà ancora tanto da lavorare ma già da queste due importanti gare l’impronta di mister Doro si è intravvista. Un bravo va al presidente per aver creduto e portato avanti la sua scelta coraggiosa di affidare la squadra ad un giovane allenatore, ma ancor più bravo il mister che col suo lavoro non sta certamente venendo meno alle attese!

Passiamo alla cronaca, sono le 16:00 in punto quando al Sa Cruxi Manna di Simala sotto un sole quasi estivo ed una buona cornice di pubblico scendono in campo le due compagini, stretta di mano tra i due capitani veterani (non si offenderanno!) Raffaele Diana e Marco Maroccu e lancio della monettina del direttore di gara Signor Lisci di San Gavino.

Si parte con gli ospiti subito sulla trequarti simalese, il Simala sembra quasi schiacciato in attesa di colpire, 3’ minuto Manca imposta sulla sinistra per Pani che taglia al centro su Diana, apertura del capitano per Sitzia e bomba del mancino che esce di poco a lato, il Simala c’è! Passano pochi minuti e gli ospiti si portano in avanti col n.10 Diego Racis che supera con una serpentina due uomini e chiama agli straordinari Atzei che con una manata devia il pericoloso fendente in angolo. La partita rimane comunque equilibrata, i verdi di Albagiara in questa fase della gara sembrano soffrire il modulo “rombo elastico” di mister Doro che da copertura i fase difensiva e imprevedibilità in attacco, al minuto 12 dopo una spettacolare triangolazione Pani-Diana-Sitzia è Peppe Manca ad andare al tiro con un potente collo destro, il tiro piega quasi le mani all’estremo Ecca che si salva in angolo, Diana sul pallone a chiamare lo schema, difesa ospite spiazzata e Peppe Manca a concludere con la sfera che esce di poco a lato, peccato! Nel momento migliore dei simalesi però arriva come una mazzata il vantaggio degli ospiti, discesa sulla sinistra di Mallocci che prende il tempo alla nostra difesa servendo al compagno la palla del vantaggio, 0-1! Il Simala non ci sta e da subito cerca di raddrizzare la gara, dopo diverse occasioni mancate arriviamo al minuto 18, verticalizzazione di Manca G. per Diana che nel tentativo di girarsi viene messo a terra da Melis, punizione dal limite e Peppe Manca sul pallone, sassata del nostro numero 8 e ragnatele che vengono giù dall’incrocio dei pali, 1-1 e partita in parità! L’entusiasmo purtroppo dura pochi minuti, anzi pochi secondi, esattamente 65.. quanti bastano ai nostri per perdere nuovamente la testa e fare un autentico “regalo” ai verdi, tiro dalla distanza di Racis e difesa biancorossa che perde l’uomo in area, rimpallo e gol dell’attaccante ospite, 1-2! Tutto da rifare e strada nuovamente in salita per i nostri che comunque non demordono e si portano generosamente in avanti con Vizilio che sulla destra apre per Mauro Zuddas, discesa del n.6 ma la difesa ospite chiude in fallo laterale, ancora i nostri in forcing e ancora Ecca a chiudere in angolo, il pareggio è nell’aria e a pochi primi dal termine della prima frazione giunge come una manna dal cielo col solito Peppe Manca che con una cannonata fa secco Ecca, 2-2, davanti ad un pubblico esultante che sembra gradire lo spettacolo! Il Simala avrebbe a disposizione il contropiede del vantaggio ma Vizilio viene chiuso all’ultimo momento dall’inesauribile Marco Melis che in difesa non fa sconti a nessuno sparando un fuori campo che di fatto chiude la prima frazione.

Durante l’intervallo mister Doro chiama i suoi a raccolta dando le ultime indicazioni e chiedendo massima concentrazione in fase difensiva. Primo minuto e conclusione dalla destra di Dedoni che va ad impattare su Sitzia, la deviazione del n.5 simalese cambia completamente la traiettoria del pallone spiazzando un incolpevole Atzei e per la terza volta siamo costretti ad inseguire! Il Simala però e squadra di carattere in campo e fuori dal campo, oltre a mister Doro anche Scano, Orrù e company incitano gli uomini in campo a dare il massimo, il Simala combatte su tutti i palloni e anche atleticamente non sembra inferiore all’avversario. L’Albagiara dal canto suo ha esperienza e grande tecnica,  Marroccu e Racis continuano a dare del tu al pallone in fase di impostazione e in diverse occasioni il nostro Gianmarco Atzei si deve superare, come al minuto 13 quando con un’uscita provvidenziale sventa in angolo un’incursione dalla sinistra di Dedoni che si vede negare il gol del 2-4. Come succede spesso nel calcio gol mancato gol subito, sulla sinistra Diana chiede il triangolo a Pani che viene però steso al limite, sul pallone si porta il cecchino simalese Pepe Manca che da posizione quasi proibitiva trova ancora una volta l’angolo giusto regalando al pubblico simalese un’altra perla, 3-3 e ultimi minuti tutti da gustare! Mister Doro per i minuti finali non vuol correre rischi mettendo in campo insieme ad Atzei, un quintetto di esperienza con Manca, Diana, Sitzia e Vizilio. Le due squadre si danno battaglia e fino all’ultimo non mancano i colpi di scena da ambo due i fronti, il brivido finale arriva ad un minuto dal termine quando il direttore di gara fischia una punizione forse un pò troppo “generosa” per un fallo di Diana su Racis, le proteste, forse un pò troppo esagerate, del capitano non convincono però il direttore di gara, Racis appoggia per Melis il cui tiro attraversa una selva di gambe ma alla fine viene neutralizzato dal nostro Atzei. Pochi secondi ancora e dopo un tentativo di simulazione in area simalese che fortunatamente non influenza il direttore di gara arriva il triplice fischio. Si va ai rigori, il primo a battere e Sitzia che insacca, anche Dedoni non sbaglia, ora è la volta di Peppe Manca che ci riporta in vantaggio, 5-4. Per l’Albagiara Racis sul dischetto, mister Doro conoscendo bene il n.10 dei verdi e in gran segreto suggerisce ad Atzei l’angolo su cui buttarsi, il nostro n.1 sembra ipnotizzare l’esperto giocatore ospite e con un balzo sulla sua destra chiude la saracinesca. Ora è la volta di Vizilio che si prende una grossa responsabilità, grande silenzio e tensione in panchina, tutti gli occhi sono sul n.10 simalese che non tradisce compagni e sostenitori trasformando dal dischetto e regalando la vittoria alla squadra biancorossa! Complimenti a tutti, naturalmente anche all’Albagiara che come sempre si è dimostrata un’avversaria forte e temibile ma che si distingue sempre per correttezza e fair play in campo.


---------------------------------------------------------------------------------------------


1^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      24.10.2014

                  Prima di campionato amara per un buon Simala!

MANDAS – SIMALA  2-1

Formazione: Atzei, Manca G, Diana (c.), Sitzia, Pani., a disp.: Orrù, Pusceddu, Scano, Zuddas I, Zuddas II;

Marcatori:  13’st  Sitzia, 24’st – 25’+1 st (M);

Mandas. Il campionato 2014-2015 comincia con una bruciante sconfitta per un Simala che ad un solo minuto dal termine vinceva sul campo di un ottimo Mandas, ma il calcio si sa è un gioco spietato ed il calcio a 5 lo è ancora di più ed infatti in un minuto e mezzo il Mandas fa suoi i 3 punti ed i biancorossi simalesi tornano a casa a mani vuote.

Nell’anticipo del venerdì i padroni di casa si presentano con un modulo che inizialmente mette a dura prova la difesa simalese, per ben due volte sono provvidenziali le parate del n.1 Atzei a sventare il pericolo. I biancorossi però non ci stanno e dopo 3 primi si portano in avanti con Diana che supera il centrale difensivo ma il suo sinistro viene chiuso in angolo dall’estremo ospite. Passa un minuto e ancora il Simala in avanti con Pani che dopo due dribbling taglia al centro dove Sitzia, forse spinto dal difensore non arriva per un soffio! Mister Matteo Doro suona la carica ai suoi chiedendo di chiudere ogni varco agli avversari che in questa prima frazione sembrano andare a 100 all’ora! I ragazzi seguono alla lettera lasciando poco o niente alle incursioni dei bianconeri del Mandas. Con un bel tiro dalla distanza di Peppe Manca si chiude di fatto un primo tempo equilibrato che sembra essere stato gradito dai numerosi spettatori sugli spalti.

La seconda frazione vede i padroni di casa smaniosi di portarsi in vantaggio, mister Doro inserisce Mauro Zuddas sulla fascia destra per dare maggiore spinta offensiva. Al 7’ è un pimpante Sitzia che imposta per Pani il quale arriva al tiro dalla destra ma l’estremo del Mandas chiude in uscita. Arriviamo così al minuto 13 quando Manca appoggia per Sitzia che dalla destra si accentra sparando un’autentica bomba col suo micidiale sinistro che fulmina il portiere, Simala in vantaggio, 0-1! Il gol biancorosso fa sbandare i padroni di casa che dopo 2 minuti rischiano il crollo, infatti dopo un’incomprensione difensiva tra difensore e portiere il pallone giunge al solito Sitzia il cui tiro però và clamorosamente ad impattare sul palo.. peccato sarebbe stato forse il colpo di grazia! Nel calcio si sa gol sbagliato gol subito ed infatti inesorabilmente ad un minuto dal termine la difesa simalese forse sbilanciata in avanti si fa sorprendere da un tiraccio dalla destra dell’esterno n.7 del Mandas che prende in contropiede Atzei portando la partita in parità, 1-1.

Il Simala avrebbe la palla del 1-2 ma il contropiede dei nostri non viene ben finalizzato e quando tutto lascia presagire ad un tranquillo pareggio un’ingenuità in fase difensiva dei nostri regala il tiro libero al Mandas nei minuti di recupero, la stoccata del n.9 bianconero non da scampo al nostro Atzei e l’incubo per i nostri si materializza, 2-1 per il Mandas e prima vittoria da rinviare per il Simala di Mister Doro.

Sabato prossimo si gioca la 2^ giornata al Sa Cruxi Manna contro un l’Albagiara che anche quest’anno a detta degli esperti si presenterà con un ottimo organico ma siamo certi che la dura lezione in quel di Mandas servirà ai nostri per riflettere sugli errori e concentrarsi già dal primo allenamento dove siamo sicuri Mister Doro non farà sconti a nessuno!


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------      


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------                          


CAMPIONATO 2013-2014
                                      


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


14^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         03.05.2014

..un grande derby ad un grande Simala!

SIMALA  -  MAROSO  6 – 4

Formazione:  Atzei, Manca G., Diana (c.), Doro, Vizilio; a disp.: Sanna F., Sitzia, Pani, Concu;

Marcatori:  8’Doro, 11’(M), 12’Manca G., 14’Doro, 22’-25’(M), 7’st Doro, 15’st (M), 21’st Manca G., 25st Doro;

 

Simala. Un grande Simala fa suo l’attesissimo derby contro la Maroso, una partita di cartello che i simalesi aspettano con entusiasmo come ogni hanno, se vogliamo può definirsi quasi una rivincita dopo la finale di Coppa Primavera dello scorso anno.

L’arbitro Luca Fois di San Gavino alle ore 16:00 in punto da il via ad una partita che si rivelerà spettacolare.
Subito la Maroso in avanti con l’ex Battista Pusceddu che dal limite impegna Gianmarco Atzei in due tempi. Reazione immediata dei nostri con Peppe Manca che spedisce di poco al lato. Al 5’ il Simala sfiora il vantaggio grazie ad una combinazione Doro-Vizilio ma è bravo l’estremo ospite a deviare in corner. Il gol è nella’aria e infatti al minuto 8 Peppe Manca appoggia sulla destra per Diana, taglio del capitano per Vizilio il quale scartato un uomo indirizza per Doro che con una magia infila all’angolino, 1-0 per la gioia dei sostenitori simalesi! La Maroso però è squadra di esperienza e non perde la calma, passano infatti solo 3 minuti e puntuale arriva il gol dell’ex, Luca Melis scende sulla sinistra appoggia per Pusceddu che dalla distanza fa partire una “bomba” che si infila sotto l’incrocio dei pali, 1-1. Lo spettacolo è quello che tutti si aspettavano alla vigilia, due compagini che cercano di superarsi per dimostrare al pubblico qual è la più forte, forse la Maroso sembra avere più stimoli vista la finale persa lo scorso anno ma i biancorossi non hanno certamente intenzione di abbassare la guardia e infatti macinano gioco soprattutto sulle fasce. Siamo al 12’ quando il direttore di gara fischia un calcio di punizione a favore dei simalesi, sul pallone si porta  l’esperto Peppe Manca che non fallisce l’occasione spedendo alle spalle del portiere portando così il Simala in vantaggio 2-1! Ancora il Simala in attacco con Raffaele Diana che con una puntata di sinistro sfiora il palo, passa un minuto ed è la volta di Vizilio che spedisce alto sulla traversa. Al 14’ Doro servito da Sitzia ci riprova dalla distanza e per la seconda volta indovina l’angolo, 3-1! Il Simala sembra controllare la gara ma gli ultimi 3 minuti del primo tempo risultano fatali ai nostri, due autentiche disattenzioni permettono alla Maroso di portarsi in parità, 3-3.

Il secondo tempo comincia comunque bene per il Simala infatti al 7’ il solito Doro servito da Sitzia ci riporta in vantaggio 4-3. La Maroso ha però sette vite e non molla, tanto meno Pusceddu che nel suo paese ci tiene a fare bella figura, infatti è ancora una sua cannonata a riportare gli ospiti in parità, 4-4.

Anche il secondo tempo risulta equilibrato e a ormai pochi minuti dal termine le due squadre sembrano forse accontentarsi del pareggio puntando così tutto sui calci di rigore. Al 21’ però giunge una ghiotta opportunità per il Simala, punizione dal limite e ancora Peppe Manca sulla palla, questa volta il nostro numero 8 preferisce la precisione alla potenza, spedendo la palla proprio all’angolino per il gol del vantaggio, è l’apoteosi, a 2 minuti dal termine i nostri si chiudono a riccio, la posta in gioco è grande, dimostrare di essere ancora una volta superiori ai cugini della Maroso. Siamo ormai all’ultimo minuto e mentre il nostro Atzei sventa il possibile pareggio degli ospiti, parte il contropiede simalese con Pani che dalla sinistra pennella un assist per la testa di Doro che stacca alto superando per la quarta volta il portiere, 6-4 e tutti a casa, il Simala come un anno fa contro ogni pronostico supera un’ottima Maroso aggiudicandosi il Clasico e dimostrando ancora una volta di essere una squadra tosta! Bravi ragazzi il derby e vostro!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


13^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         26.04.2014

…quando si dice oltre la zona cesarini!

SIMALA  -  ALBAGIARA  5 – 5 (5-8 d.c.d.r.)

Formazione:  Atzei, Manca G., Diana (c.), Doro, Vizilio; a disp.: Manca S., Sitzia, Pani;

Marcatori:  8’Doro, 11’(A),14’Vizilio, 22’(A), 4’st (A), 6’st Sitzia, 8’st (A), 17’st Pani, 24’st Doro, 25’+3’st (A);

Espulsioni: 25’+3’st Lorenzo Vizilio;

 

Simala. Un Simala dei vecchi tempi quello sceso in campo contro la seconda forza del campionato, un Simala che ha letteralmente dominato la partita contro un ottimo Albagiara che ha avuto dalla sua “qualche” calcio di punizione di troppo ma soprattutto “qualche” minuto di recupero di troppo! Una partita infinita che che il direttore di gara, il Sig. Demelas di Guspini, ha deciso inspiegabilmente di prolungare, i motivi rimarranno “misteriosi” ma quello che è sotto gli occhi di tutti è aver visto e sentito fischiare un calcio di punizione oltre il 3’ di recupero e non aver ne visto ne sentito fischiare una clamorosa carica sul portiere Atzei che non è cosi potuto intervenire nell’occasione del gol ospite. Risulta strano capire come in una gabbia come il comunale di Simala dove praticamente nessun pallone ha possibilità di uscire dal campo e in un secondo tempo dove nessun infortunio e dunque nessuna perdita di tempo c’è stata possano recuperarsi oltre 3 minuti di gioco!

Come diceva qualcuno: “pensar male è peccato ma qualche volta ci si azzecca…”. Ecco questa sembra proprio una di quelle volte!

Nessuno deve dunque meravigliarsi se dopo le copiose quanto giustificate proteste i biancorossi simalesi hanno deciso di tirare volontariamente fuori i tiri dal dischetto ed il portiere Atzei di restare immobile sugli altrettanti tiri degli avversari.

Veniamo comunque alla cronaca di questa splendida gara. Simala da subito padrone del campo, Diana e Doro esterni mettono in difficoltà gli ospiti che sulle fasce subiscono già dai primi minuti, l’occasione più importante capita però sui piedi del nostro centrale di difesa  Peppe Manca che servito da un preciso assist di Vizilio sfiora l’incrocio dei pali. Ancora Simala in avanti con Doro che dalla distanza coglie di sorpresa Mallocci con un gran tiro di collo destro, 1-0! Gli ospiti sembrano scossi dallo svantaggio e capitan Diego Racis suona la carica con un tiro dalla distanza ma il nostro Gianmarco Atzei blocca in presa sicura. Al minuto 11 su una verticalizzazione dell’Albagiara i nostri lasciano inspiegabilmente solo Melis che in girata supera un incolpevole Atzei, 1-1. Il Simala non ci sta e con Vizilio si porta nuovamente in avanti, tiro del nostro n.10 e deviazione in angolo di Mallocci, sul pallone si porta Doro che mette al centro trovando il tap-in vincente sempre di Vizilio, 2-1. Entra in campo Tetto Manca che subito si porta in avanti e superato Atzori spara in porta, fuori di un soffio, un minuto dopo è Diana che dalla sinistra punta l’uomo e tira un diagonale mancino, bravo ancora Mallocci a chiudere in angolo. La gara si fa intensa e il Simala in questa fase potrebbe dilagare ma su un angolo degli ospiti è ancora una clamorosa ingenuità in fase di marcatura dei nostri che permette ai neri di portarsi sul 2-2. Il Simala nel primo tempo ha altre due occasioni importanti con Manca S. e Sitzia ma il terzo gol è solo rimandato.

Il secondo tempo comincia male per i simalesi che al 6’ vanno sotto grazie ad un a discesa di Riccardo Racis che inspiegabilmente indisturbato supera Atzei per il vantaggio ospite, 2-3. Zillo Sitzia non ci sta e alla prima occasione viene servito da Doro in contropiede trovando una gran conclusione di esterno sinistro e portandoci sul 3-3! La partita è intensa e le occasioni in questa fase fioccano in ambo due i fronti, è però ancora la squadra ospite a fulminare la nostra difesa in contropiede, il cecchino porta nuovamente il nome di Riccardo Racis che con la solita finta a sinistra porta il pallone a destra e di collo trafigge Atzei per il 3-4. Le aquile biancorosse oggi però hanno fame di vittoria e con gli artigli al minuto 17 riprendono gli avversari, discesa di Doro e apertura per il giovane Federico Pani che con freddezza stoppa il pallone e di piatto destro trafigge Mallocci portando la gara in parità, 4-4. Ora la partita diventa spettacolare col le due compagini alla ricerca del gol vittoria, a pochi minuti dal termine il Simala sembra avere qualcosa in più e al 21’ Vizilio servito da Diana fa partire un gran tiro che il n.1 ospite devia in angolo. Un minuto dopo su cross di Peppe Manca è ancora Vizilio che con uno stacco di testa stile Van Basten scheggia la parte alta della traversa. Il gol è nell’aria e finalmente arriva ad un minuto dal termine grazie all’accoppiata Doro-Vizilio che con una bella triangolazione si portano davanti al portiere, Doro non perdona e con una sassata ci porta sul 5-4! Manca ormai un minuto al termine e i nostri sembrano controllare agevolmente il finale di partita, gli ospiti rischiano il tutto per tutto portandosi in avanti anche col portiere, ma è ancora il Simala al 3’ minuto di recupero a sfiorare il gol, infatti dalla difesa è Doro a soffiare il pallone agli avversari e indirizzare in porta, il pallone attraversa tutto il campo ma va clamorosamente ad impattare sul palo.. incredibile! Il direttore di gara “stranamente” non fischia ancora la fine e sul capovolgimento di fronte fischia invece un calcio di punizione inesistente per gli ospiti tra le proteste dei simalesi, niente da fare batte l’Albagiara e ancora una volta il direttore di gara ci mette del suo, molto del suo non fischiando un autentico placcaggio su Atzei che permette all’indisturbato laterale ospite di depositare incredulo in rete il gol di un 5-5, tra le proteste simalesi e manco a dirlo l’espulsione di contorno per il nostro Vizilio che dovrà così saltare il derby contro la Maroso per la sola colpa di aver chiesto in maniera educata spiegazioni al direttore di gara. Insomma un’autentica beffa che ci porta indietro di 7 giorni quando a Villacidro sempre nei minuti di recupero e sempre in vantaggio i simalesi sono stati beffati dagli avversari e non solo.

Sulla lotteria dei calci di rigore abbiamo già scritto nella prima parte della cronaca, cos’altro dire se non che a il famoso fair-play dovrebbe essere messo in pratica dai giocatori in campo, dal pubblico e a volte da qualche altro “protagonista…”!

Onore dunque ai ragazzi simalesi che hanno dimostrato nelle ultime due gare la loro superiorità tecnica nei confronti della seconda e terza forza del campionato, se qualcuno aveva dei dubbi sulla solidità della compagine biancorossa a ranghi completi in quest’ultima settimana gli avrà certamente chiariti! Bravi ragazzi ancora una volta superiori a tutto e a tutti!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


12^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         17.04.2014

Il Simala va a tutto gas!

VALDEROA A  -  SIMALA  5 – 5 (7-9 d.c.d.r.)

Formazione:  Atzei, Manca G., Diana (c.), Doro, Sitzia, ; a disp.: Sanna, Pani, Zuddas;

Marcatori:  7’ Manca G., 11’ Doro, 16’(V), 20’ Doro, 22’-25’ (V), 15’st Manca G., 17’st (V), 22’st Doro 25’st (V);

 

Villacidro. Una splendida partita quella andata in scena questa sera al palazzetto di Villacidro, due squadre che fino all’ultimo si sono date battaglia, a spuntarla sono i simalesi nella lotteria dei calci di rigore.

Diciamo la verità, forse i biancorossi avrebbero comunque meritato la vittoria visto che il pareggio dei padroni di casa è arrivato a tempo ormai scaduto da oltre un minuto ma nel calcio si sa le partite si giocano fino all’ultimo respiro e nonostante tutto i nostri si son presentati comunque carichi e motivati davanti al dischetto, se poi hai tra i pali uno come Gianmarco Atzei che quando abbassa le serrande non lascia passare neanche i moscerini allora puoi sentirti veramente invincibile!

Ma passiamo alla cronaca, ore 21 si parte col Simala subito in avanti con l’ottimo Doro che dalla distanza impegna il n.1 villacidrese, passa un minuto ed è il nostro Atzei ad uscire a valanga su una pericolosa incursione di Lilliu. Siamo al minuto 7 quando il Signor Fois di San Gavino fischia un calcio di punizione per i nostri, Peppe Manca si porta sul punto di battuta e con una bomba di collo destro ci  porta in vantaggio, 0-1! Passano pochi minuti e Diana parte sulla destra, salta un uomo e taglia per Doro che tutto solo appoggia in rete, 0-2. Sembra tutto facile per i simalesi ma il Valderoa A dall’alto dei suoi 50 punti in classifica non ci sta e al 16’ accorcia le distanze con Concas che infila i nostri di sorpresa, 1-2. I nostri però non si fermano e con Doro staccano nuovamente i padroni di casa portandosi sul 1-3. Sembra tutto facile ma due clamorose distrazioni difensive date forse dall’inesperienza, consentono ai villacidresi di accorciare prima le distanze e sul finale di primo tempo di raggiungere addirittura il pareggio, 3-3.

La seconda frazione vede il Simala ancora protagonista alla ricerca della vittoria, i nostri si sacrificano in tutte le zone del campo e a dispetto della classifica mettono alle corde gli avversari. Si arriva cosi al minuto 15 e al sesto fallo dei padroni di casa, tiro libero e Peppe Manca dal dischetto non perdona portandoci nuovamente in vantaggio. Passano però due minuti a ancora i viola raggiungono il pareggio grazie ad un tiro libero del n.9 Concas che trafigge Atzei, 4-4. A questo punto i nostri non ci stanno e con tutte le loro forze si portano in avanti alla ricerca del gol che arriva a 3 minuti dal termine grazie a Doro che con una splendida girata ci porta sul 4-5. Sembra fatta, i simalesi all’ultimo minuto colgono dalla distanza un clamoroso palo a portiere battuto, ma come già successo nel corso della stagione il Valderoa A raggiunge il pari al secondo minuto di recupero (forse un po’ eccessivo..), ai nostri sfugge così una vittoria che sembrava già in tasca, ma non tutto è perduto, si va ai calci di rigore. Comincia Doro che realizza, come anche Concas e Lilliu per il Valderoa A, Pani fallisce per i nostri, Manca e Sitzia no, Atzei para due rigori e si va dunque al tiro decisivo, capitan Diana si affida al tiro di punta.. goool! E tutti a Simala a festeggiare una strameritata vittoria!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


11^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         12.04.2014

Bella vittoria del Simala a Villacidro!

VALDEROA B  -  SIMALA   2 - 9

Formazione:  Atzei, Doro, Diana (c.), Sitzia, Sanna; a disp.: Pani, Zuddas;

Marcatori:  8’-11’-15’ Doro, 22’Zuddas, 25’ Pani, 2’-4’st (V), 7’st Diana, 11’-15’-22’st Zuddas;

 

Villacidro. Buona prestazione di un ritrovato Simala che dopo tanto penare vince e convince i quel di Villacidro raggiungendo in classifica proprio il Valderoa B.

Ore 16 in punto e si parte subito con i Simalesi in avanti a fare la partita e i padroni di casa a difendersi, i biancorossi sembrano in gran forma, come da sempre in questo periodo della stagione, e infatti già dai primi minuti si intuisce che i nostri non tarderanno ad andare in rete. La conferma arriva al minuto 8 con Doro che dopo aver chiuso una triangolazione con Sitzia infila in rete il gol del vantaggio, 0-1! Passano pochi minuti e ancora Doro dal limite infila in rete da fuori area per il raddoppio. La partita si mette in discesa ma c’è anche il Valderoa che al 13’ sfiora il gol e infatti solo una grande prodezza del ritrovato Gianmarco Atzei a negare la gioia ai villacidresi. Gol sbagliato gol subito, proprio così, passa un minuto e ancora Doro dalla sinistra trova l’angolino giusto, 0-3! I padroni di casa sono ormai alle corde e la prima frazione si chiude con due belle realizzazioni prima di Zuddas che infila di rapina e poi di Pani che ci porta sullo 0-5 con una puntata di di collo destro.

Il secondo tempo comincia con il Simala un po’ distratto e rilassato; i padroni di casa ne approfittano subito andando a segno per due volte e accorciando cosi le distanze, 2-5. Ma i nostri riprendono subito a macinare gioco, al 7’ punizione dalla distanza per il Simala, Doro si porta sul pallone toccando per Diana, collo destro del capitano e sesto gol per il Simala, 2-6. Il finale è targato Manuel Zuddas che grazie agli assist di Sanna, Pani e Diana chiude con un bottino di 4 reti la sua partita e quella di un rigenerato Simala che tra meno di una settimana, nell’anticipo prepasquale del giovedi sera tornerà a far visita al Valderoa A, e se è vero che l’assassino torna sempre due volte sul luogo del delitto…


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

10^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         05.04.2014

I sanluresi passano al comunale di Simala!

SIMALA  -  NUOVA SANLURESE  2 - 4

Formazione:  Grussu, Manca G., Diana (c.), Pani, Zuddas; a disp.: Manca S., Sanna F., Sitzia, Vizilio;

Marcatori:  8’-17’- 6’st -13’st (N.S.), 16’st – 22’st Diana;

 

Simala. Un Simala distratto cede il passo ad una Nuova Sanlurese cinica e ben messa in difesa che grazie anche al suo n.1 riesce a contenere la buona mole di gioco offensivo dei padroni di casa ............................continua!!!

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


9^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         28.03.2014

Un Simala dai due volti cede il passo al Nuragus…

VALENZA NURAGUS  -  SIMALA  4 - 2

Formazione:  Grussu, Manca G., Sitzia, Pani, Manca S.; a disp.: Diana (c.), Sanna F.;

Marcatori:  19’Manca S., 22’-24’(V.N.), 6’st (V.N.), 17’st Manca S., 22’st (V.N.);

 

Nuragus. Nell’anticipo del venerdì sera un Simala dai due volti cade in quel di Nuragus dopo una gara in cui gli errori dei biancorossi hanno certamente contribuito a lasciare i 3 punti ai nuraghesi.

Pronti via e i nostri partono bene con Pani che impegna subito il n.1 Cabiddu; ancora il Simala in fase offensiva con Sitzia che dalla distanza sfiora l’incrocio dei pali. Ora sono i padroni di casa a spaventare la difesa simalese con un micidiale contropiede che solo gli ottimi riflessi dell’ottimo Davide Grussu sventano. Al minuto 19 il Simala passa con un gran gol in contropiede di Tetto Manca che con uno scavetto in extremis anticipa il portiere, 0-1! I nostri continuano a macinare gioco e un minuto dopo è Diana a cogliere il palo.... peccato!

A pochi minuti dal termine della prima frazione però i biancorossi perdono la testa, nonostante il vantaggio infatti la difesa simalese si fa sorprendere nel giro di due minuti per ben due volte tenendo inspiegabilmente una difesa altissima, 2-1!

Nella seconda frazione il Simala entra in campo deciso a raddrizzare la situazione ma i padroni di casa con un gioco maschio (quasi al limite)  si chiudono a catenaccio impedendo ai nostri di raggiungere il pari, è infatti la squadra nero-verde ad andare in rete grazie ad un generosissimo calcio di punizione concesso da un  direttore di gara a dir poco in confusione, 3-1!

La reazione del Simala arriva anche se in ritardo con Manca S. che finalizzando una bellissima azione corale ci porta sul 3-2, ma non basta infatti a pochi m inuti dal termine è ancora il Valenza ad andare in gol, 4-2 e ancora una brutta sconfitta per i nostri che dovranno rifarsi sabato prossimo in casa contro la Nuova Sanlurese …speriamo bene!

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


8^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         22.03.2014

Simala sconfitto all’ultimo secondo!

SIMALA  -  SAN GAVINO   7 - 2

Formazione:  Grussu, Manca G., Diana (c.), Sanna F. Manca S.; a disp.: Vizilio, Zuddas;;

Marcatori:  25’st (S.G.);

 

Simala. Ancora una sconfitta all’ultimo secondo per un Simala che domina contro la seconda forza del campionato ma che per l’ennesima volta rimane a bocca asciutta!

Simala subito in avanti con Manca G. che dalla distanza sfiora il palo, passa un minuto e Diana dalla sinistra scalda le mani al n.1 ospite. Il San Gavino nonostante la grande differenza di classifica non sembra intimorire il Simala che risponde bene sul campo alle attese della vigilia, ora però sono gli ospiti ad impegnare dalla distanza Grussu che in due tempi blocca il pallone. Siamo al minuto 18 quando i biancorossi con Vizilio colgono una clamorosa traversa. Ancora una bella azione corale finalizzata da Manca S. che si chiude fuori d’un soffio!

Al 22’ fa il suo esordio il giovane Manuel Zuddas che in avanti si muove bene entrando subito negli ormai collaudati schemi biancorossi. Ad un minuto dalla conclusione della prima frazione è proprio il n.7 Zuddas a concludere dalla distanza con un bel tiro di collo destro che chiude di fatto il primo tempo.

La seconda frazione comincia con i nostri in avanti sostenuti da un buon pubblico, vista la giornata di sole, che si fa sentire gradendo il bel gioco in campo, si fanno sentire anche i sostenitori sangavinesi che per la prima volta nella loro storia tentano la scalata alle finali regionali. La gara scorre piacevole fino al minuto 18’ quando la sfortuna si mette contro il Simala che nel giro di 3 primi coglie ben tre legni, sembra quasi una maledizione! Ma è ancor più clamoroso un salvataggio sulla linea degli ospiti ad un minuto dal termine che nega la vittoria ai nostri, ma altro che vittoria… a pochi secondi dal termine con i nostri che con orgoglio si portano in avanti alla ricerca del gol della vittoria arriva la doccia fredda, incomprensione della nostra difesa e gli ospiti passano a 5 secondi dal termine portando via 3 punti certamente immeritati che lasciano al Simala l’amaro in bocca ma anche al convinzione di essere una compagine che può giocarsela a testa alta anche con le big del campionato!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


6^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         07.03.2014

Nell’anticipo di Mogoro il Simala ne prende 7!

MOGORO  -  SIMALA   7 - 2

Formazione:  Grussu, Manca G., Diana (c.), Sanna F., Pani; a disp.: Orrù, Vizilio;

Marcatori:  8’-13’(M), 22’Sanna F., 5’-8’-12’(M), 15’st Sanna, 20’-22’st (M), ;

 

Mogoro. Ancora una sconfitta per il Simala che da ormai troppe giornate non riesce più a vincere.

Nonostante il Mogoro si sia rinforzato nelle ultime settimane i biancorossi cominciano nel migliore dei modi la gara cogliendo subito un palo con Pani che dalla distanza si ripete dopo 2 minuti ma l’estremo padrone di casa si fa trovare pronto. Al 7’ è Floris ad impensierire il nostro Davide Grussu che con un’uscita provvidenziale sventa il pericolo ma è il preludio al gol che arriva un minuto dopo con Piras che infila all’angolino un bel diagonale mancino, 1-0.

Il Simala reagisce andando al tiro con Diana ma la palla scheggia il palo. Rovesciamento di fronte e il Mogoro raddoppia con Floris che dalla distanza sorprende Grussu, 2-0! I biancorossi paiono storditi ma un sussulto di Sanna riapre la gara al 22’, diagonale da destra e gol del 1-2 che di fatto chiude la prima frazione.

Il secondo tempo comincia col Simala in avanti con Vizilio che sfiora il pari in diverse occasioni, ma nel nostro momento migliore sono i gialloblù ad andare il gol con un micidiale contropiede, 3-1.

Da questo momento in poi i simalesi perdono la testa e i padroni di casa dilagano andando in rete ancora al minuto 8 con Grussu  e ancora dopo pochi minuti con Piras.  Al 15’ è ancora il nostro Sanna a segnare la sua personale doppietta ma nel finale arrivano altri due gol del Mogoro che si aggiudica la gara col punteggio di 7-2. Nonostante la buona prova il Simala rimane ancora una volta a bocca asciutta, la speranza è quella di una pronta ripresa già dalla prossima gara contro il fanalino di coda Frontera.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


4^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         22.02.2014

..due autogol nel finale condannano un bel Simala

SIMALA  -  MONREALE   1 - 2

Formazione: Grussu, Manca G., Diana (c.), Sanna, Manca S.; a disp.: Vacca;

Marcatori:  8’st Manca G., 21-24’st (M);

Ammonizioni: 5’ Raffaele Diana;

 

Simala. Il Simala esce sconfitto da Sa Cruxi Manna dopo una gara da protagonista, già dai primi minuti i biancorossi impongono il proprio gioco andando al tiro in diverse occasioni con Peppe Manca ma due pali consecutivi impediscono al nostro numero 8 di andare in rete.

La Monreale chiude bene gli spazi contenendo le incursioni del nostro Tetto Manca che pare davvero in giornata! Al 17’ ancora il Simala in avanti con Diana che dalla distanza costringe il n.1 ospite ad un doppio intervento. Il Simala c’è e si fa sentire sulle fasce costringendo gli ospiti a chiudersi nella propria metà campo ma al 20’ un sussulto della Monreale costringe il nostro Grussu a salvarci con un’uscita spericolata, stessa cosa un minuto dopo dall’altra parte del campo ma l’uscita spericolata del portiere di San Gavino è di quelle oltre i limiti e a farne le spese è il nostro Tetto Manca che deve lasciare il campo per il durissimo intervento che “stranamente” viene giudicato regolare dal direttore di gara. Entra Vacca che subito si propone con buoni fraseggi offensivi andando a sfiorare il vantaggio ad un minuto dal termine della prima frazione.

Nel secondo tempo il Simala entra in campo per cercare di portare a casa i 3 punti e dopo una serie incredibili di salvataggi sulla linea di porta finalmente al minuto 8 il direttore di gara fischia un sacrosanto rigore ai nostri per un clamoroso tocco di mani in area, si incarica della battuta Peppe Manca e con una bomba infila il gol del vantaggio, 1-0 per la gioia dei sostenitori simalesi!

La Monreale reagisce ma i nostri sembrano controllare agevolmente il risultato sfiorando in ben due occasioni il gol del raddoppio prima con Sanna poi con Diana. In questa stagiona però tutto gira storto al Simala e a 4 minuti dal termine succede del clamoroso, infatti con due mezzi tiri in porta gli ospiti riesono a portarsi in vantaggio grazie a due clamorosi autogol, 1-2 per quello che può essere definito il più bugiardo dei risultati. Questo è il calcio a 5, una squadra che a pochi minuti dal termine avrebbe potuto dilagare si ritrova con un pugno di mosche in mano e un’altra che col minimo sindacale porta a casa 3 punti clamorosi!

Starà ai nostri smaltire velocemente questa dura lezione e cercare di andare a vincere già dalla prossima settimana contro il Collinas.


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


3^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         14.02.2014

Un Simala decimato crolla contro il Mandas!

MANDAS  -  SIMALA   7 - 2

Formazione:  Sanna S., Manca G., Diana (c.), Sanna F., Pani;

Marcatori:  3’-6’-12’-18’(M), 22’Sanna F., 7’ Manca G., 8’-20’-24’st (M);

 

Mandas. Dopo un buon girone di andata il Simala non sa più vincere, l’ultima vittoria dei biancorossi risale al 21 di dicembre, sono passati quasi due mesi e i 19 punti in classifica sono rimasti invariati, se allora si parlava di un dignitoso 5° posto ora i simalesi devono fare i conti con le zone (molto) basse della classifica.

E’ vero anche contro il Mandas i nostri ragazzi hanno dovuto fare i conti con le numerosissime assenze (Vizilio, Pusceddu, Vacca, Cadau, Atzori, Orrù, Sitzia, Manca S.), praticamente più di una squadra.

Diciamo la verità il Simala anche a Mandas ha giocato un’altra buona gara anche se in zona gol nonostante i 7 pali (12 nelle ultime 2 gare) manchiamo un pò troppo di incisività. Speriamo di riprenderci sabato prossimo nella gara interna contro la Monreale!

Passiamo alla cronaca, nello splendido impianto di Mandas i nostri cominciano subito bene con Pani che dalla destra scocca un gran tiro che sfiora l’incrocio dei pali. Al 3’ però una grossa disattenzione difensiva permette ai padroni di casa di passare in vantaggio grazie a Gessa che servito da Erriu infila un incolpevole Sanna, 1-0.

Il Simala tenta di reagire ma sono i pali a fermare prima il tiro di Sanna poi quello di Pani. Passa un minuto e ancora il Mandas in gol con Spano che inspiegabilmente indisturbato deposita in rete. I nostri reagiscono alla grande ma ancora i legni negano la gioia del gol prima a Diana poi a Peppe Manca mentre invece i nostri avversari si portano sul 4-0. Un sussulto biancorosso arriva con Fabio Sanna che con un pregevole tiro dalla destra trafigge il n.1 Pisano, 4-1 e fine primo tempo.

La seconda frazione comincia bene per il Simala che su punizione di Peppe Manca accorcia le distanze portandosi sul 4-2 ma il tutto viene vanificato dopo appena un minuto da un bel contropiede dei padroni di casa che tolgono ai nostri ogni residua speranza di rimonta, portandosi prima sul 5-2 e nei minuti finali chiudendo di fatto la gara sul 7-2.

Il Simala deve fare certamente un mea culpa su questa sequenza di sconfitte, ma prima di tutto deve ritrovare stimoli e concentrazione per ricominciare a far punti così da scalare la classifica e posizionarsi quanto meno nella parte di sinistra!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


2^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         08.02.2014

Il Simala perde contro il Pompu e un arbitro…

SIMALA  -  POMPU   1 - 3

Formazione: Sanna S., Manca G., Diana (c.), Vizilio, Manca S.; a disp.: Orrù, Sanna F., Pusceddu D., Sitzia, Vacca;

Marcatori:  8’-18’(P), 12’st Vizilio, 22’st (P);

 

Simala. Il Simala esce sconfitto da Sa Cruxi Manna dopo una gara dominata, contro un buon Pompu, ma che per via di un arbitraggio a dir poco discutibile (meglio dire scandaloso!) ha visto i nostri soccombere.

Davanti ad un pubblico delle grandi occasioni i padroni di casa si portano subito in avanti con Manca S. che dalla distanza impegna Pani. Passa un minuto e Diana dalla sinistra conclude di sinistro ma ancora il n.1 dei gialli devia in angolo. Il Simala sembra in palla e ancora con Manca S.  sfiora il gol del vantaggio. Al minuto 8, il direttore di gara non fischia un clamoroso fallo su Manca in avanti, contropiede del Pompu e 0-1. I nostri sembrano non accusare il colpo e continuano a chiudere gli avversari nella propria metà campo fino al minuto 18 quando su una normale azione d’attacco del Pompu la difesa simalese si ferma in blocco dopo un fischio che i nostri ritengono arbitrale, il Pompu prosegue l’azione a e conclude in rete, l’arbitro convalida tra le proteste di Diana, Manca e company che ritengono assurda la decisione visto che tutta la squadra simalese dopo il fischio (…effettuato da un sostenitore antisportivo quanto disonesto del Pompu!) si era fermata. Dopo diversi minuti di discussione l’arbitro decide comunque di convalidare la “rete regalo” del Pompu che immeritatamente si porta sullo 0-2! Il Simala ferito nell’orgoglio, nonostante il pesante svantaggio continua macinare gioco ma prima un palo poi una traversa salvano ancora una volta gli ospiti.

La seconda frazione si apre con l’esordio di Roberto Vacca tra le file simalesi, il giovane n.13 entra subito nel vivo della partita andando anche al tiro al 4’ minuto ma ancora Pani è bravo a chiudere in uscita.

Passano diversi minuti prima che gli ospiti riescano a superare la metà campo con Corona, ma i nostri sono indemoniati e bombardano la porta del Pompu prima con Manca S., miracolo di Pani, poi con Vizilio che pesca l’incrocio dei pali. La dea bendata gira le spalle ai nostri ma al 12’ un sussulto di Vizilio che scaglia un’autentica sassata che finalmente trafigge il n.1 ospite, 1-2! I nostri ci credono e ancora con Vizilio si portano in avanti, taglio al centro e il giovane Danilo Pusceddu scagli in rete a colpo sicuro ma sulla linea di porta un difensore ospite salva in extremis, peccato! I simalesi continuano a macinare gioco subendo ripetutamente falli ostruzionistici ma un arbitraggio un pò troppo all’inglese avvantaggia un avversario certamente preparato atleticamente quanto inferiore tecnicamente. A 3 minuti dal termine Vizilio si invola sulla fascia e viene fermato fallosamente, il direttore di gara lascia inspiegabilmente correre e sul contropiede ospite arriva il terzo gol che taglia le gambe ai nostri, le proteste di Vizilio e compagni si sprecano ma è tutto inutile, ancora un palo simalese ad un minuto dal termine quasi a voler calare il sipario su una partita portata avanti da un arbitro non all’altezza della situazione e su un’episodio che definire antisportivo sa proprio di eufemismo…


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

1^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         31.01.2014

Un Simala confuso cade a Villanovaforru!

VILLANOVAFORRU  -  SIMALA   6 - 3

Formazione:  Atzori, Manca G., Diana (c.), Sitzia, Manca S.; a disp.: Orrù, Sanna;

Marcatori:  1’-6’(V), 16’ Diana, 4’st Sanna, 7’-9’st (V), 16’st Diana, 20’-24’st (V);

Ammonizioni: 22’st  Raffaele Diana e Marcello Sitzia;

 

Villanovaforru. Un Simala confuso e in forte emergenza cede il passo ad un Villanovaforru smanioso di vendicare la semifinale dello scorso anno durante le fasi finali della Coppa Primavara quando i simalesi ebbero la meglio nei minuti finali e staccarono il biglietto per la finale.

Ore 20:30 si comincia con i padroni di casa che dopo 50 secondi si portano già in vantaggio grazie ad un gran tiro del numero 11. Il Simala reagisce ma i padroni di casa sembrano in palla e si portano in avanti sfiorando il raddoppio. Al 6’ bella triangolazione dei fratelli Manca e conclusione al volo di Tetto, respinta del portiere e contropiede dei locali che trovano il raddoppio, 2-0! Il Simala reagisce ma in più occasioni è il n.1 del Villanovaforru ad avere la meglio sui nostri attaccanti come a due primi dal termine della prima frazione quando con un’uscita spericolata nega il gol a Sitzia.

Nella ripresa il Simala si presenta col giovane Sanna in campo che già da subito tenta la conclusione dalla distanza, passa un minuto e i nostri dimezzano le distanze con Diana che dalla distanza infila all’angolino dimezzando così le distanze.  Il Simala sembra riprendere le redini del gioco e si porta in avanti alla ricerca di un meritato pareggio che arriva grazie a Sanna che dal vertice di destra supera un uomo e trova l’angolo giusto, 2-2! Ora i biancorossi vanno a 1000 e cercano il gol del vantaggio, i padroni di casa barcollano ma su una generosissima punizione dalla distanza trovano nuovamente il vantaggio, 3-2. Proprio nel nostro momento migliore ci troviamo nuovamente in svantaggio. Passano appena due minuti ed il Simala sbilanciato in avanti deve subire un micidiale contropiede dei padroni di casa che infilano per la quarta volta un incolpevole Atzori, 4-2. Il Simala non molla ma nonostante il possesso palla manca ai nostri la giusta lucidità sottoporta. Al 16’ ancora il Simala in avanti con capitan Diana che chiede e chiude un bel triangolo con Tetto Manca fulminando il portiere e accorciando così le distanze, 4-3!

Ancora una volta i nostri si buttano in avanti forse con poca lucidità e i padroni di casa nei minuti finali puniscono forse oltre misura un Simala sicuramente sottotono ma che avrebbe meritato qual cosina in più nel tabellino marcatori. Finisce col risultato di 6-3 una partita sfortunata per i biancorossi che dovranno cercare già dalle prossime gare far punti per sbloccare una classifica stazionaria da ormai troppe giornate.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


15^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.        19.02.2014

Contro i campioni regionali a testa alta!

SIMALA  -  NURRI   1 - 5

Formazione: Grussu, Manca G., Diana (c.), Sanna, Manca S.; a disp.: Orrù;

Marcatori:  16’-20’-23’ (N),  5’st Manca G.,  7’-25’st (N);

 

Simala. Il recupero della 15^ giornata finisce con la vittoria di un organizzatissimo Nurri che fa sua l’intera posta in palio contro un Simala rimaneggiato ma ben messo in campo e che già dai primi minuti fa capire che non sarà una passeggiata per gli ospiti.

Partiamo con la cronaca, minuto 4 Manca viene servito da Sanna e si invola davanti al portiere, tiro e gran parata di Zuzio che devia in angolo. Il Nurri si fa sentire in avanti ma i nostri paiono concentrati e ben disposti in linea difensiva. Siamo al 13’ quando Cau si inola sulla destra ma il nostro Grussu con un’uscita provvidenziale fa suo il pallone.

Al 16’ i campioni regionali passano grazie ad una autorete su tiro del n.9  Schirru che inganna un incolpevole Grussu, 0-1. Il Simala è comunque in partita e ancora con Manca S. sfiora il gol del pareggio. Nel momento migliore dei biancorossi è però la maggior freschezza atletica degli ospiti a prevalere ed infatti in due minuti subiamo un uno-due micidiale, 0-3!

Nelle seconda frazione abbiamo un ritorno del Simala che dopo diversi tentativi trova il gol grazie ad una bella azione personale di Peppe Manca che superati due uomini infila con un gran tiro la porta del Nurri, 1-3. Purtroppo le troppe assenze nelle fila simalesi si fanno sentire col passare dei minuti e nonostante la grande generosità degli uomini in campo è ancora la squadra ospite a passare con un gran gol di Shirru che dalla sinistra fa partire una bomba sulla quale Grussu non può far niente.  Nei minuti di recupero arriva anche il quinto gol degli ospiti ma rimane comunque la buona prova del Simala che nonostante la tante assenze non ha regalato niente agli avversari giocando tutti i palloni con grande intensità, speriamo bene per il proseguo del campionato!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


14^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         17.01.2014

Derby deciso all’ultimo secondo!

MAROSO  -  SIMALA   5 - 4

Formazione:  Sanna, Manca G., Diana (c.), Sitzia, Vizilio; a disp.: Orrù, Cadau, Manca S, Sanna, Pani;

Marcatori:  5’ Sitzia, 16’ Diana, 2’-4’-6’-12’st (M), 15’st Manca S., 19’st Diana, 25’st (M);

Ammonizioni: 12’st  Raffaele Diana;

 

Gonnosnò. Il solito grande derby quello andato in scena  nell’anticipo del venerdì sera, al comunale di Gonnosnò, le aspettative del numeroso pubblico sono state sicuramente soddisfatte. Il Simala ad una settimana dalla debacle ad Albagiara ritrova forza, stimoli e soprattutto uomini per dimostrare che ancora può dire la sua contro le grandi. Solo  8 mesi fa i nostri ragazzi vincevano una splendida finale contro la stessa Maroso che oggi vuol vendicare quella bruciante sconfitta. Si sa le sconfitte  nelle finali si cancellano solamente vincendo altre finali ma oggi per i padroni di casa si gioca quasi una finale e per i nostri sarà una gara durissima.

Ore 20:30 in punto si parte! Il Simala si presenta con Sanna tra i pali, Peppe Manca centrale difensivo, Diana sulla corsia di sinistra, Sitzia a destra e Vizilio in avanti. Maroso subito in avanti con lo scalpitante Battista Pusceddu che dalla distanza prova a sorprendere Sanna che blocca in presa sicura. Il Simala sembra tonico, concentrato e in questi primi minuti non lascia spazi agli avversari partendo con veloci contropiede. Al 5’ Vizilio stoppa di petto un rilancio di Sanna e si porta sulla destra supera Melis e taglia al centro per Sitzia che come un avvoltoio infila in rete, 0-1! La Maroso dopo il gol subito sembra un pò smarrita ma ha la sua occasione al minuto 8 quando solo una grande parata di Sanna nega il pareggio ai padroni di casa. Il Simala sfiora il raddoppio con Tetto Manca al 13’ ma questa volta è l’ottimo Samuele Frau a negare la gioia del gol al nostro attaccante. Arriviamo al 16’ quando Peppe Manca dal centro della difesa taglia sulla destra per l’accorrente Tetto Manca che superato Casu appoggia per Diana, il capitano si invola sulla sinistra e con freddezza supera il portiere in uscita piazzando la palla di piatto destro all’angolino, 0-2! Incredibile il Simala a due primi dal termine del primo tempo ha la palla dello 0-3, Pani dalla destra serve al centro Manca S. ma il tiro del n.9 biancorosso risulta strozzato e la palla esce al lato, peccato!

La ripresa comincia con Cadau al centro dell’attacco che già al primo minuto tenta un’incursione nell’area avversaria ma Melis chiude in fallo laterale, ancora Cadau per Sitzia ma il tiro del mancino simalese viene neutralizzato da Frau. La Maroso cresce e il Simala è costretto alle barricate per quelli che saranno 10 minuti di follia generale (arbitro compreso..). Al 2’ la Maroso dimezza lo svantaggio con Christian Melis che dalla distanza pesca l’angolino basso, 1-2. Ancora i locali in avanti con Pusceddu che parte dalle retrovie e indisturbato infila un incolpevole Sanna, pareggio. Non bastassero gli errori dei nostri ci si mette anche l’arbitro che al 6’ regala un calcio d’angolo inesistente ai padroni di casa che con furbizia trovano il gol del vantaggio. Le proteste dei nostri non servono e nulla e l’arbitro indica il centro del campo, 3-2.

A questo punto il Simala chiede un time-out per cercare di riprendersi dallo choc, torna in campo Tetto Manca in avanti e subito sfioriamo il pari ma è ancora la Maroso ad andare in gol grazie ad altro errore dell’arbitro che indica erroneamente una rimessa laterale a favore dei padroni di casa che approfittando si portano sul 4-2 prendendo i nostri di sorpresa. Il Simala comunque c’è e nonostante lo svantaggio continua a macinare gioco, e al quarto d’ora sfrutta al meglio un corner con Sitzia che taglia dentro per Tetto Manca, il nostro n.9 alla Paolo Rossi si butta sul pallone e insacca il gol del 4-3. La partita è bellissima e il numeroso pubblico locale si fa sentire incitando i propri beniamini ma il Simala è scatenato e cerca in tutti i modi di raggiungere quello che sarebbe un pareggio strameritato. Arriviamo così al 19’ quando l’ottimo Pani supera Cruz a centrocampo e con un’ottima scelta di tempo serve Diana sulla sinistra, il capitano simalese si invola verso la porta, scarta il portiere e deposita in rete il pallone del 4-4, tutta la panchina simalese e i giocatori in campo esultano per il gol del pareggio! Ora la partita si fa incandescente, il Simala più della Maroso cerca il gol della vittoria, siamo al 24’ quando Tetto manca supera Pusceddu sulla sinistra e taglia al centro dell’area per Vizilio, il tocco del nostro n.10 sembra destinato a regalarci il gol della vittoria ma il pallone esce di un soffio al lato. E’ proprio vero “gol mangiato gol subito” e infatti all’ultimo minuto l’arbitro fischia una punizione a favore della Maroso, per un autentico “tuffo” di Pusceddu al limite dell’area, tra le accese proteste dei nostri. Parte la rincorsa dello stesso Pusceddu che fa partire un missile all’incrocio dei pali, 5-4 e tra l’esultanza dei padroni di casa termina un bellissimo derby che non ha tradito le attese dei tifosi. Il fair-play in campo fine gara non manca di certo e la due compagini raccolgono il meritato plauso di tutto il pubblico.

Una certezza rimane dopo una partita che ha visto il Simala grande protagonista, le aquile biancorosse vogliono ancora dire la loro in questo campionato e quale miglior occasione se non quella contro i campioni regionali del Nurri che sabato prossimo arriveranno a Sa Cruxi Manna imbattuti da quasi due anni e con l’obbligo di vincere per mantenere la testa della classifica?


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

                                     CLASSIFICA AL 11.01.2014

Nurri

34

San Gavino

33

Albagiara

33

Maroso

27

Valderoa A

25

Valenza Nuragus

24

Simala

19

Mandas

18

Nuova Sanlurese

18

Mogoro

15

Villanovaforru

14

Collinas Sma

14

Monreale

12

Pompu

12

Valderoa B

11

Frontera

0




-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

13^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.    11.01.2014

 …senza parole!

ALBAGIARA  -  SIMALA   11 - 0

Formazione: Orrù, Sanna, Diana (c.), Pusceddu, Manca S.; a disp.: Sitzia, Manca G., Cadau;

Marcatori:  5’-8’-11’-15’-20’-23’- 3’st -7’st – 12’st – 17’st – 20’st (A);

 

Albagiara. Ad una settimana dal derby contro la Maroso il Simala si presenta al comunale di Albagiara spento e demotivato. Si comincia con un quintetto giovanissimo in campo, capitan Diana a parte, dal primo minuto partono i tre classe 1996 Orrù, Sanna e Pusceddu a supportare in avanti Tetto Manca. Da subito i nostri sembrano intimoriti di fronte ad un Albagiara collaudato ormai da anni che ha i sui punti di forza in capitan Marroccu e Diego Racis.

L’Albagiara parte subito alla grande andando in vantaggio con Racis e cogliendo 2 pali con Demontis e Melis, l’inesperienza dei nostri nulla può contro una delle pretendenti al primato, il Simala non è più quello degli scorsi anni, le assenze si fanno sentire e i problemi fisici idem. Tetto Manca in avanti le tenta tutte ma Mallocci tra i pali risulterà insuperabile. La prima frazione termina col punteggio di 6-0 nonostante alcune buone parate di Orrù.

Nel secondo tempo nulla cambia, un palo di Manca S.,  un’incursione di Sitzia e un tiro di Cadau, nient’altro in una partita che terminerà con una goleada per i padroni di casa, 11-0 il risultato finale.

La difficoltà per chi scrive sta nel fatto di trovare spunti positivi che possano far ben sperare per quella che sarà la partita più attesa della stagione ovvero il derby contro la Maroso che nell’anticipo di venerdì sera a Gonnosnò avrà sicuramente vita facile se sarà questo il Simala che si troverà davanti. Ai nostri serviranno tanta grinta e tanta testa.. proprio le due componenti che sono mancate questa sera al comunale di Albagiara.

Nient’altro da aggiungere se non che il calcio a volte da la possibilità di risorgere e di passare dalla polvere all’altare anche nel giro di pochi giorni. Il Simala per nostra fortuna in tante occasioni ci ha abituati a colpi di scena inaspettati, chissà che non succeda anche questa volta! Speriamo bene.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


12^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.    04.01.2014

Inizio d’anno da dimenticare!

SIMALA  -  VALDEROA A   3 - 9

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.), Concu, Sanna; a disp.: Cadau, Vizilio, Manca S.;

Marcatori:   5’-8’ (V), 15’Vizilio, 22’ (V), 1’- 4’ - 8’st (V), 15’st Manca S., 17’st (V); 21’st  Cadau, 23’-24’st (V);

 

Simala. Un Simala appesantito dai panettoni natalizi prende una severa lezione dai villacidresi del Valderoa A, squadra organizzata e ben messa in campo che ha certamente meritato i tre punti. Già dai primi minuti i biancorossi soffrono la freschezza atletica degli avversari che sulle fasce spingono con i due velocissimi esterni. L’uno due iniziale è micidiale e i nostri dopo pochi minuti sono già sotto di due gol. Il Simala reagisce  andando al tiro dalla destra con Concu che però al 10’ deve lasciare il campo per una distorsione alla caviglia destra. Il Valderoa A, non pago, insiste con pregevoli folate offensive e al 11’ sfiora il terzo gol. La reazione simalese arriva dopo un quarto d’ora con il solito Vizilio che come un falco sfrutta subito la prima occasione, 1-2. Il Simala macina gioco ma non punge in avanti e gli ospiti sornioni sfruttano alla grande un contropiede al minuto 22 siglando la terza marcatura, 1-3.

Nel secondo tempo lo scenario non cambia e i villacidresi infieriscono con tre gol in contropiede, in tutte e tre le azioni il Simala si fa trovare scoperta in difesa e il punteggio assume proporzioni tennistiche. Tetto Manca si batte in avanti e al 15’ trova il gol con una bella conclusione di collo destro, 2-6. Nonostante il massimo sforzo i simalesi non riescono ad accorciare le distanze, anche Atzori tra i pali fa gli straordinari ma nulla può al 17’ quando un missile dell’attaccante ospite va ad insaccarsi nel sette! Siamo ormai ai titoli di coda quando un combattivo Cadau va in rete concludendo una bella azione personale poi lo spazio per gli ultimi due gol degli ospiti che per la prima volta nella loro storia battono i simalesi.

Cosa dire.. un disastro che deve far riflettere e che dovrà essere cancellato già dalla prossima gara di campionato.



---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


11^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.         21.12.2013

Il Simala chiude l’anno con un settebello!

SIMALA  -  VALDEROA B   7 - 5

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.), Carta, Manca S. a disp.: Orrù, Vizilio;

Marcatori:  2’ Manca, 5’-8’ (V), 10’Diana, 18’Carta, 20’-22’ (V), 1’- 4’ st Vizilio, 13’st Diana, 15’st (V), 19’st S.Manca;

 

Simala. Il Simala ospita per questa undicesima giornata i villacidresi del Valderoa B, squadra che in più di una stagione ha reso la vita difficile ai nostri. I biancorossi scendono in campo senza Cadau, Pusceddu, Sanna e Sitzia che all’ultimo ha accusato un risentimento muscolare.

Sono le ore 16 in punto quando il direttore di gara, Sig. Vacca di Masullas da il fischio di inizio, pronti via e passiamo subito in vantaggio grazie ad un bel gol di Peppe Manca che con grande esperienza fredda il numero 1 ospite, 1-0. Nei primi minuti sembra tutto facile per i nostri ma gli ospiti inaspettatamente nel giro di pochi minuti capovolgono la situazione grazie a due inspiegabili distrazioni difensive del Simala che anticipando babbo natale regala il vantaggio. La reazione dei biancorossi però non si fa attendere e capitan Diana con una delle sue puntate riporta la gara in equilibrio, 2-2! La partita è piacevole ma lo diventa ancora di più quando Carta con una magia supera due uomini e con un gran tiro ci porta in vantaggio, 3-2. Come da tradizione il Valderoa rende la vita difficile ai nostri, e nel giro di pochi minuti sigla due reti che le permettono di chiudere il primo tempo in vantaggio, 3-4.

La seconda frazione vede immediatamente il Simala avanti alla ricerca del pari e grazie a Vizilio già al primo minuto pareggiamo, 4-4. Passano tre minuti e ancora il nostro bomber partendo da centrocampo supera il diretto avversario e dopo aver scartato il portiere sigla il gol del vantaggio, 5-4. I nostri ora vanno a mille e al 13’ minuto si portano a più due con capitan Diana che finalizza una bella azione cominciata dalla sinistra con Tetto Manca, 6-4. I villacidresi non ci stanno e dopo pochi minuti accorciano le distanze grazie ad una bella conclusione dal limite. A pochi minuti dal termine è però l’ottimo Tetto Manca a chiudere i giochi procurandosi prima un calcio di rigore e poi realizzandolo con grande freddezza boccando il risultato sul 7-5.

Un bel Simala dunque che torna alla vittoria e chiude un 2013 positivo che ha visto i nostri ragazzi conquistare a maggio la Coppa Primavera contro la Moroso e cominciare bene la stagione 2013-2014. L’augurio è che questo gruppo continui anche nel nuovo anno a dare soddisfazioni a Simala e a tutti i suoi sportivi. Per i nostri ragazzi però poche vacanze perché già prima dell’Epifania, sabato 4 gennaio si riprenderà a Sa Cruxi Manna contro i villacidresi del Valderoa A.

Buone feste a tutti!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


10^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          14.12.2013

Capitombolo dei biancorossi a Sanluri!

NUOVA SANLURESE  -  SIMALA   5 - 2

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.),  Sitzia, Sanna, a disp.: Cadau, Manca S.;

Marcatori:  11’ Diana, 15’-20’-22' (N.S.), 5’st’ Sitzia, 13'-18'st (N.S.);

Ammonizioni: 16’ st Fabio Sanna;


Sanluri. Partita nata bene e finita male per i simalesi quella andata in scena a Sanluri. Il Simala già dai primi minuti impone il suo gioco concedendo poco ai padroni di casa, al 4’ Sitzia dalla destra scocca un gran tiro che scalda le mani ad un attentissimo capitan Deidda. Al 7’ i sanluresi si affacciano in avanti con Melis ma il nostro Atzori è all’altezza della situazione. Il Simala continua a macinare gioco e al minuto 11’ passa in vantaggio grazie ad una prodezza di Diana che parte dalla sinistra e saltato un uomo fulmina Deidda dalla distanza, 0-1| I nostri dopo il meritato vantaggio perdono un pò di smalto e dopo aver fallito per ben due volte il gol del raddoppio vengono puniti da un micidiale contropiede che Pilloni finalizza in rete, 1-1. Ora i sostenitori locali si fanno sentire e i nostri accusano il colpo, passano infatti pochi minuti e i padroni di casa  trovano ancora in contropiede il gol del 2-1. Il Simala è in barca mentre i locali hanno ormai il pallino in mano e dopo un altro clamoroso errore dei nostri praticamente a porta vuota trovano il terzo gol che chiude la prima frazione.

Il secondo tempo comincia bene per i biancorossi che cercano subito di accorciare le distanze con Tetto Manca che per un soffio non realizza, passa un minuto e ad andare in rete è Sitzia che con una bomba di sinistro fa palo-rete portandoci a meno uno, 2-3. Ancora il Simala generosamente in avanti alla ricerca del pareggio ma oggi non è giornata e la Nuova Sanlurese va ancora a segno grazie ad una clamorosa incertezza difensiva del Simala, 4-2. I gioco si fa duro e alcune entrate sono al limite, al 16’ è la caviglia di Sanna a farne le spese e dopo aver protestato il nostro giovane talento si becca il cartellino giallo. Ormai la partita scorre senza troppe emozioni, tranne due tiri liberi per i nostri che un insuperabile Deidda riesce a neutralizzare. Al 18’ arriva sempre in contropiede il quinto gol dei sanluresi che esultano e portano  a casa 3 punti importanti. Il Simala dovrà rivedere gli errori commessi e cercare di riprendersi al più presto da questa opaca prestazione anche perché tra 7 giorni giocherà l’ultima dell’anno a Sa Cruxi Manna dove non sono ammessi errori!male per i simalesi quella andata in scena a Sanluri. Il Simala già dai primi minuti impone il suo gioco...


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LA CLASSIFICA

Nurri                    30

San Gavino         27

Maroso                21

Albagiara             21

Valderoa A         19

Valenza Nuragus  18

Simala                16

Mandas               15

Villanovaforru    13

Nuova Sanlurese  13

Collinas Sma       12

Pompu                 9

Mogoro               9

Valderoa B         8

Monreale            6

Frontera              0


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


9^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          07.12.2013

Un Simala rimaneggiato prima si illude poi cede il passo!

SIMALA  -  NURAGUS   4 - 6

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.),  Sitzia, Carta, a disp.: Orrù, Sanna;

Marcatori:  1’ Carta, 8’-12’-20’ (N), 5’st’ Sitzia, 13’- 15’-16’st  (N),  20’-22’’st Manca G.;

Ammonizioni: 13’ Giuseppe Manca;

 

Simala. Brutta partita al comunale di Simala, i biancorossi scendono in campo assai rimaneggiati per gli infortuni di Manca S., Vizilio. La partita comincia bene per i simalesi che al primo minuto passano in vantaggio con Carta che insacca di piatto destro. Purtroppo l’illusione dura pochi minuti infatti i  nosrti dopo aver mancato per ben 3 volte il raddoppio capitolano al minuto 8. Da questo momento in poi il Simala non riuscirà più a stare in partita infatti forse per la ravvicinata partita contro il Frontera (appena 48 ore prima) forse per le diverse assenze i nostri crollano fisicamente non riuscendo a concretizzare in zona gol dando la possibilità agli ospiti di presentarsi con agilità in area così da chiudere la prima frazione sul 3-1.

Il secondo tempo vede ancora il Nuragus grande protagonista con un bel gioco spumeggiante e belle trame offensive. Quando la gara sembra chiudersi in goleada i simalesi reagiscono riuscendo a portarsi fino al 4-6 ma ormai mancano pochi minuti e la gara si chiude con una brutta sconfitta per i nostri che devono fare un mea culpa e riflettere sui troppi errori. Tra una settimana si giocherà a Sanluri dove sarà fondamentale conquistare i 3 punti per non perdere la scia delle big.


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


8^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          05.11.2013

Pioggia di gol a Simala!

SIMALA  -  FRONTERA   19 - 7

Formazione: Orrù,  Sanna, Diana (c.),  Sitzia, Carta, a disp.: Atzori,;

Marcatori:  2’-4’(F), 5’-8’-10’-12’ Carta, 13’-15’ Diana, 18’-20’ (F),  22’-25’ Sanna, 2’-4’- 8’st (F), 12’-14’-15’st Sitzia, 16’-17’-19’st Carta,  20’-21’-22’st Diana,  25’st Sitzia;

 

Simala. Valanga di gol al comunale di Simala. Ospiti subito in vantaggio grazie al bravo n.9 che da fuori area fulmina Orrù, i nostri non ci stanno e reagiscono alla grande con un ottimo Paolo Carta che con una prova maiuscola firma i gol del pari e quelli del vantaggio che permettono ai simalesi di riportarsi in vantaggio e dominare la gara.

Al 13’ è la volta di capitan Diana che in pochi minuti sigla una doppietta. Ancora i nostri in avanti ma questa volta sono gli ospiti ad andare in rete, 6-4.

Il Simala non ci sta e con il giovane Fabio Sanna stacca nuovamente il Frontera chiudendo così la prima frazione.

Nel secondo tempo lo scenario non cambia, simalesi in avanti e Frontera ad inseguire, ora è la volta di Sitzia che col suo sinistro prosegue nella goleada simalese. La gara ha ormai poco da dire, il Frontera ha ormai il fiato corto e i simalesi decidono di non infierire, ma la voglia di gol non manca e così i nostri dopo alcuni minuti di pausa colpiscono ancora con  il solito Carta che in contropiede mette sempre in crisi gli avversari. Al 20’ ancora capitan Diana che questa volta si concede una tripletta per passare poi il testimone a Sitzia che ad un minuto dal termine chiude le danze mettendo la parola fine ad una gara spettacolare in quanto a realizzazioni.

Da sottolineare il fair play in campo da parte di ambe due le compagini.


--------------------------------------------------------------------------------------------


7^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.      29.11.2013

         Un buon Simala gioca alla pari contro la capolista…

SAN GAVINO – SIMALA  7-5

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.), Sitzia, Manca S. a disp.: Orrù, Carta, Sanna, Vizilio;

Marcatori:  2’- 5’(S), 15’ Diana, 22’ (S), 25’ Manca G., 6’st (S), 8’st Carta, 11’st (S), 14’st Diana, 17’st (S), 20’st Vizilio, 25’st (S);

 San Gavino. Seconda sconfitta in campionato per un Simala che ha giocato alla pari contro la prima forza del campionato. Il San Gavino è infatti una squadra costruita per puntare alla vittoria finale e da subito da dimostrazione di grandi doti tecnico tattiche portandosi in vantaggio dopo solo 2 minuti grazie al suo capitano Pinna che con una serpentina ubriacante fa secca la difesa simalese trafiggendo un incolpevole Atzori. La reazione dei biancorossi è flebile, i padroni di casa hanno infatti il loro punto di forza nella difesa che subisce una media di due reti a partita, e così è ancora la capolista ad andare a segno con Sardu che dal limite timbra il 2-0.. che botta! Al 7’ il nostro n.1 Atzori deve lasciare il campo per uno stiramento alla schiena, entra il giovane Orrù che subito fa il miracolo su un gran tiro di Pinna. Il Simala prova a reagire e con Diana centra in pieno il palo. Dopo due minuti è Tetto Manca a sfiorare il gol. Entra Vizilio che si fa sentire con una bella conclusione dal limite. Ancora i simalesi in avanti, questa volta con Paolo Carta che da destra costringe il portiere in angolo. Al minuto 15 ancora Carta in avanti a superare il diretto marcatore  e ad aprire con un bel lancio per Diana che al volo trafigge il n.1 sangavinese dimezzando così lo svantaggio, 2-1. La rete galvanizza i nostri che per diversi minuti mettono alle corde il San Gavino che però nel momento migliore delle aquile simalesi trova il terzo gol con un tiro dalla distanza, 3-1. Il Simala reagisce e ad un minuto dal termine della prima frazione guadagna un calcio piazzato dal limite, è la mattonella dello specialista Peppe Manca che con una bomba accorcia le distanze portandoci sul 3-2.

Il secondo tempo comincia col Simala in avanti alla ricerca del pareggio che però non arriva è infatti ancora la squadra viola ad andare a segno, 4-2. Ancora una volta è veemente la reazione dei nostri che con un gran gol di Carta si portano sul 4-3. La difesa biancorossa oggi non è in giornata e ne combina una delle sue lasciando tutto solo ancora Sardu che prende d’infilata Francesco Orrù, 5-3. La partita è spettacolare e i sostenitori sangavinesi sembrano gradire nonostante i loro beniamini non riescano a schiacciare un Simala mai domo che resta in partita grazie ad un gioco basato su un buon possesso palla e sul pressing che da i suoi frutti al minuto 14 quando capitan  Diana sorprende la difesa viola scartando il portiere e depositando in rete il gol del 5-4. Ora tutto è possibile il Simala ci crede e si porta in avanti ancora con Diana che dopo aver chiuso un bel triangolo con Vizilio chiude in diagonale centrando in pieno il palo, che sfortuna! Un minuto e ancora Tetto Manca dal limite sfiora il gol del pareggio. Gol mancato gol subito e i padroni di casa in  contropiede puniscono immeritatamente i nostri portandosi sul 6-4. Il Simala però non sembra cedere le armi e con Diana si porta ancora in avanti, il capitano supera il difensore e nel tentativo di scartare il portiere viene letteralmente travolto dall’uscita disperata di quet’ultimo, l’arbitro indica il dischetto del rigore, Vizilio chiede di calciare, sembra abbastanza carico ed infatti infila alle spalle dell’estremo viola accorciando le distanze e portandoci sul 6-5. Ci aspettano 5 minuti ad alta tensione ed infatti i nostri sfiorano il gol del pareggio in diverse occasioni, l’ultima arriva ad un primo dal termine quando Tetto Manca lanciato a rete da Vizilio viene letteralmente steso in area dal difensore del San Gavino, il direttore di gara inspiegabilmente non fischia il rigore che ci potrebbe regalare un meritatissimo pari e mentre i simalesi protestano i padroni di casa in contropiede chiudono i giochi portandosi sul 7-5 tra le proteste dei biancorossi.

Nient’altro da aggiungere ad una splendida prova dei simalesi che hanno senz’altro dimostrato di potersela giocare con tutti e che già dalla prossima partita, siamo certi, non mancheranno all’appuntamento con la vittoria!


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


6^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.          16.11.2013

Grandi emozioni al Sa Cruxi Manna!

SIMALA  -  MOGORO   5 - 4

Formazione: Atzori, Manca G., Carta, Vizilio, Manca S., a disp.: Orrù, Diana (c.),  Sitzia, Sanna, Pusceddu;

Marcatori:  5’ Carta, 8’-12’ (M), 17’ Sitzia, 13’st  Diana,  15’st  (M),  18’st Manca G., 20’st (M), 23’st Carta;

 

Simala. Partita spettacolare quella andata in scena oggi al Sa Cruxi Manna, emozioni e capovolgimenti di fronte che hanno sicuramente divertito ed emozionato i numerosi spettatori che hanno assistito entusiasti a questa 6^ giornata di campionato!

Pomeriggio di sole e assenza di vento, niente di meglio per dare inizio alla gara. Ore 16:00 si parte col Simala subito proiettato in avanti con Carta che da sinistra su assist di Vizilio chiude un bel diagonale che Orrù è bravo a deviare in angolo.

Al 5’ il Simala passa grazie ad una bellissima azione personale di Paolo Carta che parte dalla sua area e con una fulminea progressione fa secco il n.1 ospite, 1-0! Il Mogoro non ci sta e nel giro di pochi minuti capovolge la situazione trovando prima il pari con una bella conclusione dal limite e dopo pochi minuti addirittura il vantaggio grazie ad un veloce contropiede che prende di infilata i nostri, 1-2.

I biancorossi in questa fase della gara sembrano smarriti e rischiano addirittura il tracollo quando al 16’ l’attaccante mogorese sfiora il terzo gol, ma è bravo Atzori con un’uscita a valanga a salvarci. Finalmente il Simala si risveglia e con Sitzia si porta in avanti raggiungendo il pareggio grazie ad una conclusione mancina del nostro n.5, 2-2. Si chiude il primo tempo con un clamoroso palo di Tetto Manca che deve così rimandare la sua esultanza.

Il secondo tempo vede i Simalesi concentrati, carichi e pronti a dire la loro, come al 5’ quando un altro palo di Sitzia spaventa il Mogoro. Pochi minuti e Peppe Manca sfiora il gol dalla distanza, peccato! Ma arriviamo al minuto 13 quando dalla sinistra Sitzia apre sulla destra per G. Manca che trova il varco giusto e taglia al centro per Diana, girata del capitano e gol del maritato vantaggio, 3-2!  Gli ospiti però trovano immediatamente la forza di reagire trovando il pari dopo appena due minuti grazie ad una bambola generale dei nostri. Il Simala però non ci sta e dalla distanza trova nuovamente il vantaggio con una bomba di Pappe Manca che di controbalzo da una traiettoria velenosa al pallone, 4-3. Il Simala ora sembra gestire la gara ma è solo un’illusione infatti gli ospiti trovano nuovamente il pari con una bella azione corale dalla sinistra che non lascia scampo al Simala. Forse a questo punto della gara il pari sarebbe il risultato più giusto, ma i simalesi sono in credito con la fortuna, vedi i pali precedenti, e forse hanno più fame di vittoria degli avversari ed infatti a 2 minuti dal termine trovano il gol vittoria ancora con Carta che dalla sinistra fa secchi difensore e portiere chiudendo in rete di piatto destro, 5-4 e tutti a casa.

 Un’altra vittoria.. bravi ragazzi!

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


5^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.                 08.11.2013

                          Un Simala ritrovato espugna Collinas!

COLLINAS – SIMALA  5-6

Formazione: Orrù, Manca G.(c.), Carta, Sitzia, Sanna;  a disp.: Atzori, D. Pusceddu, Vizilio;

Marcatori:  8’ Sanna, 14’ (C), 19’ Sitzia, 23’(C), 4’-8-st (C), 13’Carta, 16’-19’st Manca G., 22’st Carta, 25’st (C);

Ammonizioni:  8’st Giuseppe Manca;

Collinas. Un Simala in gran spolvero trova un’importantissima vittoria sul comunale di Collinas rilanciandosi nelle zone alte della classifica. Gara spettacolare e con numerosi colpi di scena quella che hanno potuto ammirata i sostenitori delle due compagini, si gioca sul sintetico del bellissimo impianto coperto di Collinas, l’ideale per una delle prime serate di veramente autunnali della stagione. Pronti via e subito il Simala in avanti con Paolo Carta che va al tiro dalla distanza impegnando in due tempi l’espertissimo Renato Sechi. Ancora i biancorossi in avanti con Sanna che supera in scioltezza un difensore e mira all’angolino siglando il primo gol della serata, 0-1! Il Collinas in questa fase della gara, nonostante il buon possesso palla non riesce a sfondare e il Simala sfiora il raddoppio con Carta solo di un soffio.. peccato!

I padroni di casa in questa fase della gara si fanno apprezzare per la buona tecnica, su tutti capitan Onnis che al 14’ con una giocata di suola supera la linea di centrocampo facendo partire una bordata sulla quale il giovane Orrù nulla può, 1-1.  Francesco Orrù si dimostra decisivo due minuti dopo quando con un bel colpo di reni respinge in angolo la girata di Tuveri. I nostri non ci stanno e in diverse occasioni sfiorano il raddoppio prima con Carta e poi con Sanna che al minuto 19 parte da centrocampo e superato con disinvoltura ul diretto marcatore fa un assist al bacio per Sitzia, bomba del veterano tra i mancini e 1-2. Dopo il gol simalese Pusceddu prende il posto di Carta sulla destra e Vizilio quello di Sitzia. Il Simala sembra controllare la gara ma a 2 primi dal termine della prima frazione arriva inesorabile il pareggio del Collinas che prende di infilata i nostri con una magistrale conclusione dell’esperto Roberto Sanna, una splendida girata del n.83 di Villanovafranca e 2-2.

Il secondo tempo comincia con un Simala che dimentica la testa negli spogliatoi, i padroni di casa giocano invece alla grande seguendo a puntino le direttiva di mister Pilloni e portandosi al doppio vantaggio con l’accoppiata Onnis-Sanna che trafiggono inesorabilmente il neo entrato Atzori, 4-2. I biancorossi dopo un ottimo primo tempo sono irriconoscibili, e il Collinas in contropiede sfiora il quinto gol che solo una provvidenziale parata del nostro n.1 riesce ad evitare. A questo punto sale in cattedra Vizilio che prende per mano la squadra lottando su tutti i fronti e in 6 minuti i nostri ribaltano la gara, prima con Carta che chiude un bel assist proprio del nostro n.10 Vizilio, poi con Peppe Manca che dopo aver trovato il pari con una bella punizione al minuto 19 ci porta in vantaggio con uno dei più bei gol della stagione, il nostro centrale infatti con una bordata al volo quasi da centrocampo fulmina Sechi e viene sommerso dall’abbraccio di tutta la squadra, 4-5! Tre minuti dopo è Carta a chiudere i giochi superando in pallonetto Sechi e depositando con tranquillità in rete. A nulla servirà allo scadere il quinto gol del Collinas. E’ vittoria!

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

4^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.                01.11.2013

                     La Monreale travolge un Simala distratto!

MONREALE – SIMALA  9-3

Formazione: Atzori, Manca G.(c.), Carta, Manca S., Cadau,  a disp.: Orrù, Sitzia, D. Pusceddu, Sanna;

Marcatori:  2’-4’-6’-13’-18’-20’(M), 23’ Sanna, 4’st Manca S., 12’-19’st (M), 23’st Manca S., 25’st (M);

Ammonizioni: 20’ Marcello Sitzia;

 

San Gavino. Un Simala in giornata no crolla clamorosamente a San Gavino contro una Monreale in gran forma e soprattutto al gran completo a differenza dei nostri che nonostante i nuovi arrivi di Fabio Sanna e Paolo Carta devono far a meno di due pedine importanti come Vizilio e Diana.

Partenza a 1000 all’ora dei padroni di casa che dopo pochi minuti si portano subito sul 3-0! Il Simala non c’è, è inesistente e gli avversari con tutta tranquillità infieriscono, il povero Atzori non può nulla per fermare le saette della Monreale che arrivano da tutte le parti. Un sussulto dei nostri col giovane Fabio Sanna che sfiora il palo con un bel diagonale da sinistra. La partita è comunque maschia e i nostri avversari non disdegnano scivolate ed entrate al limite raggiungendo già al quarto d’ora il tetto dei 5 falli. Al minuto 17 dopo il quarto gol dei sangavinesi, il primo tiro libero per i nostri, Peppe Manca va sul pallone ma la sua conclusione esce al lato. Il Simala ha un sussulto e per qualche minuto sembra tener botta andando nuovamente al tiro libero, ancora Manca e ancora il pallone fuori d’un soffio! Arriviamo così al minuto 20 quando un Sitzia un pò nervosetto ferma l’ala avversaria con una spallata al limite, cartellino giallo e prima ammonizione del campionato per i biancorossi. La Monreale si porta in avanti e Sollai sigla il sesto gol. Al 23’ ennesima entrata fallosa sul giovane Sanna che con grande personalità chiede a capitan Manca di poter battere il tiro libero, botta del giovane mancino e finalmente anche il n.1 Cinus raccoglie il pallone dal sacco, bravo Fabio!

La ripresa comincia con il Simala in avanti a cercar gloria o quanto meno di evitare una goleada ancor più pesante, troviamo così il secondo gol con Tetto Manca che dopo un bel dribbling  chiude in rete di diagonale, 6-2. La riscossa dei simalesi di fatto finisce qui, oggi è infatti la Monreale a dettar legge andando nuovamente il gol al 12’ e al 19’.  Al 23’ è ancora il nostro Pato Manca a timbrare il cartellino ma nulla più e con il nono gol dei padroni di casa si chiude una delle più pesanti sconfitte subite dai simalesi.

Resta comunque un buon secondo tempo da cui ripartire e la consapevolezza che i “nuovi “ Sanna e Carta diranno la loro nel proseguo del campionato, intanto già contro il Collinas i nostri potranno contare su Lorenzo Vizilio che oggi è mancato tanto al nostro attacco e che certamente dirà la sua nell’anticipo del venerdì.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

3^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.                 25.10.2013

Un Simala rimaneggiato non va oltre il pari contro un buon Mandas!

SIMALA  -  MANDAS  2-2 (2-4 d.c.d.r.)

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.), Sitzia, Manca S., a disp.: Orrù;

Marcatori:  13’ Diana,  17’ (M),  21’ Diana, 11’st (M);

 

Simala. Nell’anticipo della terza giornata di campionato il Simala perde la testa della classifica contro un organizzato Mandas. Per i simalesi risulteranno decisive le assenze di Cadau, Vizilio e Danilo Pusceddu.

Ore 21:00 si comincia col Simala subito in avanti, rasoiata di Sitzia fuori d’un soffio, reazione immediata del Mandas che con Perria va al tiro dalla distanza ma un ottimo Atzori sventa in angolo.

La serata è quasi estiva, la partita vivace e il buon numero di spettatori sembra gradire, in questa fase della gara sono soprattutto i supporters ospiti a farsi sentire, è infatti un buon momento per il Mandas che sfiora il vantaggio in due occasioni: una prima volta è la provvidenziale chiusura di Peppe Manca a sventare il pericolo, successivamente è un gran colpo di reni del nostro numero 1 Atzori a evitare il peggio.

Minuto 13, Peppe Manca apre sulla sinistra per l’accorrente Diana che superata la linea di centrocampo  punta il n.3 avversario, finta a sinistra e puntata di destro all’angolino, gol e 1-0!

Il vantaggio da nuova linfa al Simala che dopo 2 minuti con Tetto Manca sfiora il raddoppio, peccato.. Ancora Manca in avanti a servire un pallone per l’accorrente Sitzia che con una cannonata scalda le mani all’estremo ospite. Nel suo momento migliore il Simala capitola ingenuamente, è difatti un contropiede ospite a prendere d’infilata i nostri che “regalano” il pareggio al Mandas, 1-1.

Brutta botta per i nostri ragazzi che in questa fase sembrano accusare un pò di tensione, così come il presidente Ferruccio Diana che passeggia nervoso in tribuna;  ma è ancora una volta Tetto Manca a sfiorare il vantaggio con un diagonale a fil di palo che esce di un niente. A pochi minuti dal termine della prima frazione le aquile spiccano nuovamente il volo, Peppe Manca fa partire un lancio di 30 metri per l’accorrente Diana, il capitano calcia al volo con un tocco soft superando il portiere in uscita, viene fuori un’autentica “perla” che anche gli sportivissimi tifosi ospiti applaudono, è il 2-1 che di fatto chiude il primo tempo!

La seconda frazione comincia subito con gli ospiti in avanti e il Simala a giocare di rimessa, i nostri cominciano ad accusare le prime fatiche mentre il Mandas va a 100 all’ora, dopo due miracolosi interventi dell’ottimo Atzori gli ospiti infatti raggiungono il pari grazie ad una conclusione ravvicinata del loro attaccante che forse “troppo solo” in area trova il tap-in vincente, 2-2. D’ora in poi la partita si gioca a viso aperto, le due compagini sfiorano in diverse occasioni il vantaggio, al minuto 17 Sitzia si libera in area e va al tiro che purtroppo per noi scheggia il palo, al 20’ ancora Diana in avanti, tiro di collo destro e ancora palo, che sfortuna! Manca poco al termine e le due compagini hanno forse finito il carburante, fischio finale del direttore di gara e calci di rigore che i simalesi stremati e forse poco lucidi vanno a fallire.

Un punto che da comunque morale e inaspettatamente permette ai nostri di mantenere un secondo posto in classifica in solitario dietro le corazzate Nurri e Monreale. Va bene anche così ragazzi!

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

2^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.                                 19.10.2013

               Il Simala cala il settebello e fa suo il derby contro il Pompu!

POMPU – SIMALA  4-7

Formazione: Atzori, Manca G, Diana (c.), Sitzia, Manca S., a disp.: Orrù, Cadau;

Marcatori:  7’ Sitzia, 13’ Manca S., 15’(P), 18’ Manca G., 22’ Sitzia, 24’ (P), 25’ Diana,  5’st Manca S., 10’-18’st (P),  24’ Cadau;

Pompu. Il campionato 2013-2014 promette bene per il Simala che con due vittorie in due partite si conferma capolista.

Gara tosta quella che i nostri disputano al comunale di Pompu, i padroni di casa si presentano con un modulo che inizialmente mette a dura prova la difesa simalese, basta però una magia di Sitzia al 7’ ad aprire le danze, dribbling e bomba mancina sulla quale nulla può l’estremo dei viola. Pochi minuti e il Simala raddoppia con Pato Manca che ci porta sullo 0-2. Il Pompu non molla e macina gioco dimezzando lo svantaggio al 15’ grazie ad un gran gol dell’ottimo Alessandro Vinci che con una bordata all’incrocio supera Atzori.

I biancorossi non ci stanno e dopo 3 primi si portano in avanti con Diana che viene falciato al limite dell’area viola, punizione dalla mattonella giusta per il piede vellutato di Peppe Manca che infila nel sette portando i nostri sul 2-4. Siamo all’ultimo minuto del primo tempo quando Diana imposta sulla sinistra cercando il vivacissimo Tetto Manca sulla destra che dopo aver bevuto il diretto avversario chiude il triangolo, stop di capitan Diana e gol del 2-5 che spezza le gambe agli avversari.

La seconda frazione vede i padroni di casa smaniosi di recuperare, ma è il Simala che con il bomber Tetto Manca porta il risultato a proporzioni tennistiche, 2-6 e palla al centro!

I biancorossi dopo il gol si rilassano un pò e il Pompu per due volte ne approfitta andando a segno e portandosi a meno due. Il Simala però vuol chiudere alla grande il derby, grande rinvio del n.1 Roberto Atzori che lancia Peppe Cadau sulla sinistra, stop a seguire del vecchio leone che con un ruggito dei suoi sigla il settimo gol simalese calando il sipario su un derby spettacolare che come sempre non ha tradito le attese dei numerosi spettatori i quali, nonostante la giornata “estiva” (27 gradi!), hanno sostenuto fino alla fine le due compagini.

Sabato prossimo si gioca la 3^ giornata al Sa Cruxi Manna contro un Mandas che a detta degli esperti si presenterà con un ottimo organico.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

1^ giornata andata -   Campionato di Calcio a 5  C.S.I.                                           12.10.2013

Bene la prima!

SIMALA - VILLANOVAFORRU 3-1

Formazione: Atzori, Manca G., Diana (c.), Sitzia, Cadau; a disp.: Orrù, Manca S., Vizilio;

Marcatori:  11’ Sitzia, 17’ Manca S. 22’ Vizilio, 18’st (V);

 

Simala. Un ottimo Simala quello visto questo pomeriggio alla sua prima di campionato al Sa Cruxi Manna, squadra quella dei biancorossi che accoglie tra le sue fila il n.1 Roberto Atzori, portiere di esperienza che darà una mano ai nostri per far si che anche questo campionato ci regali forti emozioni.

Ci siamo lasciati infatti il 18 di maggio sul neutro di Genuri quando i simalesi vincevano una spettacolare quanto intensa finale contro la forte Maroso di Gonnosnò, squadra nella quale da questa stagione militerà il nostro ormai “ex” bomber Battista Pusceddu. Altri due figli della Polisportiva come Gianfranco Concu e Simone Sanna ci lasciano per andare a rinforzare il Setzu; sarà dunque una stagione in salita quella che ci aspetta ma certamente le aquile biancorosse non si piangeranno addosso ma anzi cercheranno nuovi stimoli  per cercare di onorare come sempre la causa simalese.

Pronti via e Simala in avanti con Peppe Cadau che dopo un gran dribbling centra il palo, passano due minuti e altro palo di capitan Diana, peccato!

Il simala domina a centrocampo e il piede caldo di Sitzia si fa sentire al minuto 11, castagna dal limite del nostro mancino e 1-0 per i nostri! Dopo lo svantaggio il Villanovaforru si sveglia e per ben due volte è l’ottimo Atzori a negare il pari agli ospiti.

Minuto 17 e Pato Manca timbra il primo cartellino della stagione lanciato da un vivacissimo Sitzia, 2-0 e palla al centro. Ancora i simalesi in avanti e ospiti in barca quando ancora Diana con una puntata mancina coglie in pieno il palo alla destra del n.1 Cristian Tatti che nulla può però pochi minuti dopo su un'altra discesa di Manca, trattenuta dell’estremo ospite e calcio di rigore per i nostri,  Vizilio si porta  sul dischetto, bomba di collo destro, 3-0 e tutti a bere un tè freddo, visto il gran caldo di oggi al comunale.

Seconda frazione che comincia con gli ospiti in avanti alla ricerca del gol della bandiera e i nostri a difendere il cospicuo vantaggio, poche le emozioni vista la gestione di palla simalese che risulta a volte poco spettacolare ma certamente redditizia, infatti solo a pochi minuti dal termine il Villanovaforru troverà il gol del 3-1 con l’ottimo Pusceddu che dal limite centra l’incrocio dei pali.

Buona la prima e simalesi a festeggiare ma col pensiero già rivolto a sabato prossimo visto il derby che ci aspetta in quel di Pompu che si presenterà con una squadra rinforzata e ben organizzata, che vinca il migliore!

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.  -  18.05.2013

  FINALISSIMA

                                Bravi ragazzi… un finale da protagonisti!

SIMALA - MAROSO 1-1 (5-4 d.c.d.r.)

Formazione Simala: Sanna, Manca G., Diana (c), Concu,  Pusceddu B.; a disp.: Orrù, Sitzia, Vizilio, Manca S., Pusceddu D.;

Formazione Maroso: Frau, Casula (c.), Melis, Picchedda, Musiu; a disp.: Araujo, Pusceddu, Melis Luca, Deiana, Piras, Cancedda, Desogus, Melis Christian, Muscas.;

Marcatori:  11’(M), 22’ Diana;

Ammonizioni: 14’st  Raffaele Diana;

 

Genuri. Sono le ore 20:00 quando il corteo di macchine formato da giocatori e sostenitori simalesi rientra a Simala accompagnato dal frastuono dei clacson; dalla prima macchina seduto di fianco sullo sportello di destra si intravvede il vice capitano del Simala Battista Pusceddu a braccia alzate con in mano la Coppa! Si passa per tutta la via Cagliari, poi nella via Santa Vitalia, a seguire nelle vie del centro storico e infine nella via Roma fino al Bar centrale dove si festeggerà poi tutti insieme …ebbene si la Coppa è nostra!

Ma partiamo dall’inizio. A ottobre nessuno avrebbe minimamente pensato che un inizio di stagione così negativo avrebbe col passare delle settimane preso una piega di questo genere. Neanche il più ottimista tra dirigenti, giocatori e sostenitori avrebbe in quei mesi pensato di chiudere la stagione con la Coppa in mano. Avevamo nelle precedenti cronache parlato di uno splendido romanzo che settimana dopo settimana andava ad imbastirsi, ma qui sarebbe il caso di rifarsi ad un grande del passato che in poco tempo passò “dalla polvere all’altare”.

Così ha fatto questo pazzo Simala che come i gatti ha sette vite e lo ha dimostrato sia in semifinale che in finale quando partendo sotto dai primi minuti è risorto dalle ceneri, mai dare i simalesi per spacciati, quando meno te lo aspetti ti fulminano alle spalle.

Già prima del fischio d’inizio le tribune del comunale di Genuri sono gremite, i supporters della Maroso sono in sensibile superiorità numerica e già durante il riscaldamento delle due compagini caricano gli atleti di Gonnosnò. I nostri sembrano concentrati al punto giusto, pochi sorrisi di circostanza e sguardo sornione di chi la sa lunga. La Maroso arriva con i favori del pronostico visto un primo posto nel girone e uno zero nella colonna delle sconfitte. La storia tra le due squadre sembra una di quelle infinite, da sempre una si sente superiore all’altra, come tutti i derby che si rispettino non esiste perdere ma questa non è una partita come le altre, è una finale e come tutte le finali vedrà una squadra soccombere e una esultare al fischio finale. Da sempre il Clasicoha avuto un fascino particolare, partite che sembravano chiuse si sono riaperte in finali incandescenti, la bilancia è, stando ai numeri  dei precedenti derby, a favore dei biancorossi simalesi, ma come abbiamo già detto oggi è un’altra storia e ogni pronostico sarebbe superfluo.

Sono le ore 18:00 in punto quando il direttore di gara da il fischio d’inizio, il Simala scende in campo col consueto schieramento a “rombo” con Sanna a difesa della porta, Peppe Manca al centro della difesa, capitan Diana sulla sinistra, Concu a destra e il bomber Pusceddu  centrale d’attacco, la Maroso parte con Frau tra i pali, Casula e Melis in linea di difesa, Picchedda a destra e Musiu a sinistra. Subito i nostri avversari in avanti con capitan Casula che dal limite impegna Sanna in due tempi. Passano due minuti e il Simala risponde con Concu che con un bel diagonale da destra costringe Frau a chiudere in angolo. Minuto 7 Manca apre sulla sinistra dove l’accorrente Diana taglia al centro per Battista Pusceddu che al volo sfiora l’incrocio dei pali. Il Simala in questa fase della gara spinge stranamente sull’acceleratore, cosa rara nei primi minuti, e al 10’ Pusceddu procura un calcio di punizione dal limite, parte Peppe Manca ma il pallone viene respinto dalla barriera, ancora Manca per Diana, girata del capitano e palo pieno, peccato! I nostri ci credono e forse troppo ingenuamente si portano in avanti in maniera imprudente, così come al minuto 11’ quando la ripartenza della Maroso è fulminante, infatti in tre passaggi i bianchi si portano davanti a un incolpevole Sanna che nulla può sulla loro conclusione e nel nostro momento migliore passano, 0-1.

La reazione simalese non è delle migliori, i nostri per diversi minuti sembrano smarriti e al 13’ rischiamo grosso quando è una miracolosa chiusura di Simone Sanna a sventare il raddoppio della Maroso. Due campanelli d’allarme dovrebbero bastare ma non è così, infatti ancora Sanna con l’aiuto della traversa devia una pericolosissima conclusione di Musiu.

La Maroso sembra padrona del campo e impone il suo gioco, i nostri soffrono le veloci ripartenze avversarie facendo quasi catenaccio. A 3 minuti dal termine della prima frazione però arriva l’artigliata delle aquile simalesi; Pusceddu dalla sinistra supera un avversario e taglia un pallone al centro per Raffaele Diana, stop di piatto destro del nostro capitano e conclusione mancina che si infila all’angolino basso alla destra di Frau, che nulla può,  pareggio biancorosso, 1-1 e palla al centro per la gioia dei tifosi simalesi che ora cominciano a farsi sentire! La girandola di sostituzioni in questa fase sembra premiare i nostri, Vizilio entra in campo e si posiziona al centro, Manca scala sulla destra e i biancorossi all’ultimo minuto sfiorano addirittura il vantaggio con Sitzia che dalla sinistra impegna ancora Frau. Nel recupero è Tetto Manca mettere in apprensione la difesa avversaria costringendola al quinto fallo, ma non c’è più tempo, duplice fischio arbitrale e tutti a rifocillarsi.

Lo sguardo dei simalesi nell’intervallo sembra vigile e fa ben sperare. Si riparte con Vizilio a sinistra e Sitzia a destra che cercano di mettere pressione sulle fasce, “Pato”Manca in avanti si fa valere e al 4’ impegna Frau con una girata di collo destro, al 10’ rientra in campo il bomber Pusceddu che incita i suoi all’avanzata, ci sono però anche gli avversari che sempre con Musiu si fanno avanti impegnando nuovamente un concentratissimo Simone Sanna che oggi sventa ogni pericolo. Col passare dei minuti il clima in campo si fa caldo e al minuto 14’ a farne le spese è, cosa rara, Diana che dopo un duro faccia-faccia col direttore di gara vede sventolarsi il primo cartellino giallo della stagione. Il capitano non fa una grinza e carica sempre più i suoi che proprio in questa fase della partita macinano gioco su tutto il fronte d’attacco, dove un Concu in versione “duracel” sfianca i difensori avversari, come al 18’ quando dopo una triangolazione con Pusceddu scalda le mani all’ottimo Frau. A cinque dal termine il Simala trema su una splendida girata di Musiu che coglie il palo alla destra di Sanna, che spavento! Reazione simalese con Vizilio che dal limite sfiora la traversa. Le due compagini sembrano stremate anche se i nostri sembrano avere qualcosina in più, manca però poco al termine e forse un po’ tutti pensano già ai supplementari. Al fischio finale sospiro di sollievo generale che fa capire quanta tensione ci sia in campo e quanto sia alta la posta in palio.

Tempi supplementari e Maroso in avanti a testa bassa, in questa fase i falli sono cumulativi e al 3’ Casula deve intervenire da tergo su Diana, tiro libero per i nostri, Concu sente di avere il piede caldo e si incarica della battuta, la conclusione è però fuori d’un soffio. Dopo un’ultima emozione data da una bella parata in presa di Sanna si chiude il primo tempo supplementare. Niente pausa e subito inversione di campo con i nostri più incisivi in fase offensiva, al 2’ è Pusceddu a subire un altro fallo, ancora tiro libero ma il nostro bomber non ne ha più e spara fuori dallo specchio. Ultimo minuto di apprensione per i nostri, infatti dopo un “sospetto” fallo di Peppe Manca su un Musiu, il direttore di gara indica il tiro libero per la Maroso, sempre Musiu si porta sul dischetto ma il nostro Sanna si dimostra ancora all’altezza della situazione. Minuto di recupero e contropiede simalese, Diana apre per Pusceddu, taglio al centro di quest’ultimo per Vizilio e uscita fuori dall’area dell’estremo avversario che devia con una mano, ci sarebbero i presupposti per un cartellino e un tiro libero ma l’arbitro tra il mal contento dei simalesi fischia la fine delle ostilità. Ancora una volta sarà la lotteria dei calci di rigore a decidere le sorti del Simala.

Il direttore di gara sig. Vacca, chiama i capitani per il sorteggio del campo e per indicare i 5 nomi dei rigoristi, per il Simala andranno a battere: Concu, Pusceddu, Manca, Vizilio e Sitzia. Poche volte il Simala nelle occasioni che contano ha avuto buona sorte ai calci di rigore, bisogna tornare indietro negli anni e ricordare quel 24 maggio del 2009 quando i nostri guidati da mister Sandro Sanna riuscirono a battere i campioni regionali del C5 Milis e come allora anche oggi Concu, Vizilio, Sitzia e Peppe Manca (allora decisivo) andranno si porteranno sul dischetto.

Capitan Diana parla con i suoi confidando a tutti che il n.1 Sanna parerà di sicuro due rigori; la Maroso va per prima al tiro andando a segno e portandosi momentaneamente in vantaggio, per i nostri va al tiro Concu ma la sua conclusione viene respinta sulla linea dall’ottimo Frau, tocca ora ai bianco-blu e sul dischetto si porta Mauro Musiu, il nostro Sanna mantiene la calma e fino all’ultimo resta in piedi quasi ad ipnotizzare il bomber della Maroso la cui cannonata esce d’un soffio, bene così! Ora è il turno di Battista Pusceddu che con estrema calma posiziona il pallone sul dischetto, breve rincorsa e sinistro chirurgico che indirizza la sfera all’incrocio, parità. Per la Maroso va al tiro il n.5 Picchedda che da buon veterano mantiene la calma e di piatto destro piazza la palla a fil di palo, 3-2. Peppe Manca, oggi tra i migliori in campo, si presenta davanti a Frau, mezzo collo destro e siluro che lascia poche chance a Frau, 3-3. E’ ora il turno di Christian Melis, uno che di derby ne ha giocati tanti e che davanti a Sanna non perde la concentrazione calciando forte e angolato  portando i suoi nuovamente in vantaggio, 4-3. Per il Simala si porta sul dischetto il n. 10 Lorenzo Vizilio, uno che nei momenti che contano non si è mai tirato indietro dando sempre un importante contributo, sarà così anche oggi, destro teso e angolato e niente da fare per Frau. Siamo agli sgoccioli, ultimi 2 rigori. Per la Maroso si porta al tiro Cruz Jhon Adrian Araujo uno che in quanto a tecnica non sta dietro a nessuno, breve rincorsa e bomba di collo destro, Sanna come al solito aspetta fino all’ultimo e con un colpo di reni riesce ad intercettare il tiro, quanto basta per lasciare invariato il risultato sul 4-4 con il Simala che ha ancora un colpo da sparare, il classico match point nel gergo tennistico. Il momento ora è delicato, la tensione si fa sentire, i volti dei sostenitori della Maroso ora sono tirati, l’unica speranza per i bianco-blu è infatti che Frau faccia il miracolo. I giocatori del Simala si stringono in un abbraccio collettivo a centrocampo mentre Marcello Sitzia si porta verso il dischetto di rigore, sul comunale di Genuri è il silenzio generale a farla da padrona, il nostro n. 5 posiziona il pallone sul dischetto preparandosi a calciare col suo proverbiale sinistro che poche volte, a nostra memoria, ha tradito nei momenti che contano, questo è uno di quelli e “Zillo” lo sa bene… palla a destra e portiere a sinistra…gooooool! E’ fatta! I nostri partono come fulmini dal centrocampo sommergendo Sitzia, ci sono tutti: Simone, Lorenzo, Tetto, Gianfranco, Raffaele, Danilo, Francesco, Battista e Peppe, il nostro Zillo (nonostante la mole) sembra quasi scomparire nell’abbraccio collettivo, i sostenitori simalesi sono al settimo cielo, il presidente Ferruccio Diana abbraccia i suoi eroi. Arriva anche il momento del terzo tempo e dei complimenti con gli storici avversari che con grande sportività applaudono i nostri al momento della premiazione, quando capitan Diana alza la coppa al cielo parte la festa, dopo le foto di rito le urla dei biancorossi rimbombano negli spogliatoi del comunale, pochi minuti e via al corteo che da Genuri attraversa prima Baradili, poi Baressa fino al rettilineo che porta all’ingresso di Simala, e sono le ore 20:00… il resto della storia è quella che già abbiamo raccontato all’inizio del nostro articolo.

Cosa dire in conclusione se non che nonostante mille difficoltà ancora una volta la Polisportiva Simala, i suoi atleti, i dirigenti, il presidente e i sostenitori tutti chiudono da protagonisti un’annata che rimarrà sicuramente tra quelle da ricordare come da ricordare saranno i festeggiamenti e quel corteo di clacson che ci auguriamo di rivedere al più presto sfilare nuovamente in questo nostro piccolo Grande Paese!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

   

COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.  - 10.05.2013

SEMIFINALE

                    Le aquile simalesi espugnano Villanovaforru e volano in finale!

VILLANOVAFORRU - SIMALA 1-3

Formazione: Sanna, Manca G., Diana (c), Concu,  Pusceddu B.; a disp.: Orrù, Sitzia, Manca S.;

Marcatori:  11’(V),  18’ Pusceddu B., 15’st  Concu , 25’+2 st Diana;

Ammonizioni:11’ Giuseppe Manca;

 

Villanovaforru. Solo una settimana fà abbiamo elogiato la grande rimonta dei simalesi nel derby contro la Maroso, di quella partita possiamo prender spunto proprio dal nome del giocatore Virgilio Maroso e della squadra in cui costui ha giocato prima di quella sciagurata tragedia che il 4 maggio del 1949 ha visto scomparire per sempre forse la squadra più forte di tutti i tempi, il Grande Torino! Dico forse perché nel tempo si sono succedute diverse altre squadre di grande blasone ma certamente nessuna ha saputo trasmettere quel sentimento e quella passione ai propri tifosi come lo ha fatto il Torino di Valentino Mazzola. Quando si parla di cuore granata infatti si vogliono indicare quei valori che deve avere una squadra per non mollare mai, anche nelle situazioni più avverse. Stasera al comunale di Villanovaforru davanti ad un pubblico per la stragrande maggioranza locale i nostri eroi al fischio d’inizio parevano smarriti poi però qualcosa è scattato, quel “cuore” a cominciato a battere sempre più forte!

Ma partiamo dall’inizio di questa cronaca. Già nel preriscaldamento i volti dei biancorossi sembrano tirati, tesi, quasi smarriti; tante volte infatti le cavalcate del Simala sono state interrotte proprio in semifinale, a memoria ne ricordiamo almeno 7 tra campionati e tornei estivi dove i nostri hanno dovuto cedere il passo agli avversari.

Ore 20:45, il comunale di via delle Grotte è ormai una bolgia, i correttissimi sostenitori del Villanovaforru si fanno sentire già alla presentazione delle due compagini; l’esperto direttore di gara che per l’occasione porta al seguito le vecchie dieci lire si avvicina ai due capitani, Franco Farris per il Villanovaforru e Raffaele Diana per il Simala, al lancio della monetina capitan Diana tra “spiga” e “aratro” sceglie quest’ultimo, la scelta va a buon fine e siamo a favore di vento. Si parte con Peppe Manca al centro della difesa, Concu a destra, Diana a sinistra e Battista Pusceddu in avanti. Da subito i padroni di casa si portano in avanti e già al 2’ minuto su un fendente di Ibba è Sanna a sventare il pericolo con uno spettacolare colpo di reni. Ancora i padroni di casa in avanti in contropiede e Concu a chiudere con un provvidenziale recupero. Il Simala in questa fase sembra un pò sottotono, soffre il pressing asfissiante dei padroni di casa che tengono costantemente sottopressione la nostra difesa come al 11’ minuto quando capitan Farris costringe al fallo da ultimo uomo l’ottimo Peppe Manca che nella circostanza non può fare altrimenti; siamo ad almeno 7 metri di distanza dalla nostra porta e Sanna decide di piazzare 2 uomini in barriera, il giovane talento Marco Ibba ha però un destro che non sta dietro nessuno e fà partire un’autentica sassata che piega le mani al nostro n° 1, gli azzurri di Villanovaforru passano, 1-0 e partita in salita per le aquile simalesi! Il gol non basta a frenare l’entusiasmo dei padroni di casa che vogliono cercare di sfruttare il brutto momento dei biancorossi e questa volta è Ivan Locci tutto solo davanti a Sanna a divorarsi un gol già fatto, meno male!

Reazione simalese con Concu che parte da destra e serve in diagonale Diana sulla sinistra, tiro del capitano e palo pieno, la porta sembra stregata anche 2 minuti dopo quando il portiere di casa, l’ottimo Cristian Tatti che non fa sconti ai suoi quasi compaesani (madre simalese) si dimostra una saracinesca intercettando prima il tiro di Diana e sul conseguente rimpallo quello di Battista Pusceddu. Ancora il Simala in avanti, questa volta con Concu che, dopo essersi mangiato la fascia, spara un diagonale dalla destra trovando nuovamente sulla sua strada un Tatti insuperabile. Siamo al 18’ quando Peppe Manca apre sulla sinistra per Diana che questa volta viene letteralmente steso da un’entrata quasi a limite di Ibba; siamo a circa 8 metri dalla porta del Villanovaforru sul vertice sinistro, non è la mattonella ideale per il bomber Pusceddu che decide ugualmente di andare al tiro, e se il destro di Ibba non sta dietro a nessuno, il sinistro di Battista “rombo di tuono” Pusceddu sta sicuramente davanti a tutti, quando parte il tiro chi vi scrive sente in una frazione di secondo come un “ssssssssssssss….” per poi vedere gonfiarsi la rete dietro le spalle di un impotente Tatti, pareggio! In tribuna il presidente Ferruccio Diana gongola e si sfrega le mani quasi come a liberarsi di un peso che forse stava cominciando a piegare un pò la schiena di tutto il gruppo.

Il gol simalese se non tatticamente quantomeno dal punto di vista psicologico influisce sugli ultimi minuti del primo tempo, i padroni di casa sembrano più guardinghi e meno spumeggianti mentre i biancorossi sornioni cercano di indirizzare, con una serie di meline, la prima frazione verso il duplice fischio del direttore di gara. Cosi sarà e dopo un minuto di recupero tutti a bere un tè rigenerante.

Dopo una prima frazione a 100 all’ora il pubblico si attende un secondo tempo di tatticismo esasperato, non sarà così, d’ora in poi si andrà a 1000 all’ora, si esatto a tavoletta fino alla fine. Minuto 3’ padroni di casa al tiro con Cillocco che impegna Sanna in due tempi, ancora gli azzurri in avanti e questa volta è il duo Manca-Diana a fermare Franco Farris. Passa un minuto e ora è il duo Pusceddu-Concu in contropiede a scompaginare la difesa avversaria ma è ancora l’ottimo Tatti a sventare il pericolo. La partita si fa avvincente e tra la bolgia generale del tifo locale anche i nostri supporters si fanno sentire, per l’occasione anche lo storico presidente Nicola Diana sostiene i suoi vecchi atleti che oggi come non mai sembrano decisi a puntare dritti verso la finale. Manca comunque ancora tanto ma un enorme passo in avanti viene fatto a 10 dal termine quando Pusceddu lancia il mitico Concu sulla fascia destra, aggancio del nostro infaticabile difensore e diagonale che si insacca alle spalle di Tatti, 1-2 e tutti addosso al nostro numero 7 per festeggiare un meritato vantaggio!

I padroni di casa ora sembrano indemoniati e fanno un pressing al limite delle proprie forze costringendo i nostri a chiudersi, la calma accademica di Peppe Manca in fase difensiva in questa parte di gara è un qualcosa di sublime, nonostante le avanzate dei padroni di casa i nostri formano una diga davanti a Sanna che a 4 dal termine deve compiere un autentico miracolo per sventare un pareggio già fatto. Si soffre assai e i minuti quasi sembrano ore, al 24’ un involontario tocco di mano di Peppe Manca viene giudicato in maniera “abbastanza” severa dal direttore di gara che fischia un calcio di punizione quantomeno dubbio. Sanna questa volta piazza tre uomini in barriera e fortunatamente il pallone esce di pochi centimetri, pericolo scampato! Siamo ormai all’ultimo minuto di gioco quando dal direttore di gara vengono (cosa rara nel calcio a 5) indicati 3 minuti di recupero, i nostri stringono i denti e ancora una volta è il nostro n°1 Simona Sanna a salvarci da un pareggio già bello che fatto, deviando in uscita un tiro ravvicinatissimo dell’attaccante del Villanovaforru dimenticato dalla nostra difesa,  ormai senza più forze. Siamo al secondo minuto di recupero quando Pusceddu, costretto anche lui a difendere, prende palla da Sanna e con un lancio di 20 metri pesca Diana al limite dell’area di rigore avversaria, il capitano con uno stop di petto si porta la palla sul sinistro e dopo un primo rimbalzo con una splendida girata al volo supera “superman Tatti” infilando il pallone sotto l’incrocio, ai nostri non sembra vero, si esulta in campo e in panchina, il presidente Diana e i coraggiosi sostenitori simalesi sono in un brodo di giuggiole; Concu, Manca, Pusceddu e Sanna travolgono il capitano in un abbraccio collettivo che significa: FINALE!!! Ebbene si l’incubo è finito un anno che sembrava maledetto ci vede invece ancora protagonisti, manca infatti solo un minuto al termine di questa incredibile semifinale e ormai niente e nessuno può fermare le aquile biancorosse! Al fischio finale i nostri sembrano spiritati, quasi una liberazione,  gli abbracci e le pacche sulle spalle si sprecano; Concu, Sitzia, Diana, Manca e tutti gli altri si stringono a centrocampo con le braccia al cielo, il giusto premio dopo un anno in cui non sono sicuramente mancati gli infortuni e (per chi ci crede) la sfortuna. Ora i nostri scambiano il saluto con gli ottimi atleti del Villanovaforru che hanno senz’altro onorato una semifinale di alto profilo con un comportamento esemplare dentro e fuori dal campo. Gli amici di Villanovaforru a fine gara applaudono le due compagini che dal canto loro hanno senza ombra di dubbio offerto un bellissimo spettacolo. Dopo uno scambio di complimenti reciproci in un esemplare terzo tempo, i nostri rientrano negli spogliatoi entusiasti e mentre il presidente Ferruccio Diana si complimenta con tutti, il pensiero non può che cadere a sabato 18 di maggio dove in quel di Genuri alle ore 18:00 in punto i nostri andranno a disputare la Finalissima contro la fortissima e mai doma Maroso che si è imposta nell’altra semifinale col punteggio di 4-2 sui villacidresi del Valderoa A.

Sembra destino, sembra quasi un romanzo già scritto. Il campo di gioco: quello del Genuri che per anni ha diviso gioie e dolori con i simalesi in epiche sfide che hanno visto le due squadre costituire uno storico gemellaggio che negli anni si è sempre più consolidato; Gli avversari: quella Maroso che da sempre ha condiviso con i simalesi quel Clasico che tante volte non ha mai visto ne vincitori ne vinti ma che questa volta, senza se e senza ma, dovrà decretare quale tra le due sarà la squadra più forte. I tifosi delle due compagini sono avvisati, lo spettacolo è garantito e niente e nessuno impedirà a chi vi scrive di perderlo! Nient’altro da aggiungere ad una cronaca che non può che chiudersi con lo storico detto risalente alla notte dei tempi: in bocca al lupo e che vinca il migliore!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


7^ GIORNATA            -   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.    -               08.05.2013

                               Il solito grande Clasico!

SIMALA - MAROSO 5-5 (8-7 d.c.d.r.)

Formazione: Sanna, Manca G., Diana (c.), Manca S., Pusceddu B.; a disp.: Sitzia;

Marcatori: 5’(M), 7’-18’Pusceddu B., 23’ (M), 6’-10’-16’st (M), 18’-21’- 23’st  Pusceddu B.;

 

Simala. Un Clasico che come al solito non ha tradito le attese degli spettatori locali e no quello che questo pomeriggio è andato di scena al Sa Cruxi Manna tra un Simala che a 7 minuti dal termine sembrava bello che spacciato e a momenti rischiava la goleada e una Maroso che troppo presto ha fatto i conti senza l’oste e all’ultimo minuto ha rischiato seriamente di crollare del tutto se il bolide di Pusceddu non fosse andato a sbattere sul palo… grande partita!!

Pomeriggio caldo e numerosi spettatori ospiti a seguire le gesta di due compagini che ormai da più di un lustro si sfidano in derby sempre appassionanti e mai scontati; Simala subito in avanti e Maroso chiusa a difendersi per sfruttare la velocità dei suoi funambolici attaccanti.

Al 3’ gran conclusione di Tetto Manca di poco al lato; contropiede ospite a sventola che Sanna devia in angolo; al 5’ la Maroso passa sorprendendo i nostri con una veloce triangolazione che mette in evidenza la maggior freschezza atletica degli ospiti. Il Simala non ci sta e dopo 2 minuti arriva il pari timbrato Battista Pusceddu che col suo solito diagonale infila la porta ospite. La sfida è aperta e le due compagini giocano ora a viso aperto, la Maroso sembra avere qualcosa in  più nel gioco di rimessa, spesso e volentieri infatti i nostri peccano nei raddoppi in marcatura e quella vecchia volpe di Mauro Musio riesce a tenere la difesa simalese spesso in apprensione. Sono i biancorossi simalesi però a passare al 18’,  Diana sulla destra recupera un pallone e di prima intenzione verticalizza per il bomber Pusceddu che solo davanti al portiere non si lascia scappare la ghiotta occasione portando il Simala in vantaggio, 2-1! Ora i nostri giocano in scioltezza  ma è il solito Musiu a trovare una preziosa punizione dal limite, Sanna piazza la barriera ma il numero 9 ospite con una puntata trova la giusta angolatura e infila Sanna sulla destra, pareggio inesorabile proprio nel nostro momento migliore. L’ultimo brivido della prima frazione arriva nell’unico minuto di recupero ma il tiro di capitan Diana va a stamparsi sul palo.

La seconda frazione comincia male per i nostri che subiscono dopo 30 secondi il gol degli ospiti con una conclusione dalla distanza di Christian Melis che si infila sotto l’incrocio, 2-3.

Il pubblico simalese si aspetta una reazione da parte dei biancorossi ma il Simala non risponde presente, anzi… sembra quasi un pugile suonato e la Maroso la fa da padrona.

Passano i minuti è il forcing degli ospiti si fa sempre più pressante e difatti capitoliamo nuovamente al minuto 10 quando ancora una volta è il centrale di difesa ospite a colpire indisturbato e insaccare in rete doppiando il punteggio, 2-4! Ormai tutto lascia presagire ad una resa dei simalesi che mai hanno perso un derby tra le mura amiche, questa volta però la “fame” della Maroso è tanta e difatti a 9 dal termine arriva il quinto gol degli ospiti che con una splendida azione corale raccolgono il meritato plauso di tutto il pubblico presente …chapeau!

Ora i giochi sembrano fatti, la Maroso fa torello e colpi di tacco mentre i nostri a sette dal termine paiono aspettare solo quel fischio finale che metta fine ad un’ormai potenziale goleada, ma non sarà così!

Minuto 18, la Maroso con lo scatenato Musiu manca di un soffio il gol del 2-6 e dal rinvio che segue di Sanna parte il contropiede biancorosso con Sitzia che taglia a sinistra per Pusceddu, dribbling secco di quest’ultimo e sassata che quasi buca la rete, meno 2! I ragazzi simalesi ora credono nel miracolo e corrono a 100 all’ora, gli ospiti che già pregustavano la gloria ora sembrano impauriti e spazzano via tutti i palloni! La ruota è girata, Tetto Manca sembra indiavolato, corre, recupera palloni e si dà da fare come non mai, come al minuto 21 quando superati due uomini serve un pallone al bacio al bomber Pusceddu che ringrazia e spedisce in rete per la gioia dei nostri sostenitori, 4-5! Ormai solo pochi minuti al fischio finale, Sa Cruxi Manna è una bolgia e i nostri sembrano indemoniati, Peppe Manca suona la carica con un’apertura sulla sinistra per capitan Diana, quest’ultimo aspetta rinforzi e chi meglio di Pusceddu può dare una mano in queste situazioni, il triangolo si chiude dopo un rimpallo che vede il nostro bomber uscire palla al piede, missile terra aria e palo rete per un inaspettato 5-5 che rimanda ancora una volta la storica vittoria sul campo degli ospiti!

Non è finita, la Maroso è alle corde mentre i nostri sulle ali dell’entusiasmo in maniera quasi sfacciata cercano il gol della vittoria, siamo al secondo minuto di recupero quando Peppe Manca  serve un gran pallone al mai domo Pusceddu, doppio passo di quest’ultimo e bomba di interno sinistro, se scendete a Sa Cruxi Manna il palo sta ancora tremando! Peccato sarebbe stato il giusto premio in un Clasico in cui i simalesi hanno mostrato sicuramente due facce ma qualcosina in più hanno dato. Va bene così la qualificazione alle semifinali non era certamente in bilico, nei derby contano altri aspetti: l’orgoglio, il cuore e a volte anche un pò di spregiudicatezza, tre elementi che non sono sicuramente mancati ai nostri i quali nonostante il disordine tattico iniziale son riusciti in una piccola impresa.

La lotteria finale dei calci di rigore premia la Maroso, nonostante le due parate di Sanna risultano infatti decisivi gli errori di Pusceddu, Manca e dello stesso Sanna, ma forse va bene così, un profilo basso in vista di una potenziale rivincita in finale contro la Maroso non può che giovare ai nostri che avranno una settimana di tempo per prepararsi ad una semifinale contro il Villanovaforru che dal canto suo vorrà sicuramente far di tutto per accedere ad una storica finale. Lo spettacolo è garantito!


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


3^ GIORNATA            -   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.    -             30.04.2013

      Un Simala in gran spolvero stravince il derby contro il Pompu!

                                                 SIMALA – POMPU 12-4

Formazione: Sanna , Manca G., Diana (c), Concu, Pusceddu B.; a disp.: Orrù, Sitzia, Pusceddu D.;

Marcatori:  5’- 7’-9’-13’Pusceddu B., 15' Concu, 20’ Pusceddu B., 23’ Sitzia,  4’-6’st (P), 4’-5’st Pusceddu B., 8’st Pusceddu D., 10’ st Pusceddu B., 12’st  Diana, 15’-18’st (P);

 

Pompu. Un Simala in gran forma cancella la sconfitta di appena tre giorni fa in quel di Villacidro e tra le mura amiche (si fa per dire… si gioca al comunale di Pompu per l’indisponibilità de Sa cruxi Manna) infligge al Pompu ben 12 reti!

Si gioca in notturna davanti ad un buon numero di spettatori, il manto sintetico di Pompu è di ultime generazione e i nostri sembrano volarci sopra, già al 5’ arriva il primo gol delle aquile simalesi che con il bomber Pusceddu si portano subito in vantaggio. Due minuti dopo è ancora il terribile sinistro del nostro attaccante a battere per la seconda volta un incolpevole Pani che nulla può in uscita. I nostri si intendono a meraviglia e sulle ali dell’entusiasmo prima Concu, poi Diana servono gli assist a Pusceddu per il terzo e quarto gol, 4-0! Siamo al minuto 15’ quando Pusceddu B. ricambia il favore e lancia Concu per il quinto gol. Al 20’ taglio centrale di Peppe Manca per Diana che apre sulla sinistra per l’accorrente Pusceddu che infila nuovamente Pani. Al 23’ Sitzia prende il posto dell’ottimo Concu e dopo soli 4 secondi dal suo ingresso in campo realizza il settimo gol chiudendo di piatto sinistro una bella azione corale.

Dopo un ottimo primo tempo i nostri si ripresentano in campo con i due classe ’96 Francesco Orrù tra i pali e Danilo Pusceddu sulla corsia di destra. L’impatto di Pusceddu D. sulla gara è ottimo, difende attacca e protegge la palla con ottima tecnica, al 5 minuto dopo un atterramento di Concu in area si prende la responsabilità di tirare il rigore per i nostri, peccato che l’emozione giochi brutti scherzi e il pallone esca a lato. I pompesi approfittano del calo di concentrazione dei nostri e in pochi minuti segnano 2 gol in contropiede ma è solo un passaggio a vuoto, Pusceddu B. infatti non è di questo avviso e con due autentiche bordate infila nuovamente un incolpevole Pani.

 Il giusto premio per il giovane Pusceddu D. arriva al minuto 8’, quando Diana scende sulla sinistra e vedendolo  smarcarsi a destra gli serve una palla invitante, questa volta il giovane numero 3 del Simala non sbaglia, raccoglie l’invito del capitano e segna il suo primo gol stagionale, 8-2! Il Simala non si ferma e prosegue la sua marcia trionfale ancora con Battista Pusceddu e il suo sinistro che a Pompu vogliono sempre ben figurare poi con Diana che raccogli l’assist di Concu e questa volta da destra fulmina Pani mirando all’angolino alto per l’ennesimo gol biancorosso. Parte la girandola di sostituzioni per i nostri che perdono sicuramente un pò di concentrazione e regalano agli “ospiti” del Pompu due palle gol che rendono il punteggio meno pesante. Il tabellino al fischio finale del Signor Luca Fois di San Gavino ha su scritto il seguente punteggio: 12-2 per un Simala che tra soli 5 giorni si presenterà a Sa Cruxi Manna per un derby di alta classifica contro la forte Maroso che dal canto suo vorrà fare di tutto per chiudere il girone al primo posto, ma i punti che separano le due compagini sono solo 3 e un’eventuale vittoria dei simalesi capovolgerebbe tutto portando il Simala in vetta cosi da accedere alle semifinali potendo disputare in casa la partita contro la quarta del girone, un’eventuale sconfitta dei nostri darebbe la possibilità al Villanovaforru, attuale terza forza del girone, di fare più di un pensierino al secondo posto proprio ai danni del Simala, comunque tutto è possibile e solo dopo il derby ne sapremo di più. Una sola certezza al momento: …ci sarà da divertirsi!

------------------------------------------------------------------------------------------------------------


6^ GIORNATA            -   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.    -               27.04.2013

                  Un Simala sciupone capitola a Villacidro!

VALDEROA B - SIMALA 4-3

Formazione: Sanna, Manca G., Diana (c), Sitzia, Pusceddu B.; a disp.: Orrù, Manca S.;

Marcatori:  13’-17’ (V), 22’ Pusceddu B., 5’st (V), 12’ st Pusceddu B., 18’st (V), 20’st Pusceddu B.;

 

Villacidro. Un Simala rimaneggiato e sciupone torna da Villacidro con il rimpianto di aver perso una buona occasione per agganciare la Maroso in vetta alla classifica.

Ore 16:00 pronti via e il Simala è subito pericoloso con Sitzia che dal limite impegna l’ottimo Muscas che a fine gara risulterà il migliore in campo. Passa un minuto e ancora Muscas si deve superare in uscita per chiudere lo specchio a Pusceddu. Il Simala è padrone del campo e questa volta è Diana che dal limite impegna l’estremo del Valderoa B che ancora una volta chiude in angolo. Al 13’ Sanna devia in corner un tiro di Mastino, dalla seguente azione scaturisce il gol dei villacidresi, tiro di Marras, Sanna respinge e Casu in tap-in infila in rete per il vantaggio dei padroni di casa. Il Simala è in bambola e il Valderoa B ne approfitta raddoppiando dopo pochi minuti grazie ad una incertezza dei nostri che non chiudono lo specchio al centrale di casa Muntoni che per la seconda volta castiga Sanna. Reazione dei biancorossi con Pusceddu che chiudendo un bel triangolo con capitan Diana accorcia le distanze, 1-2. Nel finale di primo tempo è ancora Muscas ad impedire ai nostri di pareggiare togliendo dall’angolino la staffilata di Peppe Manca.

Il secondo tempo vede il Simala sempre padrone del campo ma nelle azioni che contano sono i padroni di casa ad avere la meglio come al minuto 5’ quando giungono al terzo gol lasciando di sasso Sanna che nulla può su un tiraccio dal limite. Passano pochi minuti e ancora Pusceddu accorcia le distanze con una bomba di sinistro per il 3-2. Oggi però non è proprio giornata per i biancorossi che nel loro momento migliore devono subire in contropiede il quarto gol del Valderoa B. Nonostante dopo pochi minuti arrivi il terzo gol di Pusceddu ad accorciare le distanze, non basta l’assedio dei nostri nei minuti finali, i villacidresi fanno catenaccio è riescono nell’impresa di battere un  Simala che dal canto suo mantiene comunque saldamente il secondo posto in classifica a due giornate dal temine considerando il recupero di martedì prossimo contro il Pompu. Una cosa bisogna tenere bene a mente: d’ora in poi non si può più sbagliare!


------------------------------------------------------------------------------------------------------------


5^ GIORNATA            -   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.    -               20.04.2013

       Un coriaceo Villanovaforru strappa un punto a Simala!

SIMALA - VILLANOVAFORRU 3-3 (5-3 d.c.d.r.)

Formazione: Sanna, Manca G., Concu, Vizilio, Pusceddu B.(c),; a disp.: Orrù, Manca S., Sitzia;

Marcatori:  11’ Concu, 17’ (V), 22’ Pusceddu B., 7’st Concu, 18’-23’st (V);

 

Simala. Un buon Simala quello visto questo pomeriggio al Sa Cruxi Manna, una squadra che nonostante le assenze di Giuseppe Cadau, Danilo Pusceddu e del capitano Raffaele Diana è riuscito a portare a casa due punti preziosi per il proseguo del girone.

Sono le ore 15:30 in punto quando l’arbitro, il sig. Luigi Vacca di Masullas, dà il fischio di inizio ad un gara che si rivelerà avvincente fino all’ultimo.

Simala che si presenta con Peppe Manca al centro della difesa, Vizilio sulla corsia di sinistra, Concu sulla destra e il bomber Battista Pusceddu al centro dell’attacco. Già dai primi minuti i biancorossi si presentano in diverse occasioni davanti al portiere del Villanovaforru che sventa il pericolo su due incursioni di Pusceddu e su un diagonale da destra di Concu. Ancora i nostri in avanti, questa volta con Peppe Manca che apre sulla sinistra per Vizilio il quale superato un avversario appoggia sempre a sinistra per Pusceddu, dribbling secco di quest’ultimo e passaggio millimetrico all’accorrente Concu che di collo destro fa secco l’estremo ospite, 1-0! I simalesi sembrano in palla ma come sempre alla prima disattenzione vengono puniti da un veloce contropiede degli ospiti che dopo una bella triangolazione riescono a portarsi davanti a un incolpevole Sanna e superandolo e riportando così la gara in equilibrio. Tetto Manca entra al posto di Vizilio e subito si fa notare sulla sinistra ma è il solito Pusceddu al 22’ a portare nuovamente il Simala in vantaggio con una conclusione da fuori area che va ad insaccarsi all’angolino, 2-1! Ad un minuto dal termine i nostri sfiorano per ben due volte il terzo gol ma la sorte ci è avversa e la prima frazione si chiude con un solo gol di vantaggio.

La ripresa comincia bene per il Simala che già in avvio vuol chiudere la pratica ma gli ospiti si dimostrano all’altezza e non cedono il passo; ci vuole infatti una super azione della coppia Pusceddu - Concu a portare i biancorossi nuovamente in vantaggio, discesa del bomber sulla sinistra e taglio al centro appunto per il mai domo Gianfranco Concu che di prima intenzione sigla il 3-1! Partita chiusa? Neanche per sogno!

Il Villanovaforru dopo almeno tre palle del 4-1 letteralmente divorate dai nostri trova la forza per riportarsi in avanti e al minuti 16 è Francesco Orrù subentrato al posto di Sanna (a proposito auguroni di buon compleanno Francesco!) a deviare in angolo una puntata del centrale ospite, dall’angolo che scaturisce però gli ospiti riescono ad accorciare le distanze portandosi sul 3-2. Ora la gara si riapre, squadre lunghe e cambi di campo continui, il Simala alla ricerca del gol sicurezza e gli ospiti alla ricerca del pareggio. Il coraggio premia proprio il Villanovaforru che a pochi minuti dal termine riacciuffa il pari con una bella conclusione dal limite sulla quale il neo diciassettenne Orrù non può arrivare, si dunque sul 3-3, risultato che di fatto chiude la gara e regala al pubblico l’emozionante lotteria dei calci di rigore.

I simalesi si dimostrano implacabili dal dischetto, vanno infatti a segno Pusceddu, Manca S., Concu, Manca G. e Sitzia mentre il para rigori Simone Sanna neutralizza ben due tiri degli ospiti regalando  ai suoi una vittoria sicuramente sofferta ma forse proprio per questo ancor più bella. Cosa dire… il Simala c’è!


------------------------------------------------------------------------------------------------------------


4^ GIORNATA            -   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.    -               12.04.2013

       Con la primavera anche il Simala si risveglia!

                                       FRONTERA -  SIMALA  9-12

Formazione: Sanna , Concu, Diana (c), Manca S, Pusceddu B.; a disp.: Manca G., Orrù;

Marcatori:  5’ (F), 9’ Manca G., 15’- 22’ Pusceddu B., 2' st Concu, 5’- 6’st Pusceddu B., 8’-10’-12’st (F), 13’st Diana, 15’-16’st  Pusceddu B., 17’-18’-20’st (F), 21’ st Pusceddu B.;, 22’-23’st (F), 24’st Pusceddu B., 25’st Diana;

Villacidro. Un Simala in grande ascesa si conferma nei piani alti della classifica puntando dritto ad uno dei quattro posti utili per accedere alla semifinali della Coppa Primavera.

Nell’anticipo del venerdì sera a Villacidro i biancorossi devono rinunciare a diverse pedine importanti come Cadau, Sitzia, Danilo Pusceddu e Vizilio. Si parte comunque con il proposito di portare a casa i 3 punti.

Nel pre-gara il presidente Ferruccio Diana intervista i suoi giocatori raccomandando massima attenzione ai comportamenti in campo, la squadra già da diverse giornate è infatti tornata a buoni livelli ma c’è ancora tanto da lavorare prima di raggiungere il traguardo delle semifinali e la classifica fair-play è come ogni anno di enorme importanza per accedervi.

Sono le ore 20:30 in punto quando il direttore di gara, il signor Luca Fois di San Gavino, arbitro espertissimo,  da il fischio d’inizio. Frontera subito in avanti e già al 2’ Sanna in uscita neutralizza l’avanzata dell’attaccante gialloverde. Un minuto dopo azione corale dei simalesi che con Concu sfiorano il vantaggio. Inaspettato al 5’ arriva il gol dei villacidresi che dalla distanza beffano Sanna all’angolino, 1-0. Il Simala non fà una piega e dopo pochi minuti trova il pari grazie ad un gran gol di Peppe Manca che festeggia nel modo migliore le sue 27 candeline in quella che può definirsi una delle sue miglior stagioni nel Simala, auguroni da tutta la Polisportiva Peppe! Anche il bomber Pusceddu vuol partecipare alla festa e con due terrificanti bordate dal limite chiude di fatto la prima frazione sul 1-3.

Il secondo tempo si apre con due belle azioni di Tetto “Pato” Manca che con dribbling  ubriacanti fa impazzire la difesa gialloverde. Al 2’ è invece il cinico Concu che supera il portiere in uscita e deposita in rete con grande classe il quarto centro della giornata, ma non basta, i biancorossi sono in gran forma e non manca il calcio spettacolo al 5’ è infatti ancora Pusceddu ad andare in rete, passa un minuto e Diana dalla destra taglia il campo ancora per il bomber che ne fa un altro. Cinque minuti di rilassamento costano cari ai nostri, infatti il Frontera infila per tre volte il giovane Orrù.  Al 13’ è Pusceddu che restituisce il precedente favore imbeccando Raffaele Diana con un assist volante che il capitano chiude di prima con un pallonetto che va ad insaccarsi dietro le spalle del portiere e siamo sul 4-7. Il pubblico sembra divertirsi e la gara scorre senza troppi patemi d’animo per i simalesi che ancora con Pusceddu vanno a segno dalla distanza mettendo il risultato in cassaforte. Sul 4-9 per i simalesi c’è però una bella reazione del Frontera che riesce ad accorciare le distanze fino al 7-9. Al 21 è ancora Pusceddu a segnare i puntini sulle “i” portandoci a quota 10 con un tocco soft dei suoi che supera il portiere in uscita. Altra reazione dei padroni di casa che accorciano nuovamente le distanze, oggi però il Simala vuole fortemente i 3 punti e ancora con due pregevoli perle prima di Pusceddu poi di Diana chiude dominando in lungo e in largo una gara a senso unico che ha sicuramente divertito il pubblico ma che soprattutto rilancia in nostri in un finale di campionato sempre più avvincente. Avanti un’altra!


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------


2^ GIORNATA            -   COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.    -               23.03.2013

      Il Simala doppia i villacidresi e si conferma in vetta!

                                       SIMALA – VALDEROA A 6-3

Formazione: Sanna , Manca G., Diana (c), Concu, Pusceddu B.; a disp.: Orrù, Cadau, Vizilio,  Manca S, Pusceddu D.;

Marcatori:  5’ (V), 9’Pusceddu B., 15' Concu, 18’ Pusceddu B., 24’ (V), 4’st Manca S., 13’st Concu, 22’st Vizilio, 24’st (V):

 

Simala. Dopo l’esaltante prestazione di 7 giorni fà in quel di San Gavino il Simala si presenta a Sa Cruxi Manna al gran completo, solo l’infortunato Sitzia manca infatti all’appello, fanno parte della rosa anche i recuperati Vizilio, Cadau e per la prima volta in questa stagione Gianfranco Concu.

Alle ore 15:30 in punto sotto un sole più che primaverile il direttore di gara dà il fischio d’inizio; ospiti subito in avanti e Sanna già al 2’ sventa in uscita una pericolosa incursione. Al 3’ minuto simalesi all’attacco, Manca apre per Concu che dalla destra taglia al centro per l’accorrente Pusceddu B. il quale dalla distanza impegna l’estremo villacidrese. Il simala sembra in palla ma inaspettato arriva in contropiede il gol del Valderoa A che lascia di stucco giocatori e spettatori simalesi. Partenza in salita ma la rincorsa dura poco è difatti il bomber Pusceddu che col suo proverbiale sinistro riequilibra subito i conti. La gara è piacevole e i nostri offrono sprazzi di bel calcio passando addirittura in vantaggio al minuto 15 grazie all’ottimo Concu che raccolto un bel assist di Pusceddu B. senza pensarci due volte fulmina per la seconda volta il numero uno ospite, 2-1! I biancorossi sembrano scatenati, questa volta è capitan Diana che partendo dalle retrovie percorre tutta la fascia sinistra, superato un difensore si porta in area ospite, taglio all’altezza del dischetto di rigore e conclusione di prima di Pusceddu B. che ringrazia e spedisce all’angolino, 3-1 e palla al centro!

Tra il 19’ e il 20’ girandola di sostituzioni: Vizilio per Diana, Manca S. per Pusceddu B. e il giovane Danilo Pusceddu per Concu; i nuovi innesti sembrato tener botta e in diverse occasioni si avvicinano al quarto gol ma una disattenzione sulla fascia destra ad un minuto dal riposo risulta fatale, 3-2 e chiusura di frazione in affanno.

La ripresa comincia col rigenerato Peppe Cadau in avanti affiancato da Tetto Manca, l’inedita accoppiata macina gioco e buoni movimenti che purtroppo in diverse occasioni non si concretizzano in gol. Al 4’ è però Cadau a smentire chi vi racconta, il n.6 simalese infatti dalla destra supera un difensore e con un cross di pregevole fattura pesca Manca S. nel cuore dell’area di rigore, il “Pato” simalese non si fà pregare e con una splendida elevazione incorna la palla e insacca all’angolino, 2-4!

Un ottimo Peppe Manca prende fiato lasciando il centro della difesa a Diana mentre Vizilio viene sostituito da Concu sulla sinistra, i nostri continuano a spingere e un fallo al limite dell’area ospite da l’opportunità alle aquile biancorosse di battere un’interessante punizione dal limite, Pusceddu B. appoggia per Concu e il potente destro del coriaceo difensore simalese sembra proprio un’artigliata che lascia di stucco barriera e portiere portandoci così sul 5-2. D’ora in poi la gara va avanti col seguente copione: villacidresi ad inseguire i nostri ed il loro estenuante possesso palla; ad un  quarto d’ora dal termine il giovane Francesco Orrù grande protagonista a San Gavino, prende il posto di Sanna tra i pali esibendosi subito in una parata sventa pericoli su un’insidiosa incursione ospite. Manca ormai poco al termine, giusto il tempo per il ritorno al gol dell'ottimo Vizilio che timbra il cartellino con una bella puntata dal limite e per gli ospiti di accorciare le distanze grazie ad una punizione “regalo” che coglie di sorpresa la barriera biancorossa la quale nell’occasione lascia un po’ a desiderare.

Termina così una gara a senso unico che ha visto il Simala grande protagonista e sempre più convinto nei propri mezzi così da giocarsi da grande protagonista questa Coppa Primavera, i vicini di Pompu sono avvertiti, dopo la pausa pasquale si riprenderà proprio contro la celeste in un derby a Sa Cruxi Manna dove sicuramente non mancheranno le forti emozioni!


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------


1^ GIORNATA            -  COPPA PRIMAVERA 2013  C.S.I.  -                  15.03.2013

      Ottimo esordio in Coppa per un Simala corsaro!

                                       CAMPIDANIA - SIMALA 6-9

Formazione: Orrù, Manca G., Diana, Manca S., Pusceddu B. (c); a disp.: Sitzia;

Marcatori:  7’Pusceddu B., 15'-18 (C), 24' Pusceddu B., 4’-6’st Sitzia, 8’st  Pusceddu B., 10’st Diana, 12’-14’-16’st (C), 18’st Manca S., 20’st (C), 22’-25’st  Pusceddu B.;

 

San Gavino. La prima giornata della Coppo Primavera si apre con un Simala, corsaro in quel di San Gavino, che fa suoi i tre punti in palio contro un ottimo Campidania il quale  proprio un anno fa si piegò per 4-6 ai simalesi solo dopo un’autentica battaglia, di quel quintetto di partenza (Cancedda, Concu, Cabras D., Vizilio, Diana) troviamo oggi solo Diana, come allora sulla fascia sinistra affiancato da Peppe Manca al centro, Stefano Manca sulla destra e il bomber Battista Pusceddu sulla sinistra. Nel pre-gara Raffaele Diana cede per l’occasione la fascia di capitano a Battista Pusceddu come segno di riconoscenza per i 30 gol realizzati nel primo girone.

Il presidente Ferruccio Diana, oggi in panchina, prima del fischio d’inizio carica i suoi raccomandando massima attenzione soprattutto al fair play in campo.

Si comincia con il Campidania subito pericoloso in avanti ma oggi il giovane Orrù è in gran forma e nei primi minuti chiude ogni varco agli avversari. Il Simala è sornione ma alla prima occasione passa con Pusceddu che di contro balzo sorprende Cinus forse un pò in ritardo nell’uscita, 0-1! I padroni di casa reagiscono immediatamente allo svantaggio e grazie alla doppietta di Porceddu passano in vantaggio nel giro di 3 minuti sfruttando due svarioni dei simalesi.  Diana chiede il time-out e al rientro in campo Sitzia prende il posto di S. Manca sulla destra, ancora Pusceddu in avanti per Diana ma il portiere a valanga chiude in angolo. Manca ormai un minuto alla fine di uno spettacolare primo tempo e nonostante la stanchezza si faccia sentire i nostri equilibrano le distanze grazie ad un micidiale sinistro di Pusceddu che dalla distanza infila per la seconda volta l’estremo locale, 2-2 e tutti a bere un tè caldo.

La seconda frazione si apre subito con un’occasionissima per il Campidania ma Orrù con un colpo di reni riesce a respingere sulla linea il tiro di Santus. Siamo al 4’ quando Sitzia dà una svolta alla gara con una prodezza dalla propria metà campo, il nostro numero 5 fa partire una bordata di esterno sinistro che dopo aver scheggiato il palo alla sinistra di Cinus si infila in rete, 2-3 e tutti a fare i complimenti al mancino simalese. Il repertorio di Sitzia non comprende solo le stoccate dalla distanza, dopo due minuti infatti Peppe Manca taglia al centro, Diana intercetta e apre sulla destra per l’accorrente Sitzia che questa volta di piatto mira all’angolino, il suo tocco da biliardo manda la palla in buca 2-4! Il Simala in questa fase del match sembra volare, Diana intercetta un pallone a centrocampo e verticalizza per Pusceddu che tutto solo scaglia uno dei suoi proverbiali missili terra-aria portando le aquile biancorosse sul 2-5. Il Simala non si accontenta e ancora con la coppia Manca-Sitzia imposta  dalle retrovie con precise verticalizzazioni, una di queste viene ben letta da Diana che dopo un pregevole stop in girata fulmina per la sesta volta un incolpevole Cinus portando il risultato a proporzioni tennistiche, 2-6! Il Simala continua a macinare gioco con Stefano Manca che prende il posto di Diana sulla sinistra e in due occasioni mette in apprensione la difesa ospite. Il Campidania dal canto suo non vuol cedere di un centimetro e con grande caparbia riesce ad andare in rete per 3 volte in pochi minuti, prima dalla distanza e successivamente grazie a due gol di rapina nell’area simalese, 5-6.

Il presidente Diana vedendo i suoi in affanno chiama subito il time-out predicando calma e pazienza. Il minuto serve ai biancorossi per riprendere le forze e infatti al rientro in campo il nostro numero 9 Tetto Manca con un gran tiro al volo dal limite chiude in rete siglando il così detto “gol che taglia le gambe” ai sangavinesi, 5-7. Nonostante i locali riescano a ridurre nuovamente le distanze con l’ottimo Zaru, i nostri chiudono in scioltezza grazie al bomber Pusceddu che dalla distanza ci porta nuovamente a +2 e nell’ultimo minuto disponibile lanciato nuovamente a rete da Diana (fotocopia del 5° gol) chiude i giochi con un 6-9 che sicuramente fa ben sperare per il proseguo di questa Coppa Primavera che nelle dichiarazioni post gara del presidente Diana viene già indicata come obbiettivo imprescindibile di questa stagione.

Se il buon giorno si vede dal mattino…

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

COPPA PRIMAVERA 2013


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------



  6^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.                         16.02.2013
       Le aquile simalesi vincono il “clasico” salutando il girone con una “manita”!
                                              SIMALA - MAROSO  5-2
  Formazione: Sanna, Manca G., Sitzia, Diana (c), Pusceddu B.; a disp.: Manca S.;
  Marcatori:  3’-5’(M), 18’-23’ Pusceddu B., 7’st Sitzia, 19’-22’st Pusceddu B.;
 
 Simala. Grande spettacolo nel derby disputatosi al Sa Cruxi Manna tra un Simala in grande   crescita ormai da diverse giornate e una Maroso che dopo un ottimo inizio di gara ha accusato carenze nella tenuta fisico-atletica che hanno permesso ai nostri di far propri i 3 punti. Il simala sotto un sole quasi primaverile fa suo il derby numero 10 contro una Maroso che nella sua storia non ha mai vinto (4 sconfitte e un pareggio) a Sa Cruxi Manna. Nonostante gli sfavori del pronostico i simalesi ribaltano uno 0-2 iniziale che sembrava aver spezzato le gambe ai biancorossi i quali invece hanno mantenuto un certo equilibrio in campo cosi da avviare una avvincente rimonta.
Dopo soli 3 primi gli ospiti sono già in vantaggio grazie ad una clamorosa disattenzione difensiva dei nostri che non chiudono in tempo una verticalizzazione del centrale difensivo della Maroso. La reazione del Simala è immediata ma dopo una clamorosa chance di Battista Pusceddu che coglie il palo dopo aver superato l’estremo ospite è ancora la Maroso a chiudere in rete un veloce contropiede, 0-2. Ora la gara è tutta in salita ma le aquile biancorosse non hanno nessuna intenzione di cedere le armi ai cugini di Gonnosnò, inizia così un’altra gara, nonostante lo svantaggio infatti il Simala non perde la testa e comincia a tessere la sua tela. Dopo due belle parate del portiere ospite su conclusioni di Manca e Diana dimezziamo lo svantaggio grazie ad uno splendido gol di Pusceddu che di controbalzo spedisce in rete, 1-2. Ancora i nostri in avanti con Pusceddu che da centrocampo lancia per capitan Diana che colpisce al volo anticipando il portiere ma la palla esce d’un soffio. Al 20’ è la volta di Sitzia che dopo essersi accentrato lascia partire la solita bordata di sinistro che brucia i guanti al n.1 ospite. Al minuto 23 il Simala rimette la gara in equilibrio grazie a “rombo di tuono” Pusceddu che con un bolide mancino fa 2-2. Durante il minuto di recupero è però il nostro Simone Sanna che riesce con un colpo di reni a deviare in angolo una pregevole conclusione del n.7 della Maroso che chiude la prima frazione.
Durante l’intervallo gli atleti fanno grandi scorte d’acqua visto il gran caldo in campo, l’inizio di ripresa è decisamente avvincente, le due squadre partono subito a 100 all’ora, i nostri ripartono con Tetto Manca in avanti, Sitzia a destra, Diana a sinistra e Peppe Manca al centro della difesa. Il n.9 Manca si da un gran da fare in avanti sfiorando in diverse occasioni il vantaggio. Il numeroso pubblico incita le due formazioni ma il boato più grande arriva al 7’ quando l’ottimo Sitzia si presenta davanti all’estremo della Maroso e con una calma  quasi “olimpica” piazza di piatto all’angolino il gol del 3-2! Ora la Maroso come un animale ferito si getta in avanti col pensiero a quel vantaggio dissipato, i nostri però tengono botta  continuando a macinare gioco e non disdegnando insidiose avanzate, in una di queste infatti doppiano la maroso portandosi sul 4-2 grazie al solito Pusceddu che appena rientrato in campo non si lascia sfuggire un millimetrico assist di Peppe Manca. Il Simala a questo punto sente profumo di vittoria e si concende buone trame spesso accompagnate dallo sguardo rapito di un pubblico compiaciuto. La ciliegina sulla torta arriva a due dal termine quando ancora Pusceddu sigla la sua quaterna personale portandosi a quota 30 gol stagionali chiudendo di fatto la partita.

Al termine di questo primo girone è doveroso fare un mea culpa per una prima fase a stento che solo col 2013 ha visto la squadra crescere, se poi si vuol fare una disamina dei reparti possiamo riscontrare la poca precisione dei nostri in zona gol dato il penultimo attacco del girone con soli 43 reti in 12 gare, fa invece ben sperare la tenuta difensiva dei nostri che chiudono in solitario come quarta difesa del girone, non male per una squadra che si è piazzata all’ultimo posto in classifica. Fa ben sperare il fatto che la nostra compagine si presenterà alla fase finale della Coppa Primavera col miglior piazzamento di partenza nella classifica Fair Play infatti il preziosissimo 0,3 mantenuto fino alla fine del girone rimane il più basso tra tutte le compagini, speriamo questo possa essere di buon auspicio per una Coppa che i ragazzi simalesi ed il loro pubblico vogliono portare a casa!

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------



5^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  26.01.2013

                             Un cinico Albagiara espugna Sa Cruxi Manna!

SIMALA - ALBAGIARA  1-3

Formazione: Sanna, Manca G., Sitzia, Diana (c), Pusceddu B.; a disp.: Manca S. Cadau;

Marcatori:  11’Manca G., 18' - 17'st - 24'st (A);


Simala. Non è di certo mancato lo spettacolo al Sa Cruxi Manna tra un Simala sicuramente in crescita nelle ultime gare e un Albagiara che doveva far punti per mantenere viva la speranza Play Off. 

Pronti via e sotto un sole quasi primaverile è subito il Simala a pungere in attacco con Pusceddu che coglie il palo alla destra di Mallocci. La reazione dell'Albagiara non si fa attendere è infatti il nostro n.1 Simone Sanna che riesce ad evitare il peggio deviando una splendida conclusione degli ospiti dalla distanza. Al minuto 11 Simala in vantaggio, Pusceddu viene falciato a due metri dal limite, Peppe Manca si incarica di battere il calcio di punizione e con un collo destro dei tempi d'oro (vedi stagione 2009-2010) infila la palla a fil di palo, dove neanche Buffon potrebbe arrivare, 1-0 e grande entusiasmo del numeroso pubblico locale presente oggi al comunale. Passano pochi minuti e questa volta è Sitzia che dalla distanza sfiora il 2-0 con un fendente mancino, peccato! Gli ospiti non ci stanno e si portano in avanti finalizzando in rete una splendida azione corale impostata dall'ottimo Diego Racis e finalizzata da Murru, 1-1. Dopo il pari degli ospiti l'equilibrio in campo si mantiene per tutta la prima frazione.

La ripresa vede i biancorossi da subito in avanti alla ricerca del nuovo vantaggio, al 9' grande azione di Manca che apre per l'accorrente Diana, taglio al centro e Mallocci respinge miracolosamente la conclusione di Pusceddu. Passano 2 minuti e gli ospiti passano in vantaggio con un gran tiro che supera Sanna infilandosi all'angolino. La reazione dei nostri arriva con Diana che supera un difensore e conclude all'angolino ma ancora Mallocci con un quasi miracolo devia la triettoria e Marroccu spazza in angolo. Purtroppo nel momento migliore dei nostri arriva inesorabile il contropiede ospite che chiude le danze, 1-3.

Da segnalare l'ottima prova di Giuseppe Manca che nel ruolo di centrale si sta dimostrando all'altezza della situazione, contro Nuragus, nel recupero di sabato prossimo ci aspettiamo una conferma di questa sua ottima prestazione.

 


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

4^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  19.01.2013

                     Un Simala rimaneggiato cede il passo a Gergei…

LACCIO 7 – SIMALA  7-2

Formazione: Sanna, Manca G., Pusceddu D., Sitzia, Diana (c); a disp.: Orrù F.;

Marcatori:  11’-13’-18’-22’(L), 7’st Sitzia, 12’-15’st (L), 22’st Sitzia, 25’st (L);

 

Gergei. Dopo la spumeggiante vittoria, a pieno organico, sul campo del Pompu il Simala deve nuovamente fare i conti con una serie di infortuni che come vedremo faranno la differenza in quel di Gergei.

Ore 17:30, pronti via e subito Sitzia lancia Diana sulla sinistra che dopo uno stop volante supera Ghiani e scaglia un sinistro che coglie il palo alla destra dell’estremo locale. Veniamo al 7’ quando, l’ottimo Jonathan Manca supera sulla destra il giovanissimo Danilo Pusceddu concludendo d’un soffio a lato. Ancora il Simala in avanti con Manca che dalla distanza fa partire un missile respinto in angolo dal numero 1 del Laccio. Nonostante la buona partenza dei nostri all’ 11’ i padroni di casa passano con Lilliu che dalla distanza fulmina Sanna, stesso copione 2 minuti dopo quando ancora con un tiraccio dalla distanza il Laccio raddoppia. Il Simala a questo punto è alle corde, le assenze si fanno sentire contro lo squadrone di Gergei al gran completo che al 18’ mette a segno la terza stoccata! Passano pochi minuti e Sitzia dalla distanza scaglia un gran sinistro ma miracolosamente il portiere del Laccio respinge e sul successivo contropiede i suoi compagni di squadra realizzano la quarta rete chiudendo di fatto la prima frazione.

Nel secondo tempo il Simala non avendo niente da perdere sembra più pimpante e in maniera forse un pò troppo spregiudicata si butta in avanti correndo enormi rischi sulle folate offensive dei padroni di casa. Al 7’ finalmente con Sitzia andiamo in gol, è infatti una splendida conclusione del mancino biancorosso ad accorciare le distanze. Un minuto dopo è Simone Sanna a dire di no alla splendida conclusione di Jonathan Manca. Ancora il Simala in avanti col generoso Danilo Pusceddu che alla sua prima da titolare si sta facendo valere, la sua conclusione viene però neutralizzata dall’estremo locale. Bastano 3 minuti però al Laccio per rimettere ordine tra le sue fila, infatti grazie a due prodezze dei fratelli Ghiani la forbice si allarga e si va sul 6-1. Sitzia è l’ultimo ad arrendersi e ancora dalla distanza fulmina l’ottimo n.1 di Gergei accorciando nuovamente le distanze col suo proverbiale sinistro, 6-2. Un minuto dopo uno splendido lancio di Peppe Manca pesca capitan Diana in area di rigore il quale superato un avversario serve a Sitzia la palla del 6-3 ma purtroppo il tocco del nostro n.5 esce di un soffio; gol mangiato gol subito e sul rovesciamento di fronte il Laccio chiude la gara siglando il settimo gol.

Nonostante la sconfitta bisogna sottolineare la buona prova di carattere da parte di un Simala che nonostante le pesanti assenze e due giovanissimi come Danilo Pusceddu e Francesco Orrù i quali hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia, esce a testa alta dal comunale di Jenna Fenugu.

Un plauso va sicuramente fatto ai ragazzi di Gergei per il loro comportamento dentro e fuori dal campo, disputeranno sicuramente da protagonisti la fase Play Off.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 3^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  12.01.2013

    Il Simala sbanca il comunale di Pompu!

POMPU – SIMALA  4-7

Formazione: Sanna, Manca G, Diana (c.), Vizilio, Pusceddu B., a disp.: Sitzia;

Marcatori:  4’-7’ Pusceddu B., 10’(P), 13’Pusceddu B., 15’(P), 18’ Pusceddu B., 20’Vizilio, 22’(P), 25’ Pusceddu B., 15’st Pusceddu B., 24’st (P);

 

Pompu. Il 2013 inizia bene per la compagine simalese che contro un coriaceo Pompu fa sua l’intera posta in palio cancellando così la sconfitta dell’andata e guadagnando qualche punto in classifica. Fischio d’inizio del Sig. Giovanni Steri alle ore 16:30 in punto davanti ad un numeroso pubblico locale e ad un gruppo di tifosi simalesi che non hanno sicuramente avuto difficoltà ad affrontare la vicinissima trasferta.

I padroni di casa sfoggiano un impianto nuovo di zecca con un manto sintetico di nuova generazione sul quale già dai primi minuti i nostri vanno a mille cosi da sfiorare in diverse occasioni il gol del vantaggio. Scocca il quarto minuto quando Vizilio dalla destra serve Battista Pusceddu che dal limite scaglia un missile all’angolino portando in vantaggio le aquile biancorosse. Passano soltanto 2 minuti e Manca apre a sinistra per capitan Diana che pesca nuovamente il n. 11 Pusceddu il quale ancora dal limite ci porta sullo 0-2. Il Pompu barcolla ma per ben due volte ci mangiamo letteralmente il terzo gol e dal possibile +3 ci troviamo dopo uno sfortunato autogol di Manca con solo un gol di vantaggio. Ora è Sanna che con due autentiche prodezze nega il pareggio ai padroni di casa. Il minuto 13 porta bene ai nostri che ancora con Pusceddu si portano sul 1-3! Nuova reazione dei celesti pompesi che non mollano e con Orgiu accorciano le distanze, sarà però soltanto una mera illusione per i numerosi sostenitori locali, il Simala infatti fa valere il maggior tasso tecnico e al 18’ cala il poker con Pusceddu che con un pregevole tocco di sinistro infila l’ottimo Pani. Sulla sinistra Vizilio servito da Manca G. supera in velocità Corona e dalla distanza trova il diagonale giusto dando al punteggio proporzioni quasi tennistiche. Il “quasi” dura appena 4 primi, infatti dopo il terzo gol dei padroni di casa,  Raffaele Diana parte dalla sinistra, salta Corona e con un taglio al centro pesca ancora il bomber Pusceddu che di prima intenzione infila per la sesta volta il n.1 Pani, chiudendo sul 2-6 un’ottimo primo tempo. La ripresa si apre con l’identico copione, il Simala a fare la gara e i padroni di casa che giocano di rimessa. Siamo al 5’ quando Sitzia con una potente conclusione dalla distanza riscalda le mani a Pani, ancora Sitzia dalla destra taglia al centro per Diana che fa da sponda a Pusceddu il cui tiro esce di un soffio. Minuto numero 11 Pusceddu apre a sinistra per Diana che conclude di sinistro ma l’ottimo Pani devia in angolo. Assedio simalese, l’ottimo Giuseppe Manca dal limite scaglia un potente destro che viene nuovamente intercettato dal portiere ospite. Il gol è nell’aria e ancora Pusceddu si fa trovare pronto all’appuntamento portando i nostri a quota sette con un bel fendente a mezza altezza che si infila alla sinistra del portiere. La partita da questo momento in poi vedrà i simalesi fare grande possesso palla fino ai titoli di coda durante i quali i padroni di casa riusciranno ancora ad accorciare le distanze prima del fischio finale del Sig. Steri. Bella vittoria dunque dei biancorossi che aprono questo 2013 nel migliore dei modi!

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

2^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  15.12.2012                         

                             Un Simala rimaneggiato cede il passo al Nurri

SIMALA - NURRI  4-8

Formazione: Atzei G., Manca G., Diana (c.), Vizilio, Pusceddu B., a disp.: Sanna;

Marcatori:  4’(N), 7’Pusceddu B., 10’(N), 13’Pusceddu B., 15’-17’-21’-24’(N), 12’st Manca G.; 17’st (N), 20’st (N), 24’st Diana;

 

Simala. Quando si dice la sfortuna, non si vuole intendere sempre e solo quella che viene a mancare durante i 50 minuti di gioco, a volte viene a mancare anche prima… questo sta accadendo nell’ultimo periodo alla nostra amata squadra che anche in quest’ultima partita del 2012 si è dovuta presentare senza Sitzia, Cadau, Manca S., Pusceddu D. e Orrù. Se poi consideriamo che Vizilio ha giocato con una insopportabile tallonite che lo perseguita da alcune settimane abbiamo detto tutto.. o quasi.

Ore 15:30, si parte con i campioni regionali del Nurri che da subito vogliono fare un sol boccone dei nostri che però hanno la prima occasione con Battista Pusceddu che con un bel sinistro dal limite impegna Argiolu. Passano però un paio di minuti e gli ospiti passano con Tronci che supera Atzei con un fendente all’angolino. La reazione del Simala non si fa attendere, discesa di Diana sulla sinistra e apertura per Pusceddu B. che di prima intenzione gira in rete, 1-1. I nostri sfiorano dopo appena 2 minuti il gol del vantaggio con Manca G. ma anche questa volta Argiolu con una prodezza spedisce in angolo. Gol mangiato gol subito… anzi autogol! E’ infatti una sfortunata quanto decisiva scivolata in recupero di Vizilio a sorprendere Atzei in uscita e regalare il gol del vantaggio agli ospiti. Nuova reazione dei nostri che ancora con Pusceddu coronano una bella azione corale trovando il gol del pari, 2-2. Passa appena un minuto e prima con Manca G. poi con Pusceddu e a seguire con Diana non riusciamo a chiudere in rete una duplice respinta in area dell’estremo nurrese, nel contropiede che scaturisce gli ospiti passano nuovamente grazie ad una prodezza del loro capitano Davide Orrù, 2-3. Da questo momento in poi il Simala scompare, perde la testa, le idee, la concentrazione.. insomma un pò tutto e il Nurri ha vita facile andando a segno per ben tre volte e chiudendo la prima frazione con un pesante passivo per i biancorossi.

La ripresa comincia con il Simala subito in avanti, già dai primi minuti i nostri sembrano gestire la palla con più raziocinio, le dinamiche sembrano più fluide ma al momento di concludere siamo sempre poco lucidi e quasi ci facciamo ipnotizzare dal portiere avversario (cosa alla quale spesso abbiamo assistito in questa stagione). Nei primi 10 minuti ci “mangiamo” almeno 4 o 5 occasioni da gol e solo al 12’ riusciamo ad accorciare le distanze grazie ad un calcio di punizione di Manca G. che mira dritto all’angolino. Il gol è però solo un’illusione infatti le troppe distrazioni portano gli ospiti a sfiorare il gol in diverse occasioni e solo grazie alle spericolate quanto prodigiose uscite di Atzei non capitoliamo nuovamente. Il portierone simalese non può però nulla al 17’ quando su un angolo del Nurri arriva il secondo autogol della giornata, questa volta è capitan Diana che col fianco sinistro infila un incolpevole Gianmarco Atzei. Passano pochi minuti e ancora gli ospiti in gol con Murgia che approfittando dell’ennesima disattenzione dei nostri chiude in rete. Ad un minuto dal termine punizione per il Simala, Pusceddu serve Diana che di prima intenzione batte Argiolu chiudendo di fatto la gara col risultato di 4-8. Mai un inizio di stagione è stato così pesante e così in salita per il Simala e forse mai tanti infortuni tutti insieme, cosa dire.. c’è solo da sperare che la pausa natalizia porti bene ai nostri e il nuovo anno cominci sotto una buona stella. Auguri a tutti, e soprattutto ad una squadra che mai come quest’anno ne ha veramente bisogno!

 

-----------------------------------------------------------------------------------

1^ giornata ritorno - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  08.12.2012

    Un buon Nuragus ubriaca il Simala…

NURAGUS – SIMALA  6-5

Formazione: Sanna, Manca G, Diana (c.), Sitzia, Pusceddu B., a disp.: Cadau;

Marcatori:  8’-10’(N), 15’ Diana, 18’ (N), 20’ Pusceddu B., 24’ (N); 5’st Cadau, 10’st (N), 15’st Pusceddu B., 18’st (N), 22’st Pusceddu B.;

 

Nuragus. Ancora una trasferta amara per un Simala che in questa stagione non riesce proprio a far sua la posta in palio. Anche a Nuragus, a dir la varità, la fortuna non è stata dalla parte dei battaglieri biancorossi che pure fino all’ultimo istante hanno cercato di trovare quel gol del pareggio che sarebbe stato sicuramente meritato da parte della nostra compagine la quale ha giocato tre quarti di gara nella metà campo dei padroni di casa. Un assedio quello del Simala che già dai primi minuti ha letteralmente bombardato l’ottimo Castangia che da diversi anni ormai è tra i migliori portieri del circuito.

Pronti via e il Simala si porta subito in avanti prendendo campo ai padroni di casa che si chiudono a riccio e agiscono solamente in contropiede, difatti al minuto 8 la percussione centrale di Melis con destro a seguire trafigge Sanna, brutta botta per i nostri ma non basta, o almeno non basta al Nuragus che dopo soli 2 primi trova ancora e questa volta dalla distanza, il varco giusto portandosi sul 2-0. Stranamente i nostri non sbandano e continuano a gestire il gioco senza perdere la testa è infatti Sitzia che dalle retrovie verticalizza per capitan Diana che superato un uomo fa secco Castangia con una puntata mancina, 2-1! I biancorossi galvanizzati dal gol sembrano indemoniati e nel giro di pochi minuti sfiorano in diverse occasioni il gol del pareggio ma la troppa generosità accompagnata forse da un eccessivo sbilanciamento in avanti regala spazi al Nuragus che ancora in contropiede sorprende Simone Sanna. Bastano 2 minuti ai nostri per accorciare le distanze con Pusceddu B. che con un’autentica bomba dalla sinistra trafigge l’estremo nuraghese, 3-2. Siamo in partita anzi stiamo dominando ma una clamorosa svista arbitrale regala un calcio di punizione dal limite ai padroni di casa, tiro, respinta della barriera e rimpallo favorevole a Congiu che supera un Sanna in sensibile ritardo nell’uscita, 4-2 e tutto da rifare. All’ultimo minuto é il neo entrato Cadau che con un sinistro dal limite per poco non sorprende Castangia, la bella conclusione del nostro ritrovato numero 6 chiude di fatto la prima frazione.

Il secondo tempo si gioca sotto la luce artificiale vista la cappa di nuvoloni che si intravede sul paese che dà nome al vino, fortunatamente il sintetico di nuova generazione applicato al comunale di via Lixius nelle scorse settimane ha assorbito velocemente la copiosa pioggia mattutina e le due compagini non trovano nessuna difficoltà nel controllo dalla palla, tanto meno il Simala che da subito riprende a tessere la sua  fitta ragnatela di passaggi che vengono finalizzati al 5° da Cadau il quale arpiona un pallone impossibile e con un tocco soft supera l’estremo nuraghese accorciando così le distanze, 4-3. Dopo il gol sono sempre i nostri in attacco a creare occasioni a grappoli però non finalizzate, e.. si sà chi sbaglia paga e purtroppo veniamo nuovamente puniti dal Nuragus che con una veloce triangolazione si porta in avanti sorprendono la nostra difesa portandosi sul 6-4. Manca G., oggi centrale difensivo suona la carica e in due occasioni si fa apprezzare dalla distanza. Al minuto 22 ennesimo fallo della difesa locale e calcio di punizione per il Simala, parte Pusceddu e con lui un micidiale sinistro che si insacca alle spalle di Castangia regalando nuove speranze ai nostri, speranze che sembrano concretizzarsi un minuto dopo con Cadau che supera il portiere ma il suo piatto destro va ad impattare sul palo alla destra del portiere.. che sfortuna! A due minuti dal termine i nostri subiscono il sesto fallo e vanno al tiro libero ma ancora una volta l’ottimo Castangia devia in angolo la bordata di Peppe Manca. Ultimi minuti di recupero al cardiopalma con i nostri che sfiorano ancora il gol del pari con Cadau poi con Pusceddu e ancora con Diana ma anche oggi la dea bendata non ne vuol sentire e dopo 3 minuti di recupero il direttore di gara dà il fischio finale a una splendida battaglia che avrebbe certamente visto quale giusto esito un pareggio. Da segnalare l’ottima prova in fase difensiva di Giuseppe Manca, ottimo nelle chiusure e nelle impostazioni offensive, speriamo che questo suo stato di forma sia di buon auspicio per l’ultima gara dell’anno contro il Nurri che si disputerà a Sa Cruxi Manna sabato prossimo alle ore 15:30.

 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

6^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  23.11.2012                                                          Un Simala rimaneggiato cade a Gonnosnò…

 MAROSO - SIMALA  8-5

Formazione: Orrù, Sitzia, Manca G., Pusceddu B. (c.), Manca S., a disp.: Cadau G.;

Marcatori:  10’-12’-15’(M), 17’ Pusceddu B., 5’st (M), 8’st Pusceddu B., 12’st Cadau, 13’ st (M), Manca S., 17’-22’-24’st (M), 25’st Pusceddu B.;

Espulsioni: al 18’st Manca G. (cartellino azzurro);

Gonnosnò. Un Simala rimaneggiato crolla nell’anticipo del venerdi sera sul campo della rigenerata Maroso che con una squadra al gran completo e un super Frau tra i pali si aggiudica i 3 punti in palio.

Esordio per la prima volta dal primo minuto del giovanissimo Francesco Orrù (classe 96) e per la prima volta in questa stagione di Stefano “Pato” Manca, le assenze sono di quelle che si fanno sentire: Vizilio, Sanna, Pusceddu D. ecc.; anche capitan Diana indisponibile per una distorsione a 24 ore dal match dovrà seguire la gara dalla panchina (dopo un filotto di 31 partite consecutive giocate) e dispensare buoni consigli al giovane Orrù. Fascia del capitano dunque al bomber Pusceddu che prima della gara suona la carica ai suoi.

Sono le ore 20:00 in punto quando il Sig. Fois di San Gavino davanti a circa 50 spettatori da il fischio d’inizio alla 7^ gara del girone di andata.

Il Simala parte contratto, quasi intimidito dalla pressione iniziale dei padroni di casa che da subito cercano il gol del vantaggio. Al 4’ il capitano della Maroso, Toni Coni, dalla distanza impegna Orrù che in due tempi riesce a far suo il pallone; ancora i padroni di casa con Desogus che di poco spedisce al lato. Siamo al minuto 9 quando il Simala ha le sue grandi occasioni con Pusceddu prima e Manca S. poi, ma l’estremo della Maroso si supera con due interventi prodigiosi. Passa un minuto e i padroni di casa trovano il vantaggio grazie ad una cannonata di Casu che dal limite infila Orrù, 1-0. Il Simala in questa fase della gara è poco lucido e dopo appena 2 minuti capitola nuovamente, su una rimessa laterale dei bianchi di Gonnosnò infatti viene lasciato libero il laterale sinistro che al volo pesca l’angolo di sinistra dove un incolpevole Orrù non può arrivare, 2-0. I biancorossi sono storditi e infatti dopo un altro gol letteralmente “mangiato” davanti a Frau e una sfortunata traversa su una bomba terra-aria di Sitzia da centrocampo, sono ancora i padroni di casa ad andare in gol grazie ad un’avventurosa uscita di Orrù che forse per via del pallone scivoloso non riesce a trattenere un cross dei bianchi.  A stemperare il brutto avvio dei simalesi al 17’ arriva il gol di capitan Pusceddu che di controbalzo infila finalmente l’ottimo Frau riducendo le distanze e chiudendo di fatto la prima frazione.

Nella ripresa i simalesi partono a spron battuto sfiorando la seconda marcatura prima con Pusceddu, poi ancora con Manca G. ma il solito Frau salva il Maroso che in contropiede punisce nuovamente i nostri, grazie ad una puntata dalla distanza, 4-1. A questo punto qualsiasi squadra dovrebbe subire un crollo psicologico e la partita potrebbe finire in goleada ma non sarà così, siamo al minuto 8 quando capitan Pusceddu dalla distanza da l’angolatura giusta al suo piede sinistro e accorcia le distanze. Le speranze di recupero per i biancorossi si fanno ancora più concrete quando 4 minuti più tardi Cadau prende palla dal limite e con una strepitosa girata trova il rasoterra giusto portandoci a meno uno, 4-3. Le disattenzioni da parte dei nostri però non mancano e dopo solo un minuto i padroni di casa vanno ancora a segno… peccato! Come nel primo tempo però il minto 17 ci porta bene e porta bene soprattutto a “Pato” Manca che sigla il suo primo gol stagionale, 5-4. Il Simala questa volta ci crede sul serio e sfiora clamorosamente il pareggio ancora con Manca, ma ancora di rimessa la Maroso fa secca la nostra difesa che si fa trovare nuovamente in ritardo nella chiusura del centrale offensivo locale, 6-4. A complicare le cose arriva l’espulsione di Manca G. che stende l’attaccante dei bianchi e si vede sventolare dal Sig. Fois il cartellino azzurro. Fuori per 4 lunghissimi minuti così come previsto dall’articolo 11 del regolamento, a meno di eventuale realizzazione dei bianchi. Anche la sfortuna accompagna i nostri che subiscono il settimo gol nell’ultimo dei 4 minuti di inferiorità numerica. A pochi minuti dal termine arriva anche l’ottavo gol della Maroso e a poco servirà nell’ultimo minuto il gol del 8-5 di Pusceddu se non per segnalare la sua personale tripletta e la scalata a quota 12 nella classifica marcatori. Ennesima sconfitta dunque per un Simala che non riesce ancora a vincere in questa stagione ma che anche a Gonnosnò ha dominato per buoni tratti la gara, dimostrando che “forse” al completo e con qualche assenza in meno potrà ancora dire la sua nel corso del campionato.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------

 

5^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  10.11.2012

      Un grande derby di marmilla!

ALBAGIARA – SIMALA    3-1

Formazione: Sanna, Vizilio, Diana (c.), Manca G., Pusceddu B.; a disp.: Orrù, Cadau, Pusceddu D., Sitzia;

Marcatori:  18’- 20’(A), 13 st’(A), 15’st Pusceddu B.;

 

Albagiara. Un derby che ha rispettato le attese quello tra un ottimo Albagiara e un Simala in crescita che si è presentato al palazzetto  comunale dei cugini “celesti” con l’intenzione di fare la partita.

Alle 18:30 il Sig. Gianluigi Vacca di Masullas da il fischio d’inizio ad una gara che si rivelerà avvincente quanto equilibrata. Siamo al 3’ quando i biancorossi si presentano davanti al portiere albagiarese Mallocci che con un prodigioso intervento toglie il pallone dalla linea di porta. Pusceddu è scatenato e dalla distanza fa partire un fendente di sinistro che vede ancora l’estremo locale protagonista di una strepitosa parata. I padroni di casa, sornioni, chiudono bene gli spazzi giocando di rimessa, il Simala dal canto suo fa un buon possesso palla ma perde spesso di lucidità negli ultimi 5 metri. Al 15’ l’Albagiara si fa pericolosissimo, disattenzione dei nostri e l’attaccante dei celesti si invola superando Sanna e tirando a botta sicura ma Diana con una miracolosa scivolata intercetta il pallone aiutandosi forse con un tocco di mano ma il Sig. Vacca lascia proseguire giudicando involontario il tocco. Passano 3 primi e ancora i padroni di casa in avanti, questa volta par i nostri non basta la grande parata di Sanna, infatti nel successivo rimpallo l’Albagiara passa, 1-0. La reazione dei Simalesi è forse troppo generosa e una difesa troppo scoperta viene nuovamente superata da una velenosa puntata di Marroccu che si trova nei piedi un pallone impazzito che dopo una serie di carambole riesce a spingere in rete, la mazzata! Un rigenerato Cadau prende il posto di Pusceddu in avanti presentadosi con una serie di serpentine che solo Mallocci in uscita riesce a fermare. Il tiro a fil di palo di Sitzia al minuto 25 chiude di fatto la prima frazione. Il presidente Diana nell'intervallo cerca di incoraggiare i suoi che rientrano in campo convinti di poter far male alla celeste, i primi dieci minuti della ripresa sono infatti un monologo simalese, i biancorossi assediano i padroni di casa che però hanno un uomo in più, Alessandro Mallocci, che pare insuperabile parando tutto quello che un portiere normale solitamente non può parare (per i più attenti sportivi simalesi una specie di Gianmarco Atzei stagioni 2007-2010... un mostro!). Il 13 non porta bene ai nostri che capitolano per la terza volta infilati da un velocissimo contropiede dell'attacco albagiarese. Bugiardo, così appare il risultato in questo momento a chi vi parla, il Simala dopo aver prodotto tanto si trova in svantaggio di 3 reti, ma questo è il bello calcio a 5. Non molliamo e a 10 dal termine facciamo tremare l'Albagiara grazie ad un'autentica prodezza di Pusceddu che dalla distanza si incarica di tirare un calcio di punizione che a 120 orari si insacca (finalmente!) nell'angolino alle spalle del mostro, 3-1! I simalesi ci credono ancora sfiorando almeno 6 volte il secondo gol e andando al 5° fallo a 8 dal termine, ma oggi non è proprio giornata e nonostante l'assedio finale biancorosso nell'area dei padroni di casa il risultato non cambia, finisce così 3-1 uno splendido derby che come sempre non ha tradito le attese.

Nessun amaro in bocca dunque per un Simala che torna a casa a testa alta e già proiettato alla sfida che negli ultimi anni è diventata un classico. Sabato infatti a sa Cruxi Manna andrà in scena Simala - Red Scorpions!   

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

4^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  03.11.2012                                                        …un Simala rimaneggiato si arrende alla capolista!

SIMALA  – LACCIO7  6-8

Formazione: Sanna, Diana (c.), Manca G., Sitzia, Pusceddu B.; a disp.: Orrù Francesco, Zuddas Mauro;

Marcatori:  2’(L), 6’Sitzia, 10’(L), 16’st Pusceddu B., 20’(L), 23’Diana, 25’(L), 5’-9’st (L), 14’st Pusceddu B., 16’st(L), 20’st Pusceddu B., 22’st(L), 24’st Pusceddu B;

Ammonizioni: Pusceddu B.;

 

Simala. Seconda sconfitta consecutiva tra le mura amiche per un Simala rimaneggiato date le importanti assenze di Vizilio, Manca S. e Cadau. Il Laccio7 dal canto suo si presenta a Sa Cruxi Manna al gran completo e da prima della classe portandosi infatti subito in vantaggio già al 2’ minuto grazie ad una imperdonabile disattenzione dei biancorossi. Al 4’ Manca viene ammonito dal Sig. Faa di San Gavino per un fallo da tergo, il seguente calcio di punizione ospite esce di poco alla destra di Sanna. La reazione dei nostri non tarda ad arrivare e già al 6’ Sitzia con un bel sinistro finalizza un veloce contropiede, 1-1. Passano pochi minuti e ancora gli ospiti in vantaggio grazie ad un tiro dalla distanza che trafigge Sanna ma questa volta è un altro sinistro, quello di  Pusceddu B., a riportare l’equilibrio in campo. Sulla destra entra Zuddas per Manca che accusa una botta al ginocchio destro, la gara é veloce e intensa, i simalesi con orgoglio si portano in avanti ma al 20’ sono ancora gli arancioni di Gergei a passare in vantaggio infilando Sanna con una puntata centrale, 2-3. Le reiterate proteste di un ingenuo Pusceddu B. per un calcio di punizione, tra l’altro assegnato, ci costano la seconda ammonizione. Il nostro numero 11 si fa però perdonare un minuto dopo con un bel lancio dalla difesa che pesca Diana al limite dell’area, il nostro capitano con una pregevole girata al volo infila tra le gambe del portiere ospite, portandoci sul 3-3. Ancora una volta però ci è fatale una disattenzione e all’ultimo minuto della prima frazione arriva inesorabile il vantaggio ospite.

Il secondo tempo comincia male per i biancorossi che accusano un’ancora precaria preparazione fisica al cospetto di un avversario che va a mille e che nei primi dieci minuti si porta sul  6-3. Ad accorciare le distanze è ancora Pusceddu B. con un perfetto diagonale mancino. Al 15’ esordio per il giovanissimo, classe 96, Orrù che sostituisce Sanna tra i pali. Passa però un minuto e gli ospiti con un tiro dalla distanza realizzano il 4-7. I due bei diagonali di Pusceddu nel finale e l’ottavo gol ospite chiudono cosi una gara sicuramente spettacolare che lascia però l’amaro in bocca ai tifosi biancorossi che aspettano ancora i primi punti della stagione.. chissà che non arrivino proprio nel derby di sabato prossimo contro i cugini di Albagiara.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

3^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  27.10.2012

           Colpo grosso del rinnovato Pompu!

SIMALA  – POMPU 3-7

Formazione: Sanna, Diana, Manca G., Sitzia, Vizilio; a disp.: Cadau (c.), Pusceddu D., Pusceddu B.;

Marcatori:  2’ Sitzia, 18’(P), 3st’(P), 8’st Pusceddu B., 12’-15’-18’st (P), 22’st Sitzia, 25’st (P);

 

Simala. Prima di campionato tra le mura amiche amara per i simalesi che nonostante l’ottimo avvio crollano sotto la pesante pioggia che si abbatte su Sa Cruxi Manna. I biancorossi partono alla grande passando subito in vantaggio con l’ottimo Sitzia che dalla destra fa partire un potente sinistro che trafigge un incolpevole Pani. Passa un minuto e Sanna riesce a deviare in corner un forte tiro di Corona. Al 10’ i simalesi hanno la palla del raddoppio ma Manca dopo aver scartato il portiere tira fuori di un soffio. Come si dice gol mangiato gol subito.. ed infatti il Pompu al minuti 18’ pareggia i conti con un perfetto contropiede chiudendo di fatto la prima frazione.

Secondo tempo con i biancorossi alla ricerca del vantaggio ma è un altro contropiede dei celesti di Pompu che ha la meglio sulla nostra difesa, 1-2. Ora le cose si complicano per il Simala e il pareggio di Pusceddu B. è solo una mera illusione sulle possibilità di rilancio dei nostri, il vantaggio del Pompu arriva infatti inesorabile come la pesante pioggia che scende copiosa, i nostri come sappiamo non amano i campi scivolosi dove invece vanno a nozze i vicini rivali che tra scivolate al limite e qualche tocco “involontario” di mano, non visto da un generoso direttore di gara, si portano addirittura sul 2-6. Sitzia al 22’ trova un varco e dalla distanza insacca la sua personale doppietta. Nel finale il Pompu, ancora in contropiede realizza il gol del 3-7 e porta a casa 3 punti meritati. Per il Simala una sconfitta amara che bisognerà cercare di cancellare già dalla settimana prossima sempre a Sa Cruxi Manna contro il fortissimo Laccio 7 di Gergei.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

2^ giornata andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  20.10.2012

              Si parte da meno uno…

NURRI – SIMALA  6-0 (a tavolino)

Formazione:

Marcatori:  

 

Nurri. I padroni di casa del Nurri vincono 6-0 a tavolino per la mancata presentazione della squadra del Simala che oltre alla sconfitta a tavolino subisce la penalizzazione di un punto in classifica.


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 


1^ giornata di andata - Campionato di Calcio a 5  C.S.I.  02.02.2013

              Grazie ad uno splendido poker i simalesi si bevono un buon Nuragus!

SIMALA - VALENZA NURAGUS  4-1

Formazione: Orrù, Manca G., Sitzia, Diana (c), Pusceddu B.; a disp.: Pusceddu D., Cadau;

Marcatori:  7’Sitzia, 15' - 20' Pusceddu B., 23' (V.N.), 24'st Pusceddu B.;


Simala. Grande spettacolo al comunale di Simala nel recupero della prima giornata del girone di andata contro il malcapitato Nuragus che nonostante l'ottima prestazione ha dovuto fare i conti con una squadra in crescita già da diverse giornate. Il Simala sembra infatti meno impacciata della squadra che abbiamo visto in questo inizio di stagione, lo spirito dei giocatori è nuovamente quello dei tempi migliori e la voglia di far bene già dal mese di marzo nella Coppo Primavera sta coinvolgendo tutti quanti. La verità è che questa squadra è composta non solo da atleti ma anche da ragazzi che sanno di poter dare quel qualcosa in più già a partire dalle prossime settimane, con i recuperi di Lorenzo Vizilio e Stefano Manca ci saranno infatti tutti i presupposti per far bene e dare un senso ad una stagione che sicuramente è cominciata male ma che potrebbe ancora regalare delle soddisfazioni ai nostri. 

Si comincia sotto una pioggia incessante in un comunale ai limiti dell'impraticabilità; i nostri sembrano però reggere alla grande l'impatto con la pioggia e da subito si portano in avanti, già a 2' Sitzia si presenta davanti al portiere ma in precario equilibrio perde il passo e tira al lato. Contropiede del Nuragus e Orrù si salva con l'aiuto del palo! Il Simala al 7' passa, Manca apre per Diana sulla sinistra, taglio del capitano per Pusceddu che apre sulla destra per l'accorrente Zillo Sitzia che piazza il pallone col suo chirurgico sinistro, 1-0! I nostri sono scatenati, Diana supera un difensore a centrocampo scende sulla sinistra e taglia per il bomber Pusceddu che ringrazia e insacca ancora di sinistro, 2-0! Ora i nostri cercano di addormentare la gara con ripetuti passaggi sulla linea di difesa, il Nuragus però è squadra di carattere e in due occasioni è la bravura del giovane Francesco Orrù (esordio casalingo dal primo minuto per lui) ad evitare il peggio. Ancora Manca G. apre questa volta sulla destra per Sitzia che saltato un uomo serve a Pusceddu la palla del 3-0! Nonostante i 3 gol di scarto il Nuragus alza la testa e con una puntata dal limite accorcia le distanze prima del duplice fischio.

La ripresa comincia con un Cadau scatenato in avanti che in almeno tre occasioni mette in difficoltà gli ospiti, il fisico e l'ottima tecnica del nostro centrale offensivo impediscono spesso ai nuraghesi di fermare le sue avanzate, come al 11' quando solo la bravura dell'estremo ospite nega il gol al nostro "Chinaglia"! Al 13' capitan Diana lascia spazio al giovanissimo Danilo Pusceddu che prende posto proprio sulla sinistra, il nostro n.3 classe 1996 si dimostra subito all'altezza della situazione portandosi addirittura in zona gol in ben due occasioni. Cadau dopo aver dato tutto lascia il posto a bomber Pusceddu che in diverse occasioni cerca il suo terzo gol personale, quello che in molti campi d'Europa da diritto a portar via il pallone. Mancano ormai pochi minuti alla conclusione di una gara spettacolare e il Nuragus si fa ancora sentire in avanti cogliendo una traversa dalla distanza con una palla che a seguire rimbalza sulla linea di porta per poi essere spinta in angolo da Orrù. Ad un minuto dal termine è nuovamente la coppia Diana - Pusceddu a sorprendere la difesa ospite col numero 11 che chiude l'azione con un colpo di fioretto che scavalca il portiere in uscita, 4-1 e tutti a bere un thè caldo! 

Dopo il turno di riposo della prossima settimana i nostri si ripresenteranno al comunale per l'ultima del girone che prevede un clasico tutto da gustare contro la Maroso, un buon trampolino di lancio verso la Coppa Primavera!

 


Comments